Il nuovo è nel mezzo
Tecnologia
11.09.2017 - 15:070

Domani il nuovo iPhone 8 e forse l'iPhone X a tutto schermo. E poi il debutto di iOs 11.

Potrebbe esserci un iPhone completamente nuovo sul palco del Steve Jobs Theater domani sera (19 ora svizzera) durante il Keynote di Apple. Accanto alla versione 8 e 8 Plus, aggiornamenti dell'attuale modello 7, potrebbe fare la sua comparsa anche l'iPhone X, dove la 'ics' starebbe per il numero romano 10, in onore del decennale del melafonino, ma anche per incognita, dovuta al fatto che taglierà con il passato.

Senza bordi e senza bottone

Si tratterebbe, stando alle voci (di solito ben informate) che circolano sui portali specializzati, di un modello completamente ridisegnato che monterà uno schermo Oled prodotto da Samsung. Ciò, un po' come il Samsung Galaxy S8, permetterà al nuovo melafonino di sfruttare meglio (o di eliminare del tutto) i bordi. Sparirebbe così il bottone home e potrebbero essere introdotti dei gesti sostitutivi. Anche l'accesso con impronta digitale potrebbe venir sostituito con un sistema di riconoscimento facciale.

Un corpo in vetro

Le dimensioni dovrebbero essere quelle dell'iPhone tradizionale da 4,7 pollici, con un display che potrebbe però essere ben più largo vista l'assenza di bordi: fino a 5.5 pollici, con una parte bassa dedicata alle funzioni. Non va infatti dimenticato che il nuovo iOs 11 – che pure dovrebbe debuttare domani sera – possiede una dock per le icone preferite che può essere richiamata dal basso dello schermo anche se ci si trova all'interno di una app. 

Con il modello X, Apple potrebbe poi abbandonare il corpo di alluminio che ha caratterizzato i propri telefoni dal modello 5 in poi per tornare al vetro, come nell'iPhone 4.

iOs 11 ammicca a MacOS

La rivoluzione attesa è sicuramente quella del nuovo sistema operativo. In questo caso le speculazioni sono poche e le sorprese – per quel che si sa – anche meno, dal momento che è già stato presentato e che la versione di test è stata resa disponibile al grande pubblico in versione 'prova' da qualche tempo. 

Come già scrivevamo, lo abbiamo provato su un iPad Pro da 12,9 pollici, ricavandone un'impressione ottima: il multitasking diventa ancora più semplice con il nuovo dock (la sezione di icone "fisse" sulla parte bassa dello schermo) che può essere richiamato anche senza uscire dall'app che si sta utilizzando: basta un gesto dal basso verso l'alto per avervi accesso. A questo punto basta tenere premuta l'icona dell'app e trascinarla sullo schermo per ottenere una versione "in finestra" dell'applicazione desiderata. Una caratteristica che va a rendere ancora più interessante il meccanismo di sdoppiamento dello schermo già introdotto nei precedenti sistemi operativi (e conservato anche in iOS 11).

Fa il suo debutto – e questa è un'eccellente notizia per più di qualcuno – anche il drag&drop, per cui sarà finalmente possibile allegare foto e documenti alle e-mail direttamente con un gesto del dito. Il tutto reso possibile anche dal fatto che, per la prima volta, su iOs compare anche un gestore di file simile al sistema a cartelle di MacOS.

Tags
schermo
ios
versione
modello
debutto
sistema
pollici
bordi
app
© Regiopress, All rights reserved