Coachella people (Keystone)
Curiosità
25.04.2019 - 14:250

Pace, amore e contagio al Coachella festival

La corrispondenza tra le infezioni sessualmente trasmissibili comunicate al sito HerpAlert e i giorni della manifestazione musicale non pare affatto casuale

Stando a HerpAlert (diagnosi e trattamento online per le infezioni sessualmente trasmissibili), ma stando soprattutto al portale statunitense TMZ (con un occhio particolare rivolto al pruriginoso), l'annuale festival californiano di Coachella conclusosi lunedì scorso registrerebbe una perfetta corrispondenza con il picco di segnalazioni per infezioni comunicate al sito nei giorni della manifestazione. Negli Stati Uniti, tramite HerpAlert, attivo da 2 anni, si possono ottenere prescrizioni mediche da presentare in farmacia. Il tutto attraverso l'invio ai dottori del portale di immagini del proprio... stato fisico. La risposta è garantita in due ore al massimo.

In base ai dati raccolti, il sito d'informazione segnala più di un migliaio di casi concentrati a Indio (sede del festival) e nelle limitrofe Palm Desert e Coachella Valley, come pure nelle contee di Los Angeles, Orange e San Diego. A conferma della coincidenza, gli abituali 12 casi al giorno gestiti da HerpAlert, sono saliti a 250 durante il festival (molti di più del precedente picco di 60 casi riscontrato durante il weekend degli Oscars 2018).

Potrebbe interessarti anche
Tags
festival
herpalert
coachella
casi
infezioni
© Regiopress, All rights reserved