il-calendario-delle-suore-foto-dalla-clausura-e-versi-biblici
Foto: Silvio Ficarra
27.12.2021 - 11:510
Aggiornamento : 14:26

Il calendario delle suore: foto dalla clausura e versi biblici

Realizzato dalle clarisse cappuccine di Città di Castello, propone foto in bianco e nero di momenti inediti di vita monastica quotidiana con passi biblici

Un anno di clausura racchiuso in un calendario: ogni mese un riferimento alla Bibbia, ai testi sacri e alla realtà. È quanto propone il calendario delle monache clarisse cappuccine del Monastero di Santa Veronica Giuliani (quattro secoli e più di storia), a Città di Castello. Il terzo da loro realizzato. Come già avvenuto per 2020 e 2021 anche per il 2022 grazie agli “scatti” d’autore di Silvio Ficarra e Giuseppe Marsoner, lo scorrere dei mesi sarà scandito nel calendario dalla “Parola di Dio”. “Le parole che troverete – spiega suor Chiara, una delle otto sorelle del monastero attraverso una nota diffusa dal Comune – vogliono essere un invito a ritornare sulle pagine della Sacra Scrittura per scoprire quanto esse abbiano ancora oggi qualcosa da dire alla nostra umanità. La Bibbia ci insegna a vedere con ‘occhi nuovi’ gli altri, il mondo e gli eventi anche drammatici dell’esistenza: è il paradosso del cristianesimo che vede negli inferi il ‘luogo’ dove nasce il nuovo di Dio. Il nostro augurio e la nostra preghiera è che tutti noi possiamo avere occhi che in qualche modo vedono l’invisibile, anche e soprattutto nel buio della prova e della disperazione”.

Da gennaio a dicembre ogni mese del 2022 il calendario delle suore di clausura propone foto in bianco e nero di momenti inediti di vita monastica quotidiana mai visti prima d’ora affiancati da brani della Bibbia, di testi sacri e considerazioni che collegano il passato al presente. “Il calendario e la pregevole attività di comunicazione all’esterno che le suore svolgono da tempo rappresentano per la città, la regione e il nostro Paese, un valore aggiunto anche di promozione sotto il profilo turistico, quello religioso, dei cammini, degli itinerari, oltreché soprattutto dei valori e del vero senso della vita”, ha precisato l’assessore al Turismo, Letizia Guerri.

© Regiopress, All rights reserved