Altri sport
20.11.2018 - 10:160

Pugilato, le migliori speranze svizzere a Locarno

Gli assoluti élite di boxe sabato e domenica alla Peschiera. Sul ring anche due ticinesi, Georgi Svechev e Tiago Pugno

I migliori talenti della boxe rossocrociata protagonisti, nel fine settimana, a Locarno. Nella città sulle rive del Verbano andrà infatti in scena, sabato e domenica, il Campionato  svizzero élite, riservato alle promesse della nobile arte dai 18 anni in su, in campo maschile e femminile. Ospite illustre della manifestazione – organizzata nella palestra della Peschiera dal BC Locarno di Americo Fernandes – sarà un personaggio di indubbio spessore pugilistico che tanto ha dato a questa disciplina:  Roberto Cammarelle, peso super massimo italiano che non abbisogna di particolari presentazioni (basti ricordare l’argento alle Olimpiadi di Londra del 2012, contro l’inglese Anthony Joshua, attuale detentore delle corone mondiali IBF, WBA, WBO e IBO). Gli assoluti élite vedranno la partecipazione di una ventina di boxeur in rappresentanza di club di tutto il Paese. Le fasi eliminatorie si svolgeranno sabato pomeriggio, dalle 13 in poi; domenica pomeriggio, dalla stessa ora in avanti, vi saranno invece le finali.

Il pupillo di casa

Occhi puntati in particolare sul maggior talento del sodalizio locarnese: l’alfiere e pupillo di casa, Georgi Svechev (81 kg). Entrerà in gara partendo direttamente dalla semifinale. Ad attenderlo, in caso di vittoria, in quella che dovrebbe essere la finale più attesa che promette spettacolo (considerato il bagaglio tecnico e la potenza dei due atleti), vi sarà il pugile basilese Uke Smajli, favorito d’obbligo della seconda semifinale. A caccia di medaglie andrà anche un altro boxeur locarnese, Tiago Pugno (pesi piuma), portacolori del Bc Riazzino. A far da contorno alle varie gare sono previsti alcuni incontri esibizione di guantoni juniores del Bc Locarno. Da segnalare,ancora, che sabato pomeriggio, nell’intervallo, Roberto Cammarelle riceverà dal Bc Locarno un premio alla carriera. Un riconoscimento particolare adrà pure a Ivan Renggli, il ciclista ticinese che aveva preso parte alle Paralimpiadi di Atene e Pechino, per il suo esemplare impegno a favore dello sport. L’apertura della rassegna pugilistica spetterà, infine, al vicesindaco di Locarno, Paolo Caroni.

Tags
locarno
sabato
bc
elite
domenica
pomeriggio
bc locarno
© Regiopress, All rights reserved