TiPress
Hockey
25.01.2018 - 18:500

I tifosi del Losanna schedati in trasferta

Dopo gli incresciosi fatti della Valascia. Una misura che, però, sembra dividere: le posizioni di Lugano e Ambrì

La Commissione per l’ordine e la sicurezza di Swiss Ice Hockey ha stabilito che, dopo gli episodi di una decina di giorni fa alla Valascia, d'ora in poi i vertici della società vodese dovranno sempre fornire al club avversario, al più tardi due ore prima dell’ingaggio d'inizio, i nomi dei propri tifosi che decideranno di effettuare la trasferta. Ad annunciarlo, in una nota stampa è lo stesso Losanna, che specifica anche come il suo stesso servizio di sicurezza dovrà collaborare con il club ospite per le operazioni di perquisizione ai cancelli d'entrata. Quando i sostenitori dell'Lhc dovranno mostrare un documento d’identità, se vorranno accedere al settore ospiti.

Una sanzione, questa, che divide i vertici di Lugano e Ambrì Piotta. Con il club leventinese che, per bocca del suo direttore Michele Orsi, ai microfoni della Rsi giudica tale misura «sbagliata, perché rende responsabile il club di atti criminosi compiuti da persone private, su cui la società non ha alcun controllo. Io non conosco i nomi dei facinorosi che si nascondono nella nostra curva, quindi i come posso assumermi la responsabilità di dichiarare al club avversario che il signor X o il signor Y verrà da voi, e magari è una persona problematica?». Diversa, invece, l'opinione del club bianconero. «Non è una grande novità, visto che su alcune piste certe misure già esistono – dice, dal canto suo, il direttore amministrativo del Lugano Jean-Jacques Aeschlimann –. Parliamo semplicemente di una verifica molto più intensa, una misura che va a rendere più concreti gli scambi di informazioni che già oggi avvengono tra le varie società, in cui la grande differenza è proprio il controllo del documento di identità». 

Tornando al comunicato del club vodese, si legge inoltre che se la situazione non dovesse migliorare, la Commissione per l’ordine e la sicurezza della Lega si riserverà il diritto d’impiegare un'équipe incaricata di effettuerà delle riprese tv dei suoi tifosi, sia in occasione delle partite in casa, sia di quelle in trasferta. E i costi di tale misura verrebbero poi addebitati allo stesso club losannese.

Tags
losanna
tifosi
sicurezza
trasferta
© Regiopress, All rights reserved