laRegione
Nuovo abbonamento
Juventus
0
Lyon
0
1. tempo
(0-0)
Manchester City
1
Real Madrid
0
1. tempo
(1-0)
yates-salva-la-rosa-anche-nella-cronometro
Ciclismo
22.05.2018 - 17:400
Aggiornamento : 22:50

Yates salva la 'rosa' anche nella cronometro

Il britannico perde 1'37” dal vincitore Dennis e 1'15” da Dumoulin, ma sull'olandese conserva 56” nella generale. Bene anche Froome che sale al 4° posto.

Nemmeno la cronometro tra Trento e Rovereto (34,2 km) è riuscita a scalzare Simon Yates dal primo posto della classifica generale del Giro d'Italia. Certo, il britannico ha dovuto pagare dazio in una specialità con la quale non è particolarmente affine, ma si è comunque comportato benissimo, perdendo 1'37” dal vincitore, l'australiano Rohan Dennis e 1'15” dal principale rivale per la maglia rosa, l'olandese Tom Dumoulin. Alla vigilia di un'ultima settimana  (in pratica cinque giorni) che prevede ancora tre arrivi in salita, Yates è più che mai il favorito per condurre la maglia rosa fino a Roma e sul leader della Sunweb può ancora gestire circa un minuto. Dumoulin, per contro, dovrà inventarsi qualcosa per cercare di mettere in crisi l'avversario, anche se la morfologia del terreno sembra favorire soprattutto il britannico... «Mi aspettavo di perdere di più – ha commentato il leader della corsa –, anche di dover cedere la maglia. Nella prima parte della tappa mi sono sentito molto bene, ma ho forse commesso l'errore di voler attaccare troppo forte la salita, decisione che ho pagato nel finale quando mi sono ritrovato a corto di energie».

A proposito di sudditi di sua Maestà, un bel balzo in avanti in classifica generale l'ha compiuto Chris Froome, quinto nella cronometro (a 35”) alle spalle di Dumoulin (secondo ha chiuso Tony Martin), quarto nella generale (a 3'50”)... «Ogni giorno mi sento meglio – ha commentato il keniano bianco –, ma in classifica sono lontano da un Simon Yates sin qui davvero forte. Farò del mio meglio, metterò tutto ciò che ho sulla strada e poi vedremo».

Da segnalare pur l'eccellent prestazione di Fabio Aru, il quale a Froome ha concesso appena 2” in quella che è stata un'autentica prova d'orgoglio dopo la batosta di domenica a Sappada. A fine gara la giuria ha però deciso di penalizzare il sardo con 20”  per aver sfruttato una scia.

La classifica generale adesso recita così: Yates maglia rosa con 56” su Dumoulin, 3'11” su Pozzovivo, 3'50” su Froome, 4'19” su Pinot e 5'04” su Dennis. Domani il programma prevede una frazione pianeggiante, l'ultima a disposizione dei velocisti prima dell'arrivo di Roma, poi tre arrivi in salita a Monte Nevoso, Bardonecchia e Cervinia. Il Giro, insomma, è ancora molto lungo...

SPORT: Risultati e classifiche

© Regiopress, All rights reserved