Keystone
Curiosità
07.11.2018 - 23:210

Le altre votazioni della Midterm

Non solo Donald Trump nelle elezioni americane di metà mandato. Ecco le decisioni più curiose emerse dalle urne

Non solo un voto storico che lascia Donald Trump alle prese con un Congresso spaccato per i prossimi due anni. Le elezioni americane di metà mandato hanno portato anche altre decisioni. Ecco, in ordine sparso, le più significative.

Proprietario di bordelli vince in Nevada. Ma è morto da un mese

È deceduto da circa un mese eppure ha vinto lo stesso in Nevada. Si tratta di Dennis Hof, noto proprietario di bordelli dello stato, morto lo scorso 16 ottobre mentre faceva festa per i suoi 72 anni. Hof, un repubblicano, era candidato al parlamento del Nevada contro la democratica Lesia Romanov. Gli elettori hanno potuto votarlo nonostante fosse morto perché il suo nome figurava ancora sulle schede elettorali. Al momento del suo decesso, infatti, erano già state stampate e spedite con il suo nome. Gli elettori lo hanno votato nonostante fossero stati avvisati della sua morte. Secondo quanto scrivono i media americani, al suo posto sarà nominato un altro repubblicano.

Rifiutò la licenza di matrimonio di una coppia gay, sconfitta

Kim Davis, l'impiegata di una contea del Kentucky che nel 2015 si rifiutò di firmare una licenza di matrimonio di una coppia gay, è stata sconfitta nella rielezione per la sua attuale carica. Al suo posto è stato eletto il democratico Elwood Caudill Jr. La Davis aveva sfidato la sentenza della Corte Suprema che estendeva a tutti negli Stati Uniti il diritto di sposarsi, quindi anche coppie dello stesso sesso, invocando l'obiezione di coscienza in virtù della sua fede religiosa e rifiutandosi quindi di rilasciare licenze di matrimonio. È stata persino arrestata per oltraggio alla corte. Sempre nel 2015, la donna fu ricevuta in segreto da Papa Francesco durante la sua visita a Washington. Secondo quanto detto dalla stessa Davis, il pontefice l'avrebbe ringraziata per il suo coraggio.

Fan in rivolta contro Beyoncé 

Fan in rivolta contro Beyoncé per la sconfitta di Beto O'Rourke, il candidato democratico del Texas al Senato contro il repubblicano Ted Cruz. A loro detta la popstar si è svegliata troppo tardi nel sostenere O'Rourke. Solo il giorno delle elezioni, infatti, Beyoncé ha postato una foto su Instagram indossando un cappellino con la scritta 'Beto for Senate' e invitando i suoi 119 milioni di follower ad andare a votare. "Non possiamo dare voce alle nostri frustrazioni e lamentele – scrive – su ciò che è sbagliato senza il voto e senza esercitare il nostro potere di rendere le cose giuste. Abbiamo bisogno di voi". "Hai questa voce così influente e aspetti il giorno delle elezioni? – ha scritto un fan –. Beto aveva bisogno di te prima. Forse avresti potuto fare la differenza". "Ti sei fatta viva letteralmente due ore prima delle elezioni – commenta un altro fan – perché non hai usato la tua influenza mesi fa?". Cruz ha battuto O'Rourke con il 50,9% dei voti contro il 48,3%.

Più diritti agli animali 

Gli elettori della California concedono più diritti agli animali. Secondo i dati preliminari, è stata approvata la Proposition 12 che elimina completamente le gabbie per la produzione entro il 2022, concedendo alle galline il diritto di razzolare. Le nuove norme impongono nel frattempo agli agricoltori l'obbligo di concedere più spazio alle galline da uova, pena il divieto di vendere i propri prodotti. Stesse regole previste per altri animali da allevamento, dai suini da riproduzione ai vitelli.

Schiavitù abolita in Colorado

La schiavitù è ufficialmente abolita in Colorado. Gli elettori dello Stato hanno approvato l'emendamento A, con il quale viene rivista la costituzione e abolito lo sfruttamento forzato in carcere senza salario. La schiavitù era già illegale nello Stato, ma non se usata come punizione. Già due anni fa ai residenti era stato chiesto di esprimersi al riguardo, ma il referendum non era passato e la costituzione non era stata cambiata.

C'è anche una ex agente della Cia

Per i dem sembrava una 'mission impossible' conquistare il collegio per la Camera numero sette di Richmond, Virginia, appannaggio dei repubblicani dal 1970, ma l'ex agente Cia Abigail Spanberger è riuscita ad infiammare l'ala più liberal del partito e ha battuto il deputato uscente David Brat (50,01% contro 48,7%).

Tassa sulle grandi aziende per combattere l'emergenza senzatetto

Gli elettori di San Francisco hanno dato il via libera alla Proposition C, con la quale viene imposta la tassa sulle grandi aziende per combattere l'emergenza senzatetto. Lo riportano i media americani. La Proposition C prevede un'imposta dello 0,5% sulle big che hanno ricavi lordi superiori ai 50 milioni di dollari l'anno. Secondo le stime, con la misura saranno raccolti 300 milioni di dollari l'anno per combattere la crisi dei senzatetto. L'iniziativa aveva spaccato la Silicon Valley con Marc Benioff, l'amministratore delegato di Saleforce.com, che l'ha sostenuta a spada tratta scontrandosi anche Jack Dorsey, il numero uno di Twitter.

Misure che limitano l'aborto

Misure che limitano l'aborto sono state approvate dal voto in due Stati americani. Secondo quanto riportato dai media Usa, in Alabama è stato approvato l'Emendamento 2 che riconosce il "diritto alla vita" dei bambini non nati. In West Virginia è stato approvato un emendamento simile che cambia il linguaggio della costituzione in "nulla all'interno di questa Costituzione assicura o protegge il diritto all'aborto o richiede il suo finanziamento".

Marijuana legale in due Stati

Il Michigan e il Missouri legalizzando la marijuana. Secondo quanto riportato dai media americani, il Missouri diventa il 31o Stato a legalizzare la marijuana per uso medico con il via libera ai seggi al referendum sull'emendamento 2. Michigan diventa il primo stato del Midwest a legalizzare la marijuana a uso ricreativo, secondo le proiezioni di Cnn e Nbc.

La prima donna afroamericana

La democratica Letitia James batte il repubblicano Keith Wofford e diventa la prima donna afroamericana procuratore generale di New York. Con la sua vittoria, James è catapultata in prima linea nella battaglie legali contro le politiche di Donald Trump, quasi tutte contrastate e respinte dallo stati.

La seconda deputata musulmana

Con il 78,7% la democratica Ilhan Omar vince in Minnesota e diventa la seconda deputata musulmana al Congresso, insieme a Rashida Tlaib in Michigan. Omar, che aveva già conquistato la copertina di Time, sarà anche la prima rifugiata africana e la prima ad indossare l'hijab al Congresso, diventando "il peggior incubo di Donald Trump".

 

Tags
elezioni
ansa
elettori
davis
rourke
beto
© Regiopress, All rights reserved