#gaia #wwf
02.12.2017 - 10:140

Un Natale ecosostenibile

“I regali più belli che possiamo fare ai nostri figli sono un futuro degno di essere vissuto e un pianeta sano”, questo è il pensiero del Wwf Svizzera ed è per questo che nella pagina di oggi troverete tanti consigli. Parleremo di regali, dell’albero di Natale, di biscotti e di quanto sia importante passare più tempo con le persone che amiamo piuttosto che riempirle di regali. Invece di acquistare e regalare un animale, che ne dici di adottarne uno? Parliamo di un animale che vive nella foresta amazzonica, magari un giaguaro, oppure potresti adottare un panda o persino un rinoceronte, che rischia di finire nelle mani dei bracconieri in Africa. Non solo: sulla nostra pagina web dedicata al Natale, troverai settimana dopo settimana utili consigli per trascorrere le feste all’insegna della sostenibilità. Partecipa alla nostra iniziativa e condividi le tue idee e foto sui social network con l’hashtag #forgenerationstocome. In palio un regalo di Natale firmato Wwf! Vai alla pagina: https://support.wwf.ch/it/natale-sostenibilita

Un albero vero o di plastica?

Abbiamo scelto una serie di consigli per rendere il vostro Natale ancora più speciale.

Il pranzo o la cena:

il periodo natalizio è fatto di tradizioni, molte delle quali sono legate al pranzo o al cenone di Natale. Ma perché non provare a cambiare un po’ le cose? Per una volta si potrebbe provare un cenone vegetariano, o addirittura vegano! Via libera allora al polpettone di quinoa, all’arrosto di seitan o ai cappelletti con ripieno di funghi. Non volete rinunciare a carne, burro e formaggio? Nessun problema! Fate attenzione però che i vostri ingredienti siano locali e di stagione. Non è vero che d’inverno la scelta di frutta e verdura si riduce: zucche, pere, noci, cavolo, kiwi e castagne, sono ingredienti molto versatili e tipicamente invernali.
Attenzione inoltre allo spreco di cibo! Calcola con precisione le quantità di tutti gli ingredienti e cerca delle ricette per riutilizzare gli avanzi. Il 27 dicembre è tipicamente il giorno in cui si fanno fuori tutti i resti, anche questo fa parte della tradizione!

I regali:

un regalo non impacchettato non è un vero regalo. Carte metallizzate, decorazioni e nastrini di plastica sono però difficili da riciclare. Scegli piuttosto carta di giornale, spago, nastri di stoffa, pigne o un rametto di abete. Quello che conta davvero però è all’interno. I regali più sentiti sono sicuramente quelli fatti a mano. Sbizzarrisciti con vasetti di marmellata, biscotti fatti in casa o sferruzza una morbida sciarpa, farai felici i tuoi cari e anche la natura! Perché non regalare un’esperienza? Magari una gita in montagna, un pranzo offerto o una giornata alla spa.

Le decorazioni:

le lucine di Natale creano un’atmosfera talmente romantica che è impossibile rinunciarci. Scegli allora delle lampadine Led ad alto risparmio energetico e accendile solo per un paio d’ore alla sera: in questo modo risparmi energia e te le godi appieno. Hai già provato le lucine con pannello solare incorporato?
L’albero di Natale: vero o di plastica? La plastica non è facile da smaltire, ma se scegli un albero vero, opta per un esemplare coltivato localmente secondo i principi dell’agricoltura biologica. Molti commercianti dopo le feste riprendono gli abeti e si occupano di piantarli e ridargli nuova vita. Oppure il vostro albero potrebbe essere una pianta per casa. Per decorare l’albero preferite materiali naturali come pigne, decorazioni di legno o stoffa. Fate essiccare qualche fetta di arancia o limone per dare un tocco di colore al vostro albero e aggiungete qualche cioccolatino o biscotto, da gustare la mattina del 25 dicembre.

Tags
natale
albero
plastica
regali
pagina
ingredienti
pranzo
regalo
consigli
© Regiopress, All rights reserved