laRegione
Friborgo
3
Ginevra
2
fine
(2-0 : 1-2 : 0-0)
Zurigo
1
Zugo
2
fine
(0-0 : 0-1 : 1-0 : 0-0 : 0-1)
Ambrì
0
Losanna
6
fine
(0-1 : 0-3 : 0-2)
lugano-a-friborgo-per-limitare-i-danni
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Gallery
Hockey
1 ora

Losanna una spanna sopra l'Ambrì Piotta

I vodesi chiudono la pendenza gi<â a metà partita. Leventinesi travolti da un secco 0-6
Formula 1
1 ora

Se la Ferrari è (anche) donna. 'Ho fatto bene a sognare'

La sedicenne olandese Maya Weug è la prima ragazza a venir ammessa alla Driver Academy di Maranello. 'Ricorderò questa giornata per sempre'
Sci
2 ore

Multiple lesioni per Urs Kryenbühl, stagione finita e lungo stop

Lo svizzero è stato vittima di un volo spaventoso sull'ultimo salto quando era lanciato a quasi 150 all'ora, dove nel 2009 cadde Daniel Albrecht
Calcio
4 ore

L'acquazzone ferma il Chiasso: ci si riprova domani

Al Riva IV le forti piogge impongono il rinvio della sfida in programma stasera contro il Winterthur. Tutto rinviato al pomeriggio di sabato, alle 17
FOOTBALL
5 ore

Tutti insieme appassionatamente: in 22 mila al Superbowl

Nonostante il Covid, molta gente potrà assistere dal vivo alla finale di Tampa, il 7 febbraio. Tra loro oltre 7000 tra medici e infermieri già vaccinati
Altri sport
6 ore

Il Motomondiale parte il 28 marzo. Con due Gp in bilico

Pubblicato il calendario della nuova stagione: il via con un doppio appuntamento in Qatar, ma la corsa in Argentina e quella delle Americhe sono in sospeso
Sci
8 ore

Gut-Behrami e compagne steccano nella vittoria di Goggia

Nella discesa di Crans-Montana dominata dall'italiana le "big" rossocrociate chiudono lontanee così le migliore elvetiche sono Flury (quinta) e Nufer
Sci
9 ore

Un grande Feuz vince a Kitzbühel, terribile caduta per Kryenbühl

Il bernese, quattro volte secondo sulla Streif, autore di una discesa strepitosa, s'impone davanti a Mayer e Paris. Schianto dello svittese sul salto finale.
BASKET
08.01.2021 - 12:310
Aggiornamento : 16:28

Lugano a Friborgo per limitare i danni

Dopo il licenziamento di Minnie, la società di Cedraschi aspetta tempi migliori dal profilo economico. La Spinelli Sam ospita un Monthey da non sottovalutare

Torna il basket al completo, almeno al momento di scrivere questo articolo, poi si vedrà se comparirà qualche altra quarantena all’ultimo momento. Torna in campo il Lugano, ospite dell’Olympic, sabato alle 17.30, mentre continua il tour-de-force della Spinelli che ospita domenica alle 16.00 il Monthey. Una Sam che, dopo la vittoria di mercoledì di 19 punti del Ginevra sul Neuchâtel, si è garantita la prima posizione al termine dell’andata e quindi sarà la numero 1 nelle final four di SB Cup il mese di marzo.

Il Lugano, senza il licenziato Minnie e senza Stevanovic infortunato, affronta l’Olympic in una gara che è certamente impari. Bisogna convivere con la situazione finanziaria attuale, come ci illustra il presidente Alessandro Cedraschi: «Non vogliamo giocare tanto per giocare, noi saremo sempre impegnati per avere il meglio possibile, ma a oggi non abbiamo sufficienti mezzi economici per sostituire Minnie. I nostri sponsor hanno problemi, comprensibili e legati alla situazione pandemica, e la società vuole mantenersi sana, evitando inutili debiti. Appena possibile torneremo sul mercato per essere più competitivi».

I contributi sono arrivati? «Sì, ma sono cifre che coprono a malapena quanto dovuto in tasse e altro di natura sociale per cui siamo al punto di partenza, non certamente arricchiti». Cabibbo sarà costretto a fare le nozze con i fichi secchi e nella tana dei burgundi non ci sarà da fare altro che contenere i danni.

Musica diversa in casa Sam che ospita un Monthey che arranca al quinto posto a 10 punti dalla ticinese, ma con una partita in meno: vallesani che hanno una media di 75 e 80 nei punti fatti e subiti, lontano dai 90 e 78 della Sam. La squadra di Gubitosa ha avuto un calo di mentalità nelle ultime due uscite, costate una banale sconfitta a Neuchâtel e un orrendo primo tempo contro il Nyon. Poi le cose si sono aggiustate quando si è rimessa in carreggiata nel secondo tempo, mettendo al tappeto i deboli romandi. Contro il Monthey la musica dovrebbe essere diversa perché gli ospiti sono una squadra in crescendo e Gubitosa ne diffida: «Dopo i problemi iniziali, il Monthey è una squadra che sta migliorando di partita in partita e quindi dovremo affrontarla con il massimo della determinazione, mentale e fisica. Spero che i miei giocatori abbiano capito che non si può pensare di vincere giochicchiando basket. Occorre una grande volontà a non mollare nessun pallone e un’attenzione difensiva adeguata. Soprattutto gli stranieri devono capire l’importanza dei loro ruoli e delle necessità della squadra».

Potranno sembrare “pensieri grassi” invece sono riflessioni che determinano la crescita o meno di una squadra dal grande potenziale.

SPORT: Risultati e classifiche

© Regiopress, All rights reserved