microsoft-sopra-le-attese-ma-cala-a-wall-street
Keystone
26.01.2022 - 07:36
Aggiornamento: 17:32
Ats, a cura de laRegione

Microsoft sopra le attese, ma cala a Wall Street

Nonostante i risultati oltre le previsioni con un aumento dei ricavi del 20%, il colosso di Redmond perde fino al 6%

Microsoft chiude il secondo trimestre dell’esercizio fiscale sopra le attese degli analisti. Ma a Wall Street non basta e i titoli del colosso di Redmond arrivano a perdere fino al 6% con il rallentamento della crescita del cloud.

Nei tre mesi che si sono chiusi in dicembre, Microsoft ha sperimentato un aumento dei ricavi del 20% a 51,7 miliardi di dollari (47,3 miliardi di franchi), oltre i 50,7 miliardi previsti dal mercato. L’utile netto è salito del 21% a 18,8 miliardi di dollari contro i 17,5 stimati dagli analisti.

“La tecnologia digitale è lo strumento più malleabile che il mondo ha in suo possesso per reinventare il lavoro e la vita di tutti i giorni. Con la quota di tecnologia rispetto al Pil (Prodotto interno lordo) che continua ad aumentare, noi stiamo innovando e investendo in diversi mercati”, afferma l’amministratore delegato di Microsoft, Satya Nadella.

Pur osservando la solidità dei conti di Microsoft, gli analisti puntano sul rallentamento della crescita del cloud con i ricavi di Azure saliti del 46%, meno del 50% atteso. Azure da tempo cresce in modo costante, ma la concorrenza nel settore si sta intensificano con attori del calibro di Amazon e Google che non risparmiano investimenti nel settore. Fra le altre divisioni, Microsoft ha visto un aumento dei ricavi del 4% per le console Xbox e del 19% per Office 365 ai clienti business.

I timori sul rallentamento del cloud pesano sui titoli a Wall Street, dove le perdite hanno raggiunto il 6%. Microsoft ha guadagnato il 51% nel 2021, ma dall’inizio dell’anno ha perso il 14% con la fuga dai tecnologici.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
microsoft wall street
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved