Suv dal look sportivo e ispirato, la Mach-E presenta linee bombate con profilo sinuoso, di chiara ispirazione coupé
Auto e moto
29.12.2019 - 06:000

Ford Mustang Mach-E

La celebre sportiva americana trasmette i propri ‘geni’ ad un Suv totalmente elettrico, con potenza fino a 465 cv ed autonomia fino a 600 km.

Il modello Ford più iconico per prestazioni e muscolarità, la Mustang, si trasforma dunque in moderno crossover a batteria, seppur con design e prestazioni in linea con questa tradizione di dinamismo. Osservata dal vero, in occasione del “reveal” europeo a Oslo, in contemporanea al lancio ufficiale a Los Angeles, la Mustang Mach-E – questa la denominazione ufficiale – mostra un dinamismo piuttosto effervescente: 4,72 metri di lunghezza, che evidenziano volumi da coupé, rafforzati dal cofano motore lungo ed una coda con lunotto inclinato e tetto sfuggente, che sfrutta il “trucco” della colorazione nera dei contorni per suggerire volumi più ridotti rispetto al reale sviluppo in altezza. Una chicca le portiere prive di maniglia a rafforzare ulteriormente la suggestione: per l’apertura sono previsti dei bottoni elettrici quasi invisibili, con l’aggiunta – solo all’anteriore – di piccole levette miniaturizzate per potervi inserire una o due dita. L’effetto è senza dubbio scenografico, ma alla prima prova statica pare anche sufficientemente pratico per l’impiego quotidiano. La vettura arriverà su strada soltanto alla fine del 2020, dunque quasi tra un anno, anche se i prezzi per la Svizzera sono già decisi. A inizio 2021 arriverà inoltre la variante GT ad alte prestazioni, accreditata della potenza più elevata: 465 cv e 830 Nm di coppia, per uno scatto da 0 a 100 km/h in meno di 5 secondi. Apriamo il lungo cofano anteriore per scoprire la meccanica elettrica, per trovarci in realtà a tu per tu con un ulteriore vano di carico da circa 100 litri, drenante e interamente lavabile, che si aggiunge al bagagliaio convenzionale: secondo la Casa può tornare utile in special modo per riporvi attrezzature sportive od oggetti particolarmente sporchi. I componenti elettrici restano dunque invisibili.

Tecnicamente parlando, la Mach-E offre diverse soluzioni di capacità di batteria, potenza e persino tipologia di trazione, che può essere posteriore oppure integrale. Due le batterie al litio, per cominciare: quella di base è da 75,7 kWh, la più potente arriva invece a 98,8 kWh. Nel primo caso, la vettura vanta un’autonomia nel ciclo WLTP fino a 450 km; nel secondo si spinge fino a ben 600 km. Per la ricarica sono previsti tutti i più avanzati sistemi, inclusi il Connected Wallbox di casa che offre una potenza di ripristino fino a cinque volte superiore rispetto alla presa domestica standard, spingendosi a 51 km di autonomia per ogni ora sotto rete; su colonnine ad alta potenza si arriva invece fino ai 150 kW della rete europea Ionity (fino a 93 km di autonomia ogni 10 minuti di ricarica; dal 10 all’80% in 38 minuti). Infine i motori, che possono essere uno oppure due, con spinta unicamente posteriore oppure integrale, gestita digitalmente dal sistema in base alla dinamica di marcia. Tre i livelli di potenza: 258 cv con batteria standard, oppure 285 cv con batteria maggiorata e infine 337 cv (e 565 Nm) sempre con batteria maggiorata e trazione unicamente integrale, riservati solo alla First Edition (540 km di autonomia in questo caso; la soluzione AWD assorbe risorse supplementari).

L’abitacolo appare minimalista ma scenografico, dominato com’è dagli schermi: uno già grande (10,2”) per la strumentazione, l’altro centrale verticale da addirittura 15,5 pollici, un po’ come sulle Tesla. Novità ulteriore è l’inedito sistema Sync di ultima generazione che include le funzionalità di auto-apprendimento per assimilare rapidamente le preferenze del conducente, inclusivo tra l’altro di aggiornamenti in tempo reale grazie alla connettività permanente al cloud tramite internet. Non ci sono praticamente altri comandi visibili a bordo: tutto viene comandato da questo enorme “tablet” quasi sospeso. L’impianto hi-fi Bang & Olufsen vanta anch’esso gli altoparlanti scenograficamente integrati su tutta la larghezza della fascia centrale della plancia. Vasti i vani portaoggetti, mentre lo spazio appare piuttosto ampio su entrambe le file di sedili, con divano posteriore servito da bocchette di aerazione specifiche e prese Usb; il vano di carico convenzionale offre una cubatura di 402 litri, incrementabile fino a 1’420 litri abbattendo il divano posteriore

Scheda Tecnica

Motori Una o due unità elettriche
Potenza Da 258 a 465 cavalli
Trazione integrale/posteriore
Cambio automatico
Consumo n.d.
Prezzo da 49’560 a 73’590 Chf
Ideale per... abbracciare l’elettrificazione con un Suv sportivo dal design caratteristico e dalla notevole autonomia
© Regiopress, All rights reserved