L’aggiornamento ha coinvolto solo marginalmente
Auto e moto
29.11.2017 - 18:240

Nissan X-Trail

Tra tutte le combinazioni possibili di motore e trasmissione, quella che vede
il 2 litri turbodiesel da 177 cavalli abbinato al cambio automatico e alla trazione integrale sarà sicuramente la più apprezzata per la Nissan X-Trail, fresca d’aggiornamento

Era stato introdotto già all’inizio dell’anno, poco prima che il modello venisse sottoposto all’aggiornamento di metà carriera, ma questo insieme composto di un prestante turbodiesel, un cambio automatico e la trazione integrale è proprio la ciliegina sulla torta per la Nissan X-Trail.
Durante questa nostra prova su strada non ci soffermeremo più di tanto sugli aggiornamenti ‘generici’ che hanno interessato questo modello – di cui abbiamo già parlato qualche mese fa – bensì su come questo specifico esemplare si comporti all’atto pratico nella vita di tutti i giorni.
Va detto prima di tutto che la X-Trail è davvero molto spaziosa, come del resto suggeriscono le dimensioni esterne più generose rispetto all’apprezzatissima Qashqai. Ci sali e ti accoglie una posizione di guida elevata, quella tipica dei Suv, caratterizzata però da un bel volante a tre razze dal taglio quasi sportivo, che unito alle belle rifiniture come la pelle applicata sul cruscotto sono capaci di conferire ad un abitacolo di chiara impronta funzionale un interessante ap­peal qualitativo negli allestimenti più ricchi. E poi, come dicevamo, di spazio ce n’è parecchio, dato che anche per merito del tunnel centrale poco invasivo cinque adulti stanno belli comodi. I sedili posteriori sono peraltro scorrevoli e permettono quindi di ampliare la capacità del bagagliaio, di fattura piuttosto semplice.
Ma veniamo a ciò che ci interessa maggiormente, ovvero questo inedito abbinamento di motore e trasmissione. Il propulsore piace innanzitutto per la presenza generosa della coppia (380 Nm) che viene erogata con morbidezza assicurando prestazioni brillanti (0-100 km/h in 10 secondi netti, 196 km/h di punta massima) e al contempo dei consumi medi contenuti, come ha dimostrato il nostro rilevamento sempre assestatosi sui 7 litri di gasolio ogni 100 chilometri percorsi.
Essendo ricco di coppia il propulsore rende la vita più semplice al cambio a variazione continua CVT, davvero gradevole dato che offre la giusta proporzionalità tra la posizione dell’acceleratore e il regime effettivo, restando sempre nella zona ‘bassa’ del contagiri evitando così il fastidioso effetto di trascinamento del rapporto. Quando si richiede il massimo delle prestazioni lo stesso simula dei rapporti preimpostati da usare anche nella modalità manuale, talmente ben fatta da sentire quasi la mancanza delle palette dietro al volante.
La X-Trail si conferma ancora una volta una vettura dal comportamento equilibrato. Stabile e sicura in tutte le condizioni, nel misto lo sterzo pronto e l’assetto “compatto” aiutano l’agilità pur ricordandosi di non avere particolari ambizioni sportive. Ciò non ti impedisce di guidarla con disinvoltura nonostante le dimensioni, affidandoti ad una trazione integrale efficace e controlli elettronici mai invasivi, nonché un impianto frenante capace di restituire un ottimo feeling.

 ModelloNissan X-Trail
 Versione2.0 dCi tekna Xtronic 4x4
Motore4 cilindri turbodiesel 2 litri
Potenza, coppia177 cv, 380 Nm
    Trazioneintegrale
Cambioa variazione continua
Massa a vuoto1’720 kg
 0-100 km/h10 secondi
Velocità massima196 km/h
Consumo medio6 l/100 km (omologato)
Prezzo48’540 Chf
La compri se…ei alla ricerca di un Suv equilibrato e funzionale,
ma non per questo povero
nelle dotazioni

 

Tags
x-trail
km
nissan x-trail
nissan
turbodiesel
trazione
trazione integrale
cambio
© Regiopress, All rights reserved