laRegione
Nuovo abbonamento
guidotti-il-mister-mi-ha-detto-di-stare-tranquillo
Ti-Press/D.Agosta
+1
Calcio
01.07.2020 - 23:010

Guidotti: 'Il mister mi ha detto di stare tranquillo...'

Vent'anni dopo il Lugano torna a battere il Basilea a Cornaredo, con il 21enne ticinese piacevole sorpresa. Jacobacci: 'Ha perso un pallone in 45 minuti'

Proprio come i record, anche i tabù sono fatti per finire in soffitta. Contro il Basilea il Lugano è tornato a vincere a Cornaredo dopo vent'anni (dal 12 novembre 2000, con rete di Gimenez). Lo ha fatto grazie a due gol di Gerndt e Holender e a una prestazione di assoluto valore, probabilmente la migliore da quanto il campionato di Super League ha ripreso il suo cammino. Tre punti che avvicinano i bianconeri a quello che rimane l'obiettivo stagionale (la salvezza), ma che nel contempo descrivono la crescita di una squadra il cui potenziale è ancora in parte da scoprire.

Tra le piacevoli sorprese della serata, l'innesto a inizio ripresa di Stefano Guidotti. Il giovane ticinese si è disimpegnato con disinvoltura, garantendo un apporto maggiore rispetto a Lovric... «Ha perso un pallone in 45 minuti, ne ha recuperati molti altri e non ha avuto paura di effettuare cambi di fronte precisi e puntuali. Lo vedo in allenamento tutti i giorni e sono conscio delle sue qualità. Lo avevo detto: deve aspettare e quando il suo momento arriverà lo saprà cogliere».

Le parole del tecnico bianconero dipingono la buona prestazione del 21enne centrocampista. Il quale, dal canto suo, è conscio di essere entrato in campo con il piglio giusto. «Il mister mi ha detto di stare tranquillo e di mostrare quelle che sono le mie qualità. Ed è ciò che ho cercato di fare. Chiaro, entrare contro il Basilea non è mai facile, ma sapevo che questa era un'opportunità da non sprecare per mostrare ciò che so fare. Sono entrato emotivamente tranquillo, ma molto carico. Nei primi minuti ho dovuto ritrovare le sensazioni migliori, perché si trattava del mio esordio, mentre gli altri avevano già tre partite e mezza nelle gambe. Con il trascorrere dei minuti mi sono sentito sempre meglio. Ero sereno e questo ha sicuramente giocato a mio favore».

Adesso Jacobacci sa di poter contare su un giocatore in più. Se necessario pure per una partita difficile come quella che i bianconeri affronteranno domenica sul sintetico contro i campioni in carica dello Young Boys. Unica nota stonata della serata, l'infortunio a Bottani al 45'. Per il numero 10, un problema al ginocchio la cui gravità andrà accertata nel corso delle prossime ore.

CALCIO: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 5 immagini
© Regiopress, All rights reserved