Hockey
15.08.2018 - 21:540

Il secchio stavolta non c'è, i gol (del Lugano) e le botte sì

Nella prima uscita stagionale la squadra di Greg Ireland si impone 6-1 a Biasca contro i Ticino Rockets. Doppiette per Hofmann e Walker

La prima uscita del Lugano è stata caratterizzata da alcune assenze importanti. L’allenatore bianconero Greg Ireland ha infatti tenuto a riposo alcuni elementi di spessore, quali il portiere Merzlikins, i due stranieri Lapierre e Lajunen, come pure Sannitz e Ronchetti (questi ultimi due leggermente acciaccati). Questa volta a Biasca si è potuto giocare senza il bidone in pista (come capitato nella sfida tra Rockets e Ambrì) e il Lugano ha fatto valere il maggior tasso tecnico andando in rete a scadenze regolari. Il primo gol stagionale porta la firma del cecchino di turno Hofmann, autore di una doppietta come il compagno Walker. Da notare le due penalità di partita inflitte a Ulmer e Smith, quest’ultimo protagonista addirittura di due scazzottate, con la seconda che gli è costata l’allontanamento. In pista per il Lugano sono scesi tutti i nuovi acquisti e si è subito messa in evidenza la prima linea di difesa composta da Löffel e Chorney, entrambi autori di un assist. Nei padroni di casa sono sono piaciuti il portiere Mattys (autore di alcuni buoni interventi) e l’attaccante Portmann, a Biasca grazie all’accordo con il Davos.

Tags
lugano
gol
biasca
© Regiopress, All rights reserved