Calcio
22.05.2018 - 20:050
Aggiornamento : 20:56

Petkovic: 'Lasciamoci ispirare dalla Nazionale di hockey'

Mondiali in Russia, i primi selezionabili hanno raggiunto il pre-ritiro di Feusisberg. Venerdì la lista dei 27 che prenderanno parte allo stage di Lugano

È ufficialmente iniziata l'avventura che porterà la Nazionale svizzera alla fase finale della Coppa del mondo in Russia. I primi giocatori convocati da Vladimir Petkovic si sono ritrovati ieri a Feusisberg, a 26 giorni dal calcio d'inizio del Mondiale rossocrociato contro il Brasile. Per ora i nomi dei 23 che voleranno in Russia rimangono un segreto. Petkovic non ha voluto commentare la prima lista di 35 nominativi consegnata alla Fifa la scorsa settimana. Venerdì, al termine dei mini-camp di Feusisberg e alla vigilia del raduno ufficiale di Lugano, verrà annunciata una selezione di 27 giocatori. Il selezionatore elvetico, comunque, ha già le idee in chiaro rispetto ai nomi da chiamare. Dubbi ce ne sono ancora, ma riguardano soltanto uno o due ruoli, ha affermato senza voler entrare nei dettagli.

Petkovic spera che il percorso mondiale dei colleghi hockeisti possa in qualche modo ispirare anche i suoi ragazzi, fungendo da déclic in grado di scatenare tutte le loro qualità... «A partire dalla forza mentale mostrata durante tutto il torneo, devono essere esempi da seguire. Sono loro riconoscente per tutto quanto hanno saputo compiere».

Non tutti i giocatori internazionali hanno raggiunto il ritiro elvetico di Feusisberg. Ritiro che servirà in primo luogo al mantenimento della buona condizione fisica per tutti coloro i quali hanno già chiuso la stagione, come le due star del gruppo Xherdan Shaqiri e Granit Xhaka. La preparazione vera e propria inizierà soltanto domenica con il ritrovo a Lugano dei 27 selezionati.

Questi primi giorni sono pure l'occasione per valutare la situazione dell'infermeria. In questo senso due sono i casi che preoccupano: quelle di Admir Mehmedi e Breel Embolo. L'attaccante del Wolfsburg, infortunato, ha saltato le ultime dieci partite, mentre il suo omologo dello Schalke è ai box da un mese... «A questo punto ogni giorno diventa decisivo – ha affermato Petkovic, il quale spera ovviamente di avere certezze nel minor tempo possibile –. I giocatori devono essere al 100% il prima possibile». Per il resto della truppa, la situazione è migliore... «Sono tutti in buona forma e in buona salute». Anche Haris Seferovic che non gioca più nel Benfica dallo scorso autunno... «È in forma, sul suo caso non ho il minimo dubbio», ha concluso Petkovic.

Tags
petkovic
feusisberg
giocatori
lugano
nazionale
primi
russia
© Regiopress, All rights reserved