laRegione
Nuovo abbonamento
Commento
29.05.2020 - 06:300

Mascherina? Ora, uso imperativo!

Imperativo perché ora sono finalmente alla portata di tutti? Stoccaggi pre-crisi insufficienti?

24 medici in prima linea contro il Covid raccomandano di proteggersi con la mascherina, definita ‘utilissimo strumento per ridurre la trasmissione del virus’ quando, come in questa fase di apertura, la popolazione riprende a interagire. Quindi – continuano i dottori – ‘un utilizzo generalizzato delle mascherine, ogni qualvolta non è possibile garantire un’adeguata distanza fra le persone, può rappresentare un mezzo fondamentale per rallentare la diffusione dei contagi’. Pertanto raccomandano di indossare sempre la mascherina protettiva certificata ‘ogni volta che non può essere garantita la distanza sociale. Ad esempio nei grandi magazzini, nei negozi, sui mezzi pubblici, quando si interagisce con persone in uno spazio chiuso…’.

Che ce lo dicano esplicitamente in 24 camici bianchi fa piacere e ne prendiamo volentieri nota. Sarà che la popolazione – come dicono sempre loro – ha ripreso a interagire, però nei negozi ci si andava già prima e anche nei grandi magazzini e anche sui mezzi pubblici, per l’uso dei quali ci era stato anche detto che non era necessaria, a meno che non fossero garantite le distanze sociali. Ma come si faceva, ci eravamo subito chiesti, a saperlo prima di salire su di un bus o prendere un treno se sarebbero stati affollati poco o tanto? Tanto valeva quindi sempre averne una a disposizione col biglietto.

Negozi, grandi magazzini, spazi chiusi...

Adesso, nella fase 3, è pure consigliata quando si interagisce con persone in uno spazio chiuso. Buono a sapersi, visto che non pochi hanno continuato a frequentarsi, anche per ragioni professionali, proprio in locali chiusi.

In questo avvicinamento alla mascherina utile per il cittadino ci resta ancora una domanda: come mai ci è arrivato ora un loro comunicato intitolato (senza né se, né ma): ‘È imperativo l’uso delle mascherine’. Perché finalmente le mascherine sono facilmente a portata di tutti? Un comunicato che prima non si poteva fare perché le mascherine – per qualche discutibile valutazione negli stoccaggi pre-crisi? – si temeva fossero insufficienti per tutti (personale sanitario e non)?

In ogni caso, grazie per aiutarci a non dimenticare in una manciata di giorni, complice anche la voglia matta di estate, che il virus non se n’è andato a Pechino. No, purtroppo circola ancora. Quindi, viva la mascherina!

© Regiopress, All rights reserved