credit-suisse-prende-posizione-sugli-scandali
Keystone
ULTIME NOTIZIE Notizie Economia
Economia
4 gior

Ecco servito il caro-ipoteche: tassi ai massimi da dieci anni

Prime conseguenze dopo la decisione della Banca nazionale di alzare il tasso di riferimento. E secondo gli analisti non è finita
Economia
6 gior

Raiffeisen riconferma il CdA per i prossimi due anni

Assemblea generale ieri a Locarno. Il presidente Thomas A. Müller è stato confermato alla carica con il 96% dei voti
Economia
1 sett

Altri guai giudiziari per la filiale francese di Ubs

L’istituto bancario elvetico verrà processato per presunte molestie sui due ex dipendenti all’origine delle rivelazioni di frode fiscale
Economia
1 sett

Ubs e Credit Suisse rafforzano le loro basi patrimoniali

Entrambe le banche hanno superato i requisiti della regolamentazione ‘too big to fail’. Lo indica un rapporto sulla stabilità della Bns
Economia
1 sett

Competitività economica, la Danimarca fa meglio

La Svizzera perde il primato in classifica: ora è seconda in un podio completato da Singapore. Italia 41esima
Economia
1 sett

Accordi di libero scambio, risparmi per 2,3 miliardi in dazi

È quanto economizzato dalle imprese elvetiche nel 2020 per le loro importazioni (per un totale di 214,26 miliardi) in Svizzera
Economia
1 sett

Prezzi alla produzione e all’importazione sempre in crescita

Oltre ai prodotti petroliferi, più cari carne e legno. In controtendenza il settore farmaceutico e i computer
Economia
1 sett

Ripresa economica più lenta, ma costante

Nel primo trimestre Pil è cresciuto oltre le aspettative, ma gli effetti della guerra in Ucraina potrebbero incidere oltre il previsto
04.04.2022 - 12:26
Aggiornamento : 15:07

Credit Suisse prende posizione sugli scandali

La banca ha replicato alle domande di Ethos su Greensill e Suisse secrets

Ats, a cura de laRegione

Il Credit Suisse (Cs) ha risposto alle domande poste da Ethos, il rappresentante degli azionisti della Svizzera occidentale, in relazione ai recenti scandali. La banca ha reso pubbliche le sue risposte in un documento di venti pagine.

Fra le altre cose viene descritto come è nata la relazione d’affari con il Greensill Group. Greensill ha contattato Credit Suisse asset management nel marzo 2016 con l’idea di un fondo con crediti commerciali cartolarizzati, secondo il documento pubblicato oggi. Il Ceo di Greensill, Lex Greensill, aveva presentato lui stesso il concetto e spiegato i servizi della sua azienda.

Inoltre, la lettera di risposta riguarda di nuovo il rapporto d’inchiesta sul caso Greensill, che il Credit Suisse non vuole pubblicare. L’anno scorso, il consiglio di amministrazione aveva commissionato un’indagine esterna indipendente sui cosiddetti Supply chain finance funds (Scff), che Cs aveva gestito con l’insolvente Greensill capital. I risultati sono stati presentati al consiglio di amministrazione e all’autorità di vigilanza.

Nessun rapporto d’indagine durante i procedimenti in corso

Ethos è preoccupata che questi rapporti non siano stati resi pubblici. Tuttavia, il rapporto dell’indagine interna e le conclusioni non sono state pubblicate perché i reclami dei fondi Sfc dovevano essere applicati, ha detto Credit Suisse. Inoltre non verrebbero pubblicati in vista di futuri procedimenti legali. La banca ha dovuto far valere i crediti nei confronti delle compagnie di assicurazione e dei debitori dei fondi. Durante il procedimento, nessun rapporto d’indagine doveva essere pubblicato.

C’è da aspettarsi che per far valere i crediti nei confronti dei singoli debitori e delle compagnie di assicurazione, saranno necessarie cause legali che potrebbero durare circa cinque anni.

La questione coinvolge quattro fondi. Nonostante tutti gli sforzi, Cs dice che è probabile che gli investitori del Virtuoso fund e dell’High income fund subiranno una perdita. Tuttavia, la percentuale della possibile perdita non può essere stimata oggi.

La banca ha dovuto annunciare la chiusura e la liquidazione dei ‘Supply chain finance funds’ nella primavera del 2021. Del patrimonio iniziale del fondo di circa 10 miliardi di dollari, Cs è stato in grado di raccogliere 7,3 miliardi. Finora, 6,7 miliardi di dollari sono stati pagati agli investitori dei quattro fondi Greensill. Il crollo dell’altamente indebitato hedge fund americano Archegos alla fine di marzo 2021 è costato alla banca circa 5 miliardi di dollari.

Gli azionisti intorno alla Fondazione Ethos vogliono che gli eventi intorno a ‘Greensill’ e ‘Suisse secrets’ siano investigati da una parte indipendente e hanno richiesto un cosiddetto audit speciale all’assemblea generale del 29 aprile. Il consiglio di amministrazione di Cs, tuttavia, ha respinto questa richiesta. Comunque la banca ha voluto rispondere pubblicamente alle domande di Ethos. Ora lo ha fatto.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
credit suisse ethos greensill suisse secrets
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved