massagno-domina-il-terzo-derby-stagionale
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Tennis
4 ore

Niente impresa per Henri Laaksonen, battuto da Medvedev

Il russo, numero 2 al mondo, mette fine ai sogni di gloria dello sciaffusano agli Australian Open. Eliminate anche Vögele e Golubic
Tennis
5 ore

‘Djokovic era sereno, gli australiani un po’ meno’

Tristan Schoolkate, sparring partner di Nole durante il suo breve soggiorno australiano, racconta a laRegione l’incontro con il campione serbo
Gallery
Calcio
14 ore

Petkovic, dall’altare di Bucarest alla polvere della Gironda

Il pesante 6-0 rimediato a Rennes pone l’ex ct della Svizzera a serio rischio esonero. Il suo Bordeaux è penultimo con la peggior differenza reti
CALCIO
14 ore

Per la Fifa, Lewandowski è il giocatore dell’anno

Il polacco del Bayern Monaco premiato con il ‘Best Player’. Ha preceduto Leo Messi e Mohamed Salah. Tra le donne vittoria di Alexia Putellas (Barcellona)
Sci
16 ore

Beat Feuz di nuovo papà: è nata Luisa

Con un tempismo perfetto, la secondogenita dello sciatore rossocrociato è venuta al mondo dopo le gare di Wengen e prima di quelle di Kitzbühel
FREESTYLE
17 ore

Dopo Deer Valley per Marco Tadè ci sono le Olimpiadi

Il ticinese è pronto a volare a Pechino, mentre Nicole Gasparini negli Stati Uniti non è riuscita a staccare il biglietto per i Giochi
CALCIO
17 ore

Inghilterra e Kosovo per le amichevoli di marzo

Reso noto il programma 2022 della Nazionale svizzera. Nel mese di giugno quattro partite di Nations League in dieci giorni. E in novembre i Mondiali
HOCKEY
18 ore

‘Playoff lontani, ma provarci rimane un dovere’

Santeri Alatalo e il difficile momento del Lugano: ‘Le ultime sconfitte ci sono costate molto sul piano emotivo, ma abbiamo i mezzi per riprenderci’
Automobilismo
19 ore

Quarto posto per Marciello nella prima gara del 2022

Nella 24 ore di Dubai il podio sfuma a pochi minuti dal termine per il pilota ticinese, che ha gareggiato con l’Haupt Racing Team
Altri sport
19 ore

Pechino 2022, il comitato annulla la vendita dei biglietti

Alle Olimpiadi invernali solo gli invitati potranno seguire le gare e le prove. La misura come parte della stretta sui controlli contro il Covid e Omicron
BASKET
07.04.2021 - 22:020

Massagno domina il terzo derby stagionale

Come da programma, la Spinelli ha superato un Lugano che ha comunque tenuto bene il campo, anche con alcuni giovani

a cura de laRegione

Il terzo derby stagionale l’ha vinto la Spinelli secondo tutte le logiche del momento: da una parte una compagine costruita per il titolo, seppur ancora priva di Marko Mladjan, dall’altra una compagine in fase di rinnovamento legata anche a finanze non proprio eccelse (eufemismo), con Stevanovic ancora out. 

Ne è uscita una gara che non è stata a senso unico per il semplice fatto che la Sam non ha tenuto in campo i suoi migliori per più di una ventina di minuti. Ma anche Cabibbo non ha fatto fare gli straordinari ai suoi pezzi da novanta, Nikolic 19 minuti, Aw 20, Jackson 17, Steinmann 23. Insomma, spazio per tutti e si sono viste anche buone trame con i giovani in campo a tener testa agli avversari.

Dopo 2’31” Cabibbo era già al time out, quando il tabellone segnava un 11-2, con tre triple di Nottage, Mladjan e Molteni e una schiacciata di Chukwu. Risultato che è poi salito fino a +15 al 6’, 23-8 e a +18 al 9’, 29-11.

Chiusa la pausa a +14, 29-15, la Sam è rientrata in campo con sufficienza e i bianconeri non si sono fatti pregare infilando un 6-13, tornando così a -7, 35-28 al 4’. Gubitosa ha chiamato time out, ha alzato i toni e rimesso in campo il quintetto base: ne è scaturito un 14-0, 49-28 all’8’.

Chiusa metà gara sul 54-34, il terzo quarto è filato via liscio, con la Spinelli a toccare il +28, 69-41 al 5’, vantaggio mantenuto fino all’ultima pausa, 81-53. Nel quarto conclusivo, con quasi solo giovani in campo, i virgulti bianconeri hanno giocato con maggior tranquillità, recuperando fino a tornare a -17, 85-68 al 7’ per chiudere la contesa sul 91-75.

Non stiamo certamente a parlare di chi è stato meglio: diciamo che la Spinelli avrebbe potuto sommergere i cugini, ma il Lugano ha mostrato carattere e buone cose. Le percentuali sono state comunque eloquenti: la Spinelli ha tirato con il 72% da 2, 30/42, col 33% da 3, 9/27 e 4/5 nei liberi. I Tigers hanno avuto il 50% 19/38 da 2, il 30%, 8/26 da 3 e 13/19 nei liberi. Rimbalzi dominati dalla Sam, 40 a 28. La stranezza sono gli zero punti di Jackson, 0/6. Da segnalare anche i 13 punti e 5 rimbalzi di Patrik Kovac e i 12 punti di Massimiliano Dell’Acqua, 17 anni, entrambi per la prima volta in doppia cifra in serie A, e gli 8 punti di Togninalli.

«Risultato a parte, che onestamente era scontato, sono riuscito ad arrabbiarmi per alcuni atteggiamenti di sufficienza di certi giocatori – il commento di Gubitosa –, perché è in queste partite che deve emergere la voglia di dare il massimo, soprattutto per chi gioca meno».

«Sia chiaro, la Sam poteva distruggerci e l’avvio è stato un chiaro segnale – afferma Cabibbo –: Roby è stato generoso e ha fatto le sue rotazioni in misura maggiore rispetto al solito. Però sono molto soddisfatto da quanto hanno mostrato sul campo i miei ragazzi con una crescita mentale importante. Ora però voglio vederli giocare così anche con maggior pressione addosso, a cominciare da sabato contro il Boncourt. È anche pensando a questa importante gara che ho risparmiato energie a tutti. Vogliamo tornare a vincere in casa e i giurassiani sono un complesso che possiamo battere se sapremo giocare con grande intensità per 40 minuti».

Spinelli Massagno - Lugano 91-75

Massagno: D. Mladjan 15, Williams 2, Martino 8, Facchinetti 0, Molteni 7, Chukwu 8, Hüttenmoser 5, Nottage 22, Nguirane 11, Andjelkovic 13, Veri 0.

Lugano: Nikolic 8, Dell’Acqua 12, Jackson, Bracelli 7, Togninalli 8, Steinmann 17, Kovac 13, Aw 9, Gianinazzi 1, Lukic 0.

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved