laRegione
Nuovo abbonamento
vince-quintana-cede-froome-thomas-sempre-piu-in-giallo
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Calcio
8 ore

Ronaldo non basta alla Juve, ai quarti ci va il Lione

Negli ottavi di Champions i bianconeri superano 2-1 i francesi grazie al portoghese ma l'1-0 dell'andata premia gli uomini di Garcia. Il City elimina il Real.
Calcio
10 ore

Il Vaduz supera il Thun e vede la Super League

Rapp, Tosetti e compagni sconfitti 2-0 dalla squadra del Principato (seconda in Challenge) al Rheinpark nell'andata dello spareggio. Lunedì la sfida decisiva.
Ciclsimo
12 ore

Jakobsen esce dal coma ed è in buone condizioni

L'olandese caduto rovinosamente nella prima tappa del Giro di Polonia è stato risvegliato. Groenewegen squalificato, aperta un'inchiesta.
Calcio
13 ore

'Prestiti simili metterebbero a rischio lo sport svizzero'

Il direttore generale dell'Fc Lugano Michele Campana spiega la decisione della Sfl di non firmare l'accordo di prestito con l'Ufficio federale dello sport
Calcio regionale
15 ore

Seconda Lega, statistiche e curiosità della passata stagione

In attesa della ripresa dei campionati, ecco alcuni dati per cominciare a riaccendere i motori del calcio regionale
Calcio
1 gior

Francoforte nuovamente battuto: il Basilea vola ai quarti

Europa League, già forti del 3-0 dell'andata, i renani non fanno sconti ai tedeschi, stavolta superati con il minimo degli scarti
atletica
1 gior

Ricky Petrucciani è una scheggia sui 200 metri

Il ticinese dell'Lc Zürich fa segnare il nuovo record cantonale sulla distanza e si avvicina alla soglia dei 21"
Gallery
Hockey
1 gior

Sul ghiaccio di Biasca, l'Ambrì Piotta fa sul serio

Coach Luca Cereda: 'Il campionato? Non vedo perché non debba cominciare il 18 settembre'
Ciclismo
25.07.2018 - 18:080

Vince Quintana, cede Froome, Thomas sempre più in giallo

La tappa più corta (65 km) animata nel finale dagli attacchi di Roglic e Dumoulin, ma alla fine il più forte è ancora il gallese

La tappa più corta del Tour de France, 65 km tra Bagnère-de-Luchon e St.-Lary-Soulan, con Peyresourde, Val Louron e Portet, ha visto la vittoria in solitaria di Nairo Quintana, il consolidamento della maglia gialla di Geraint Thomas, la difficoltà di Chris Froome, superato in classifica generale da Tom Dumoulin. E ha pure detto che la novità della partenza in una sorta di griglia automobilistica in base alla classifica generale non è servita a ravvivare l'inizio della frazione. Perché i giochi si sono fatti tutti sull'ultima difficoltà altimetrica della giornata, mentre le prime due salite sono state appannaggio degli uomini della fuga iniziale, partita pochi metri dopo il via. Sul Col di Portet il primo ad attaccare è stato Martin, seguito a ruota da Quintana che se n'è poi andato in solitaria. Per lui una cronoscalata di quasi 16 km, durante la quale ha recuperato a uno a uno tutti coloro che lo precedevano. Alle sue spalle non è mai riuscito a fare un vuoto sufficiente a mettere in pericolo la maglia gialla di Thomas, ma alla fine ha comunque guadagnato 47” sul gallese, 52” su Roglic e Dumoulin e 1'35” su Froome, ciò che lo rimette in corsa per un posto sul gradino più basso del podio. Alle spalle del colombiano ad animare la corsa ci ha pensato in primo luogo Roglic, autore di uno scatto che ha portato fuori anche Froome (Dumoulin si è incaricato di chiudere il buco), poi di un secondo tentativo al quale hanno risposto Thomas e Dumoulin, con Froome in difficoltà. Subito dopo il rientro del britannico a scattare è stato Dumoulin, con i soliti Roglic e Thomas a ruota e con Froome definitivamente staccato (con lui è rimasto il compagno di squadra Bernal). Nel finale Thomas ha piazzato l'allungo che lo ha portato a guadagnare 5” su Roglic e Dumoulin più 4” di abbuono.

Chris Froome non è l'unico ad essere uscito con le ossa rotte dalla seconda frazione pirenaica. Quando ancora mancavano più di 5 km al traguardo si è staccato Bardet, il quale ha chiuso a 2'36” da Quintana. Il Col du Portet ha dunque detto che Froome non vincerà il suo quinto Tour de France, anche se la maglia gialla rimarrà verosimilmente in casa Sky (Thomas comanda con 1'59” su Dumoulin e 2'31” su Froome). Domani la frazione è dedicata ai velocisti, mentre venerdì è in programma l'ultima tappa pirenaica, con Aspin, Tourmalet e Aubisque, ma arrivo ai piedi dell'ultima discesa. Roglic potrebbe tentare ancora qualcosa per strappare il terzo posto a Froome, il quale avrebbe però a disposizione la cronometro di sabato per recuperare. I giochi, adesso, sembrano essere limitati ai piazzamenti, la maglia gialla è blindata sulle spalle di Thomas.

SPORT: Risultati e classifiche

© Regiopress, All rights reserved