Keystone
Calcio
09.06.2019 - 17:510
Aggiornamento : 18:15

I rigori regalano il terzo posto all'Inghilterra

A Guimaraes, una spenta Svizzera chiude al quarto posto il final four di Nations League. Decisivo l'errore dal dischetto di Drnic

A Guimaraes, ci vogliono i rigori per decretare chi tra Svizzera e Inghilterra chiude al terzo posto la prima edizione della Nations League. In Portogallo, infatti, i tempi regolamentari della finale di consolazione si chiudono a reti inviolate, nonostante una sensibile supremazia territoriale dei britannici. Che, invero, poco prima del 90' il gol lo trovano pure, con Wilson, ma viene annullato dal direttore di gara (il rumeno Ovidiu Hategan, dopo aver rivisto l'azione al video) per un precedente fallo. In altre tre occasioni gli uomini di Petkovic si vedono graziati anche dai legni (a cui va addizionata una quarta volta nel prolungamento su punizione di Sterling). Così, anche con un pizzico di fortuna, la Svizzera (decisamente più spenta rispetto a quella vista mercoledì in semifinale contro il Portogallo), riesce a rinviare il verdetto ai prolungamenti (e da lì anche ai rigori). Dove Sommer, a due riprese, salva la baracca su Sterling. Nella ripresa dei prolungamenti, Petkovic manda nella mischia pure Noah Okafor, che fa così il suo debutto ufficiale in Nazionale. Ma anche i due tempi di 15 minuti si terminano senza segnature, e dunque la decisione arriva dal dischetto.
Nei rigori, per l'Inghilterra segnano Maguire, Barkley, Sancho, Sterling e il portiere Pickford. Per la Svizzera rispondono Zuber, Xhaka, Akanji, Mbabu e Schär. Nulla di fatto dunque dopo la prima serie di 5 rigori a testa. Si va così a oltranza. Segna Dier, mentre Drnic si fa parare il tiro da Pickford, che regala così agli inglesi il terzo posto nella neonata Nations League.

Potrebbe interessarti anche
Tags
rigori
svizzera
inghilterra
terzo
terzo posto
league
nations league
nations
sterling
© Regiopress, All rights reserved