Calcio
16.02.2019 - 20:550
Aggiornamento : 17.02.2019 - 08:13

Sadiku, Gerndt, Sabbatini e il Lugano ritrova la vittoria

Il bianconeri espugnano con un chiaro 3-0 la Swissporarena di Lucerna in un confronto che li ha visti in grande difficoltà nei primi 20'

Il Lugano è tornato alla vittoria. Una vittoria che mancava dal 28 ottobre, 12° turno di campionato. I bianconeri hanno rotto l'incantesimo andando ad imporsi 3-0 a Lucerna, al termine di una partita nella quale hanno rischiato di finire sotto già nei primi minuti, ma che con il passare del tempo sono riusciti ad incanalare nella giusta direzione. In vantaggio poco dopo la mezz'ora con un colpo di testa di Sadiku, il Lugano ha chiuso i conti nel finale grazie a Gerndt e Sabbatini. E se il finale è stato trionfale, decisamente difficile era stato l'inizio, con il Lucerna riversato in area di rigore bianconera. I padroni di casa già dopo 53 secondi avevano centrato una clamorosa traversa, per poi chiamare in causa Baumann (ottima la sua prova) almeno quattro i cinque volte. Il Lugano sembrava non capirci nulla, ma pian piano ha rimesso il campanile al centro del villaggio, riprendendo a macinare il suo gioco. Determinante il gol di Sadiku, trovato, in pratica, alla prima occasione nella quale la squadra di Celestini è entrata in area con un'azione manovrata. Nella ripresa il tecnico ha mutato l'assetto iniziale, inserendo Covilo per l'infortunato Piccinocchi e piazzandolo a mo' di argine davanti alla difesa. E, per una volta, la retroguardia non ha palesato alcuna incertezza, permettendo agli attaccanti di colpire in contropiede, soprattutto dopo l'espulsione del pericolosisssimo Eleke per doppio ammonimento. Il Lugano ritrova la vittoria e, finalmente, anche il sorriso. Forse la primavera è davvero iniziata...

Potrebbe interessarti anche
Tags
lugano
vittoria
sadiku
lucerna
sabbatini
gerndt
lugano ritrova
© Regiopress, All rights reserved