FC Schalke 04
1
FC Porto
1
fine
(0-0)
Club Brugge
0
Borussia Dortmund
1
fine
(0-0)
Monaco
1
Atletico Madrid
2
fine
(1-2)
Liverpool
3
Paris Saint Germain
2
fine
(2-1)
Crvena Zvezda
0
Napoli
0
fine
(0-0)
Galatasaray
3
Lokomotiv Moscow
0
fine
(1-0)
Winterthur
1
Zugo
4
fine
(0-3 : 0-1 : 1-0)
EHC Basel Klh
0
Langnau
6
fine
(0-2 : 0-2 : 0-2)
FC Schalke 04
CHAMPIONS UEFA
1 - 1
fine
0-0
FC Porto
0-0
EMBOLO BREEL
27'
 
 
UTH MARK
53'
 
 
1-0 EMBOLO BREEL
64'
 
 
 
 
75'
1-1 OTAVIO MONTEIRO
 
 
78'
CORONA JESUS
 
 
86'
HERRERA HECTOR
27' EMBOLO BREEL
53' UTH MARK
64' 1-0 EMBOLO BREEL
OTAVIO MONTEIRO 1-1 75'
CORONA JESUS 78'
HERRERA HECTOR 86'
Missed penalty for FC PORTO at 13th min.
by TELLES ALEX.
Referee: Jesus Gil Manzano (ESP).
Assistant referees: Angel Nevado Rodriguez (ESP), Diego Barbero Sevilla (ESP).
Fourth official: Javier Martu00ednez Nicolas (ESP).
MATCH SUMMARY: Schalke record against Porto: W2 D1 L1.
Schalke beat Porto on penalties in 07/08.
Porto 8th successive GROUP stage.
Hosts in GROUP stage after 3 season absence.
Matchday 2: Lokomotiv v Schalke, Porto v Galatasaray.
Venue: Veltins Arena.
Turf: Natural.
Capacity: 62,27
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 23:12
Club Brugge
CHAMPIONS UEFA
0 - 1
fine
0-0
Borussia Dortmund
0-0
 
 
19'
WEIGL JULIAN
 
 
85'
0-1 PULISIC CHRISTIAN
 
 
90'
KAGAWA SHINJI
WEIGL JULIAN 19'
PULISIC CHRISTIAN 0-1 85'
KAGAWA SHINJI 90'
Referee: Danny Makkelie (NED).
Assistant referees: Mario Diks (NED), Hessel Steegstra (NED).
Fourth official: Jan de Vries (NED).
MATCH SUMMARY: Sides have 2 wins apiece in 4 past meetings.
Brugge won both previous home games v BVB.
Brugge have lost last 6 GROUP stage matches.
BVB failed to win GROUP game in 17/18: D2 L4.
Matchday 2: Atletico v Brugge, Dortmund v Monaco.
Venue: Jan Breydel Stadium.
Turf: Natural (Mixto Hybrid Grass Technology).
Capacity: 29,042.
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 23:12
Monaco
CHAMPIONS UEFA
1 - 2
fine
1-2
Atletico Madrid
1-2
FALCAO RADAMEL
11'
 
 
1-0 GRANDSIR SAMUEL
18'
 
 
 
 
31'
1-1 COSTA DIEGO
 
 
45'
1-2 GIMENEZ JOSE
 
 
48'
GIMENEZ JOSE
SIDIBE DJIBRIL
52'
 
 
TRAORE ADAMA
78'
 
 
 
 
90'
COSTA DIEGO
11' FALCAO RADAMEL
18' 1-0 GRANDSIR SAMUEL
COSTA DIEGO 1-1 31'
GIMENEZ JOSE 1-2 45'
GIMENEZ JOSE 48'
52' SIDIBE DJIBRIL
78' TRAORE ADAMA
COSTA DIEGO 90'
Referee: William Collum (SCO).
Assistant referees: David McGeachie (SCO), Graeme Stewart (SCO).
Fourth official: Douglas Potter (SCO).
MATCH SUMMARY: Monaco 6 GROUP games without win: D2 L4.
AtlEtico GROUP record in 2017/18: W1 D4 L1.
Atletico hold UEFA Europa League, UEFA Super Cup.
Matchday 2: Atletico v Club Brugge, Dortmund v Monaco.
Venue: Stade Louis II.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres).
Capacity: 18,500.
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 23:12
Liverpool
CHAMPIONS UEFA
3 - 2
fine
2-1
Paris Saint Germain
2-1
VAN DIJK VIRGIL
27'
 
 
1-0 STURRIDGE DANIEL
30'
 
 
2-0 MILNER JAMES
36'
 
 
 
 
40'
2-1 MEUNIER THOMAS
 
 
45'
MEUNIER THOMAS
 
 
83'
2-2 MBAPPE KYLIAN
3-2 FIRMINO ROBERTO
90'
 
 
27' VAN DIJK VIRGIL
30' 1-0 STURRIDGE DANIEL
36' 2-0 MILNER JAMES
MEUNIER THOMAS 2-1 40'
MEUNIER THOMAS 45'
MBAPPE KYLIAN 2-2 83'
90' 3-2 FIRMINO ROBERTO
Referee: Cuneyt Cakır (TUR).
Assistant referees: Bahattin Duran (TUR), Tarik Ongun (TUR).
Fourth official: Mustafa Eyisoy (TUR).
MATCH SUMMARY: Clubs meeting for 1st time in UEFA competition.
Reds 16 UEFA home games unbeaten: W11 D5.
Paris drew 3 previous GROUP games in England.
Matchday 2: Paris v Crvena zvezda, Napoli v Liverpool.
Venue: Anfield.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres).
Capacity: 54,074.
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 23:12
Crvena Zvezda
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
fine
0-0
Napoli
0-0
 
 
17'
ALLAN MARQUES
KRSTICIC NENAD
37'
 
 
DEGENEK MILOS
55'
 
 
 
 
57'
ALBIOL RAUL
 
 
90'
RUI MARIO
 
 
90'
MILIK ARKADIUSZ
ALLAN MARQUES 17'
37' KRSTICIC NENAD
55' DEGENEK MILOS
ALBIOL RAUL 57'
RUI MARIO 90'
MILIK ARKADIUSZ 90'
Referee: Szymon Marciniak (POL).
Assistant referees: Paweł Sokolnicki (POL), Tomasz Listkiewicz (POL).
Fourth official: Radosław Siejka (POL).
MATCH SUMMARY: Teams meet for 1st time in UEFA competition.
Crvena zvezda making 1st GROUP stage debut.
Red Star won the European Cup in 1991.
Napoli in 3rd successive GROUP campaign.
Matchday 2: Paris v Crvena zvezda, Napoli v Liverpool.
Venue: Rajko Mitic Stadium.
Turf: Natural.
Capacity: 55,538.
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 23:12
Galatasaray
CHAMPIONS UEFA
3 - 0
fine
1-0
Lokomotiv Moscow
1-0
1-0 RODRIGUES GARRY
9'
 
 
 
 
23'
CORLUKA VEDRAN
NDIAYE BADOU
42'
 
 
 
 
60'
IDOWU BRIAN
2-0 DERDIYOK EREN
67'
 
 
FERNANDO REGES
72'
 
 
NDIAYE BADOU
87'
 
 
 
 
88'
DENISOV IGOR
 
 
90'
GUILHERME MARITANO
3-0 INAN SELCUK
90'
 
 
9' 1-0 RODRIGUES GARRY
CORLUKA VEDRAN 23'
42' NDIAYE BADOU
IDOWU BRIAN 60'
67' 2-0 DERDIYOK EREN
72' FERNANDO REGES
87' NDIAYE BADOU
DENISOV IGOR 88'
GUILHERME MARITANO 90'
90' 3-0 INAN SELCUK
Referee: Gianluca Rocchi (ITA).
Assistant referees: Mauro Tonolini (ITA), Filippo Meli (ITA).
Fourth official: Matteo Passeri (ITA).
MATCH SUMMARY: Sides 3rd meeting in UEFA competition.
2 away wins when they met in 2002/03.
Lokomotiv last GROUP stage was 2003/04.
Galatasaray in GROUP stage after 2 seasons out.
Matchday 2: Lokomotiv v Schalke, Porto v Galatasaray.
Venue: Turk Telekom Arena.
Turf: Natural.
Capacity: 52,223.
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 23:12
Winterthur
COPPA SVIZZERA
1 - 4
fine
0-3
0-1
1-0
Zugo
0-3
0-1
1-0
 
 
5'
0-1 ZRYD
 
 
6'
0-2 SCHNYDER
 
 
20'
0-3 OEJDEMARK
 
 
39'
0-4 SCHNYDER
1-4 ALLEVI
45'
 
 
ZRYD 0-1 5'
SCHNYDER 0-2 6'
OEJDEMARK 0-3 20'
SCHNYDER 0-4 39'
45' 1-4 ALLEVI
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 23:12
EHC Basel Klh
COPPA SVIZZERA
0 - 6
fine
0-2
0-2
0-2
Langnau
0-2
0-2
0-2
 
 
6'
0-1 KUONEN
 
 
13'
0-2 LARDI
 
 
22'
0-3 DIDOMENICO
 
 
26'
0-4 DIDOMENICO
 
 
44'
0-5 ELO
 
 
47'
0-6 BERGER
KUONEN 0-1 6'
LARDI 0-2 13'
DIDOMENICO 0-3 22'
DIDOMENICO 0-4 26'
ELO 0-5 44'
BERGER 0-6 47'
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 23:12
Tecnologia
05.10.2017 - 12:520

Google punta sull'intelligenza artificiale e la potenzia nei nuovi telefoni e assistenti digitali

I nuovi gadget erano attesi, ma ieri Google ha fatto di più rispetto ad annunciare nuovi smartphone e assistenti casalinghi. Il futuro per Mountain View è l'intelligenza artificiale. E su questo il colosso statunitense ha un gran vantaggio, avendo negli anni scritto numerose pagine dell'apprendimento automatizzato con software in grado di riconoscere le immagini (Goolge Search) e interpretare i contenuti di testi (Gmail), creare connessione tra contenuti diversi (Google Search) e gestire ordini vocali (Google Now). «La nostra visione è quella di un mondo in cui si possa interagire ancora più naturalmente con i propri apparecchi e in cui gli apparecchi imparino a riconoscerci e a anticipare i nostri bisogni. Il nostro approccio è 'intelligenza artificiale anzitutto'», ha chiosato il Ceo di Google Sundar Pichai dal palco. 

E così i nuovi assistenti domestici (a Google Home si affiancano anche Google Home Mini e Goolge Home Max), i nuovi telefoni (Google Pixel 2 e 2 XL) e il nuovo portatile PixelBook non solo potranno parlare tra di loro per meglio aiutare i possessori nella vita quotidiana, ma ognuno sfrutterà algoritmi di apprendimento per dare risposte sempre più precise, mirate e personalizzate.

Una casa smart

L'assistente elettronico di Google Home, ad esempio, è programmato per fornire a ogni membro della famiglia un brefing personalizzato alla mattina. Con un comando vocale sarà possibile sentirsi recitare gli appuntamenti delle prossime ore, avere ragguagli sul traffico che si troverà sul percorso casa-lavoro e altre informazioni utili, come ad esempio la meteo prevista per la giornata. Il tutto standosene tranquillamente a fare colazione, senza mai dover consultare uno schermo.  Lo stesso sarà possibile pure dal proprio telefono Pixel: «Le informazioni per voi rilevanti saranno a disposizione quando più ne avete bisogno», ha promesso Pichai. Per capire quali informazioni utilizzare e quale agenda recitare, l'assistente riconoscerà chi lo sta interrogando dalla voce.

In un ecosistema Google sarà pure possibile far eseguire una serie di operazioni alla casa, come ad esempio far regolare il termostato, chiudere la porta, spegnere le luci e impostare la sveglia in base al primo appuntamento del giorno successivo semplicemente dicendo "Buona notte". Un'interazione su cui Google ha lavorato con la propria affiliata Nast, che ieri ha pure presentato il campanello intelligente: dotato di una telecamera, sarà in grado  – tramite l'interazione con l'intelligenza artificiale di Google – di riconoscere le facce "amiche" e informare i proprietari sull'identità di chi ha suonato con un messaggio vocale trasmesso da Google Home.

Gestione immagini e software invece di hardware

Attingendo a piene mani dagli algoritmi sviluppati per catalogare accuratamente ogni immagine presente sul web, Google ha inserito all'interno dei nuovi prodotti funzioni che permettono facilmente di ricavare informazioni utili dalle foto e video. Intanto l'Ai del telefono dovrebbe permettere di meglio classificare e ritrovare le foto scattate dal dispositivo e/o registrate sul cloud di Google. Sul PixelBook, poi, basterà cerchiare l'immagine di un personaggio noto per scoprire chi è. Alla stessa stregua i telefoni saranno in grado di riconoscere edifici ed architetture, proponendo al proprietario informazioni contestuali e storiche in una sorta di guida turistica 'on demand' sempre a portata di mano. 

Gli algoritmi permetteranno poi ai telefoni di Mountain View di fare con una sola fotocamera quanto altri apparecchi riescono a fare con due. In particolare l'intelligenza artificiale inserita nello smartphone sarà in grado di riconoscere gli elementi in uno scatto rendendo lo sfondo sfuocato e lasciando a fuoco l'elemento in primo piano quando la modalità "ritratto" è attiva.

L'assalto ad Apple

«Noi non teniamo le caratteristiche migliori solo per il telefono più grande, quindi scegliete liberamente la dimensione che preferite», è l'affondo ad Apple del vice presidente Mario Queiroz mentre presenta i nuovi Pixel. Ieri tuttavia le allusioni a Cupertino sono state varie e di varia natura. Come la presentazione del nuovo sistema di trasferimento dati, che permette di passare da un iPhone a un Pixel «in meno di 10 minuti, portando con voi foto, app e iMessages». Oppure nelle nuove pubblicità dei due telefoni, dove si vede comparire il tristemente noto messaggio di Apple: "Spazio esaurito" riferito in particolare allo spazio su iCloud. Un allusione al fatto che i possessori di Pixel potranno avere spazio illimitato per foto e video sui server di Google, a differenza di quanto avviene ad Apple. 

Tags
intelligenza
telefoni
google
intelligenza artificiale
informazioni
pixel
home
assistenti
grado
foto
© Regiopress, All rights reserved