Commento
09.01.2018 - 09:380
Aggiornamento : 16:28

Smetti di seguire l'informazione: ora è lei che ti accompagna

Un nuovo approccio che valorizza ancor meglio il giornalismo di qualità, grazie al lavoro coordinato di tutta la redazione. Per guardare sempre avanti

Dalla nascita del nostro sito nell’ottobre del 2014 l’anno è cambiato quattro volte. Ma noi non abbiamo cambiato idea: siamo sempre convinti che nel marasma del web ci sia necessità di voci autorevoli e di firme di cui fidarsi. Gli ingredienti sono gli stessi di allora: giornalisti professionisti e professionali e una testata di riferimento come ‘laRegione’. Il modo di farlo muta al mutare dell’online.

È questo lo spirito che ci guida, oggi come 38 mesi fa, nel lancio della nuova veste grafica del nostro sito. La nuova “messa in pagina”, visibile da stasera, coglie alcune esigenze di cambiamento emerse negli anni, mette a frutto i suggerimenti di colleghi e visitatori e conferma alcuni punti saldi. Primo tra tutti la scelta di non avere una redazione web propriamente dedicata: un modo per favorire il fatto che le notizie online vi giungano direttamente dalle persone che se ne stanno occupando per il giornale, senza soluzione di continuità.

Cambiano invece i colori e il posizionamento, e arriva la nuova app “laRegione online” per Android e iOS che affiancherà il giornale elettronico. La nuova applicazione, a differenza dell’e-paper, è dedicata alle informazioni del sito, ovvero a quelle notizie “in diretta” che la redazione propone sul web prima di occuparsene sul giornale. Oppure a quelle notizie che trovano una loro dimensione perfetta online grazie ad arricchimenti multimediali e interattivi. Ma anche ai commenti che fanno pensare e discutere. Il tutto con in mente l’obiettivo chiaro di continuare a portare sul web la stessa qualità che è propria della nostra testata, adattando lo stile di fruizione a quello snello e sempre più mobile dell’anno 2018.

Un accento maggiore è stato dato alla gerarchizzazione delle notizie, con le prime posizioni della ‘home page’ selezionate “a mano” con regolarità tra i temi più importanti. Continueremo d’altro canto come ora a pubblicare gli aggiornamenti sui social network, veri e propri portali d’entrata per le notizie. Social che negli ultimi anni sono diventati nuovo luogo di dialogo, di dibattito e confronto cui porre un orecchio attento non solo per moderare gli eccessi di alcuni leoni da tastiera, ma anche per carpire gli spunti, le opinioni e le critiche dei lettori.

E proprio perché ‘web’ significa anche facilità di contatto, la redazione è oggi ancora più facilmente accessibile: accanto alle normali e-mail e ai già citati social, tra i canali con cui interagire con noi è stato aggiunto un modulo web per condividere notizie e foto, nonché un numero Whats­App (079 383 60 10) con cui molti di voi hanno già potuto inviarci gli scatti dei disservizi successivi alla nevicata di dicembre.

Quello di oggi per noi non è però un punto d’arrivo. Piuttosto è un punto di partenza. Intanto perché nel mondo digitale chi si ferma è perduto. E poi perché le modifiche di impostazione, di grafica e di tecnica che introdurremo oggi grazie anche alla collaborazione con alcuni partner del gruppo, ci permettono di guardare più in là. Assieme ai colleghi stiamo discutendo come migliorare costantemente il modo di informarvi. E qualche idea l’abbiamo già. Buona lettura su www.laregione.ch.

Potrebbe interessarti anche
Tags
notizie
web
redazione
giornale
grazie
sito
© Regiopress, All rights reserved