#MentreDormivate
Di mattina
le principali notizie
della notte

Refresh

Oggi, 07:172017-06-27 07:17:00
@laRegione

#MentreDormivate

Ticino a 27 Comuni, tante le critiche | Fukushima, centrale quasi isolata | Presidente del Brasile accusato di corruzione

Ticino a 27 Comuni, tante le critiche

Sono soprattutto Locarnese e Luganese a storcere il naso: il Ticino a 27 Comuni disegnato dal Piano cantonale delle aggregazioni (Pca) presentato ieri non piace. Sul 'Corriere del Ticino' si esprimono negativamente Paradiso, Sorengo, Canobbio, Porza, Savosa e Massagno. Stesso discorso ad Ascona, con il sindaco Luca Pissoglio che non lascia spazio a dubbi: “Non ci adegueremo mai a un simile progetto”, ha dichiarato Pissoglio sempre al 'CdT'. Il progetto governativo – progetto elaborato dal Dipartimento istituzioni di Norman Gobbi – verrà ora messo in consultazione. La palla passerebbe poi a Consiglio di Stato e a Gran Consiglio. Non vengono stimati tempi di attuazione.

Fukushima, centrale quasi isolata

Il gestore della centrale di Fukushima, la Tokyo Electric Power (Tepco), è vicina al completamento della parete di ghiaccio che consentirà di isolare l'impianto nucleare danneggiato dalla catastrofe del marzo del 2011, evitando così ulteriori contaminazioni con le falde acquifere. La Tepco ha presentato la richiesta per il perfezionamento della barriera alla Autorità di regolamentazione del nucleare, con l'obiettivo di ultimare il versante a ridosso della montagna. I lavori per inserire dei tubi di refrigerazione per formare un muro di ghiaccio lungo un chilometro e mezzo con uno spessore di 7 metri sono iniziati nel marzo dello scorso anno e - secondo i piani degli ingegneri della Tecpo - dovrebbero ridurre progressivamente le infiltrazioni. Attualmente il totale dell'acqua che si riversa quotidianamente negli impianti si aggira intorno alle 100 tonnellate, spiega il gestore, rispetto alle 400 tonnellate registrate all'inizio dei lavori di progettazione della barriera

Presidente del Brasile accusato di corruzione 

Il presidente Michel Temer è stato accusato di corruzione dalla procura generale del Brasile, sulla base delle denunce fatte dall'imprenditore pentito Joesley Batista. Temer, ricordano i media locali, è il primo presidente del Paese ad essere stato formalmente accusato di corruzione davanti al Supremo tribunale federale. I crimini al centro delle accuse sono "gravi", ha precisato la procura guidata da Rodrigo Janot segnalando inoltre l'aggravante rappresentato dalle sue funzioni quale "presidente della Repubblica". Qualche ora prima, durante un evento nella sede della presidenza a Brasilia, Temer aveva detto che "niente ci distruggerà, né a me né - aveva puntualizzato - ai nostri ministri".

Ieri, 07:322017-06-26 07:32:00
@laRegione

#MentreDormivate

Colombia, nove morti in un naufragio | Droga e armi, 20 arresti tra Germania e Italia | Bankitalia ceduta a Intesa | Comunali italiane – La cartina del voto

Colombia, nove morti in un naufragio

Sono nove i morti accertati nell'affondamento di una barca turistica con 150 persone a bordo in Colombia. Lo rendono noto fonti ufficiali, precisando che ci sono 28 dispersi e 25 feriti. Subito dopo l'affondamento 99 persone sono state tratte in salvo dalle imbarcazioni che si trovavano nella zona.

Droga e armi, 20 arresti tra Germania e Italia

Nell'ambito di un'indagine, coordinata dalle autorità giudiziarie di Palermo e di Costanza (Germania), i militari della Guardia di Finanza del Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo e la Polizia Criminale della regione tedesca del Baden-Württemberg, hanno fermato 20 persone di nazionalità italiana e tedesca ritenute appartenenti ad un'associazione a delinquere transnazionale che secondo le indagini trafficava droga e armi. L'operazione "Meltemi", condotta dal G.I.C.O. di Palermo e dalla Kriminalpolizeidirektion di Rottweil, ha consentito di azzerare una banda, capeggiata dal pluripregiudicato imprenditore palermitano Placido Anello, con interessi economici nel settore della ristorazione nella città di Villingen (Germania) e composta tra l'altro da pregiudicati per gravi reati. I particolari dell'inchiesta saranno resi noti durante una conferenza stampa che si terrà alle 11 nella sede della Guardia di Finanza di Palermo.

Bankitalia ceduta a Intesa

"I commissari liquidatori della Veneto Banca Spa e della Banca Popolare di Vicenza Spa in liquidazione coatta amministrativa hanno ceduto a Banca Intesa Sanpaolo le attività e passività costituenti un ramo d'azienda bancaria delle due banche in liquidazione". E' quanto si legge in una nota della Banca d'Italia. La cessione, si legge, è avvenuta in conformità con il decreto del 25 giugno 2017, adottato a norma dell'articolo 2, comma 1, del decreto legge n. 99 del 25 giugno 2017 sulla liquidazione delle due banche.

Comunali italiane – La cartina del voto

Il centrodestra si impone in 16 comuni (Alessandria, Asti, Frosinone, Rieti, Como, Gorizia, La Spezia, Lodi, Genova, Monza, Oristano, Piacenza, Pistoia, Verona, Catanzaro, l'Aquila), il centrosinistra in 6 (Padova, Belluno, Lecce, Lucca, Taranto, Cuneo); Federico Pizzarotti, ex M5S e ora con una lista civica, si conferma sindaco di Parma. Leoluco Orlando, "civico" di centrosinistra, resta primo cittadino di Palermo, mentre Trapani (dove non è raggiunto il quorum) dovrà tornare alle urne. Questo è il quadro, non ancora definitivo, che si delinea dalla tornata amministrativa nei 25 capoluoghi - quattro di Regione e 21 di Provincia - chiamati alle urne tra il primo turno dell'11 giugno scorso e ieri. Una fotografia che ribalta i colori dei municipi in cui si è votato: le amministrazioni uscenti erano in 15 casi targate centrosinistra, mentre il centrodestra governava in sole 5 città. Padova e Lodi erano commissariate; Parma era guidata da Pizzarotti (ex M5S) e a Verona il primo cittadino era l'ex leghista Flavio Tosi.

23.6.2017, 07:492017-06-23 07:49:27
@laRegione

#MentreDormivate

Spystory tra Pechino e Washington | Incendio a Soho | Brexit, i cittadini Ue potranno rimanere

Spystory tra Pechino e Washington

Nuovo caso di presunto spionaggio tra Usa e Cina: l’ente investigativo di polizia federale degli Stati Uniti d’America (Fbi) ha arrestato il 60enne Kevin Mallory. L’ex diplomatico è accusato di aver passato documenti segreti a Shanghai durante un suo viaggio in marzo e in aprile. Ora rischia l’ergastolo. L’uomo non aveva dichiarato il possesso di 16’500 dollari in contanti quando è transitato all’aeroporto di Chicago. Mallory aveva un nulla osta di alto livello per accedere alle informazioni classificate, prima di cessare la sua attività pubblica nel 2012 e diventare un consulente. Secondo il Wp lavorava per l’agenzia di spionaggio civile Cia. In una deposizione volontaria all’Fbi, l’uomo ha sostenuto che la persona incontrata a Shangai gli aveva detto di lavorare per un think-tank cinese, il Shanghai Academy of Social Sciences (Sass), che secondo il Bureau sarebbe un paravento per le spie di Pechino.

Incendio a Soho

Un incendio è scoppiato ieri a Londra in un edificio di Shaftesbury Avenue, vicino a Piccadilly Circus, nel cuore di Soho. Secondo il Daily Mail online, le fiamme sarebbero state innescate da un cortocircuito nei sotterranei di un edificio di cinque piani. Non è nota l’entità dei danni.

Brexit, i cittadini Ue potranno rimanere

Nessun cittadino europeo dovrà lasciare il Regno Unito con la Brexit, e a tutti verrà data la possibilità di regolarizzare il proprio status. La premier britannica Theresa May al vertice dei leader europei cela le ansie per la situazione politica interna col sorriso, e anticipa i principali ingredienti della proposta ’made in Uk’ per garantire i diritti degli oltre tre milioni di cittadini Ue oltremanica. La May ha spiegato ai leader europei che intende dare la più ampia certezza possibile ai tre milioni di cittadini Ue che al momento vivono in Gran Bretagna, precisando che il Governo non vuole cacciare nessuno e non vuole separare le famiglie.

22.6.2017, 07:242017-06-22 07:24:13
@laRegione

#MentreDormivate

Trump promette nuove regole sull'immigrazione | Tora Bora riconquistata | Distrutta la moschea del Califfo al Baghdadi

 Trump promette nuove regole sull'immigrazione

"È arrivata l’ora di nuove regole sull’immigrazione, in cui chi cerca di essere ammesso nel nostro Paese deve essere in grado di sostenersi finanziariamente e non può ricevere i benefici del welfare per almeno cinque anni dal suo ingresso negli Usa": lo ha detto il presidente americano Donald Trump nel corso di un comizio in Iowa, sottolineando anche come i nuovi immigrati "devono abbracciare i nostri valori e rispettare la nostra gente". Il presidente americano ha quindi assicurato che presenterà a breve una proposta di legge e ha ribadito la costruzione di un muro al confine col Messico con pannelli solari che produrranno energia e permetteranno di ripagare l’opera. "L’ostruzionismo non funziona. I democratici farebbero molto meglio come partito se si unissero ai repubblicani sulla riforma sanitaria, il taglio delle tasse e la sicurezza", ha poi detto ancora Trump che prova a rilanciare la sua agenda politica all’indomani della vittoria dei repubblicani in Georgia.

Tora Bora riconquistata 

L’operazione militare che ha portato alla riconquista da parte delle forze di sicurezza della strategica area di Tora Bora (Afghanistan orientale), che era stata occupata dall’Isis, ha avuto un bilancio di almeno 44 militanti uccisi e altri 22 feriti. Lo riferisce il portale di notizie Khaama Press. Il comandante del 201/o Corpo d’armata dell’esercito ’Silab’, generale Mohammad Zaman Waziri, ha precisato che i 44 combattenti dell’Isis sono stati uccisi durante l’operazione nel distretto di Pachir Aw Agam della provincia di Nangarhar, durata vari giorni. L’alto ufficiale ha assicurato che l’area "è stata completamente ripulita dalla presenza di terroristi" a cui "non permetteremo più di ritornare".

Distrutta la moschea del Califfo al Baghdadi 

Accerchiato dall’avanzata delle truppe irachene l’Isis fa esplodere la moschea al Nuri a Mosul. Si tratta di un gesto eclatante ma anche simbolico perché proprio dal pulpito di questo edificio nel 2014 il leader dello Stato islamico, Abu bakr al Baghdadi, fece il suo esordio proclamando il Califfato. A renderlo noto sono stati i militari di Baghdad – scrive la Bbc online – precisando che nel pomeriggio le stesse forze si trovavano a pochi passi dal luogo di culto nel centro storico. Opposta la versione fornita dai fondamentalisti, che sul loro organo di propaganda Amaq hanno puntato il dito contro le forze militari americane, che secondo loro "hanno bombardato la moschea". La distruzione della moschea segna un punto di svolta nella battaglia per la riconquista di Mosul, iniziata circa otto mesi fa e che ha causato la fuga di 850mila persone.

21.6.2017, 07:362017-06-21 07:36:02
@laRegione

#MentreDormivate

Rissa a Torino per la 'birra libera' | Venezuela, Maduro tenta di rimuovere procuratrice generale | In Russia non ci sono discriminazioni sessuali, parola di ministro

Rissa a Torino per la 'birra libera'

Serata di tensione a Torino in una delle zone della movida torinese, il quartiere Vanchiglia. Scontri e cariche di polizia, quattro agenti feriti, due commissari malmenati e almeno due manifestanti fermati. Il vicino centro sociale Askatasuna aveva chiamato a raccolta per protestare contro l’ordinanza della sindaca Chiara Appendino che vieta la vendita di bibite da asporto dalle 20 alle 6. In piazza Santa Giulia, dove già alla fine della settimana scorsa la presenza delle forze dell’ordine era stata contestata, sono stati schierati, prima del tramonto, una cinquantina di agenti della Polizia di Stato e della Polizia Municipale.

Gli incidenti di ieri sera seguono di 72 ore l’aggressione ai carabinieri in un’altra zona della movida, i Murazzi del Po. Nella notte tra sabato e domenica, per impedire i controlli a due venditori abusivi di bibite, una cinquantina di giovani, fra i quali anche alcune donne, avevano accerchiato i militari, qualcuno li aveva spintonati e strattonati per la divisa.

Venezuela, Maduro tenta di rimuovere procuratrice generale

Il Tribunale Supremo di Giustizia (Tsg) del Venezuela ha dichiarato oggi ammissibile la denuncia presentata da un deputato pro-governativo contro la Procuratrice Generale, Luisa Ortega Diaz, aprendo la via per una possibile rimozione della dirigente, diventata la spina nel fianco del governo di Nicolas Maduro. La decisione è stata presa durante una riunione straordinaria di tutti i magistrati dell’alta corte. Pedro Carreno aveva presentato quattro giorni fa una denuncia contro Ortega Diaz, accusandola di aver mentito pubblicamente per danneggiare la reputazione di altre autorità dello Stato.

In Russia non ci sono discriminazioni sessuali, parola di ministro

Il ministro degli Esteri di Mosca, Serghiei Lavrov, nega che in Russia gli esponenti delle minoranze sessuali siano perseguitati. "Non abbiamo nessuna persecuzione per questo o quell’orientamento in questo o quel campo, incluso l’orientamento nella sfera Lgbt", ha detto Lavrov dopo aver incontrato a Mosca il suo omologo francese Jean-Yves Le Drian. "L’unica cosa che non ci piace e che la nostra legge vieta – ha proseguito il capo della diplomazia russa – è l’imposizione di questo orientamento ai cittadini minorenni della Russia". Ieri la Corte europea dei diritti dell’uomo ha stabilito che la legislazione russa che vieta la promozione dell’omosessualità, anche nota come ’legge sulla propaganda gay’, viola il diritto alla libertà d’espressione ed è discriminatoria.

20.6.2017, 07:342017-06-20 07:34:38
@laRegione

#MentreDormivate

Dalla Silicon Valley alla Casa Bianca | Duecento milioni di elettori americani schedati | Manifestazione e disordini in Afghanistan

Dalla Silicon Valley alla Casa Bianca

Sfilata dei big della Silicon Valley oggi alla Casa Bianca con l’obiettivo di raccogliere idee per aiutare Donald Trump a riorganizzare e modernizzare la macchina governativa. Ma anche per ’annusarsi’ dopo le reciproche diffidenze, dalla campagna elettorale alle prime mosse della nuova amministrazione, come il bando contro i musulmani e l’uscita dall’accordo di Parigi sul clima. Tra i presenti i ceo di Apple, Amazon, Oracle, Microsoft, Intel, Ibm, Alphabet, Founder funds. A fare gli onori di casa, oltre al presidente, il genero Jared Kushner, nel cui portafoglio c’e’ anche l’innovazione tecnologica. ’’Il nostro obiettivo e’ una rapida trasformazione della tecnologia del governo federale che fornira’ sensibilmente migliori servizi ai cittadini e una piattaforma piu’ forte contro i cyber attacchi’’, ha spiegato Trump, sostenendo che i possibili cambiamenti potrebbero produrre risparmi per 1000 miliardi di dollari in 10 anni.

Duecento milioni di elettori americani schedati

Il Grande Fratello: ad evocarlo è la diffusione accidentale on line dei dati personali e delle opinioni politiche di quasi 200 milioni di cittadini Usa (il 62% dell’intera popolazione americana) da parte di una societa’ di marketing ingaggiata dal comitato nazionale repubblicano, la Deep Root Analyitcs. Benche’ sia noto che i partiti raccolgono dati sugli elettori, questa e’ finora la piu’ grande violazione di dati elettorali in Usa, secondo la Bbc.

Oltre ai dati personali (data di nascita, indirizzo, numeri di telefono) ci sono anche appartenenze religiose, pregiudizi etnici e politici, prese di posizione su argomenti controversi come il controllo delle armi, l’aborto, le cellule staminali. Tutte informazioni raccolte da varie fonti, dai social network ai comitati di raccolta fondi per il partito repubblicano. Una copia dei dati e’ stata scoperta la scorsa settimana da Christ Vickery, un analista di rischi cibernetici, ed e’ ancora disponibile per chiunque abbia un link al server di Amazon cloud.

Manifestazione e disordini in Afghanistan

Disordini fra manifestanti di opposizione e polizia hanno causato ieri sera vicino al palazzo presidenziale di Kabul la morte di almeno una persona ed il ferimento di altre otto. Fonti giornalistiche hanno indicato che gli incidenti sono avvenuti intorno alla mezzanotte quando gli agenti, per ordine del governo, hanno cercato di smantellare un accampamento organizzato da partiti di opposizione che esigevano le dimissioni del presidente Ashraf Ghani e del premier Abdullah Abdullah. Bilal Sarway, noto giornalista, ha segnalato sul suo account Twitter, citando una fonte della polizia, che una bomba a mano è stata lanciata dai manifestanti quando ufficiali della forza si sono avvicinati per chiedere la rimozione delle tende collocate due settimane fa. D’altra parte uno degli animatori della protesta, Fahim Fetrat, ha twittato che "la polizia sta sparando sui dimostranti ed usa gas lacrimogeni". Lo stesso Fetrat ha poi postato la foto del cadavere di un uomo con la didascalia: "Ijazulhaq morto per spari ad alzo zero da parte degli agenti". Alla fine, hanno constatato i media, le tende sono state rimosse e i manifestanti hanno abbandonato la zona che ora è presidiata dalla polizia. 

19.6.2017, 07:272017-06-19 07:27:42
@laRegione

Mentre dormivate

Manuel Valls rieletto per un soffio | Promossi i ministri di Macron | Sconfitto il braccio destro di Marine Le Pen

Manuel Valls rieletto per un soffio

Forte tensione in serata a Evry, la periferia di Parigi da sempre "feudo" politico di Manuel Valls, l’ex primo ministro che – a meno di un riconteggio sfavorevole e non da escludere – rimarrà l’unico "reduce" dei vecchi vertici di governo in Parlamento.

Gli occhi, domenica sera, erano tutti a Evry. Un Manuel Valls particolarmente teso ma soddisfatto, ha annunciato di aver vinto con il 50,3%, appena 139 voti di scarto, contro la candidata della France Insoumise, Farida Amrani.

Promossi i ministri di Macron 

Passano invece tutti i 6 ministri del governo in carica, Richard Ferrand (Coesione territori), Bruno Le Marie (Economia), Christophe Castaner (Rapporti con il Parlamento), Marielle De Sarnez (Affari europei), Mounir Mahjoubi (Digitalizzazione) e, unica a tremare fino all’ultimo, Annick Girardin, ministra dell’Oltremare.

Sconfitto il braccio destro di Marine Le Pen

Tra i dirigenti del partito, spicca la sconfitta di Florian Philippot, vicepresidente del Front National e braccio destro di Marine Le Pen, che nella 6/a circoscrizione della Moselle (est) perde contro il candidato macroniano, Christophe Arend.

16.6.2017, 07:312017-06-16 07:31:00
@laRegione

#MentreDormivate

San Salvatore, difetti nella impermeabilizzazione?|Altri 4'000 soldati Usa in Afghanistan| Poggi minaccia di lasciare la Svizzera

Difetti nella impermeabilizzazione nella galleria del San...

San Salvatore, difetti nella impermeabilizzazione?|Altri 4'000 soldati Usa in Afghanistan|

Poggi minaccia di lasciare la Svizzera

 

Difetti nella impermeabilizzazione nella galleria del San Salvatore? È quanto ipotizza il portale Tio quale causa del cedimento di parte della volta della galleria autostradale, citando un anonimo esperto secondo cui “già in una prima fase dell’impermeabilizzazione del tunnel, gli specialisti che stavano effettuando quel lavoro, si fossero accorti che il materiale richiesto dagli ingegneri aggiudicatari dell’appalto rispondeva male alle specifiche della galleria.

Altri 4'000 soldati Usa in Afghanistan

Gli Stati Uniti invieranno ulteriori quattromila soldati in Afghanistan, nel tentativo di rompere la situazione di stallo militare in una guerra che ha visto avvicendarsi tre comandanti in capo. Lo ha deciso il segretario alla Difesa Jim Mattis l'annuncio dovrebbe arrivare già la prossima settimana. Era stato pochi giorni fa lo stesso segretario alla difesa James Mattis ad ammettere: "Gli Usa in Afghanistan non stanno vincendo".

Poggi minaccia di lasciare la Svizzera

"Non pagherò un solo franco, e entro il 2018 lascerò questo Paese che una volta si chiamava Svizzera". Questo afferma, al Corriere del Ticino, Donatello Poggi. L'ex granconsigliere, e consigliere comunale di Giornico, non accetta la conferma della condanna, a pena sospesa, inflittagli dalla Corte di appello e di revisione penale per il reato di ripetuta discriminazione razziale a seguito di due scritti nei quali l'ex Poggi parlava del genocidio di Srebrenica del 1995.

14.6.2017, 07:352017-06-14 07:35:00
Alfonso Reggiani @laRegione

#MentreDormivate

È in pericolo di vita il motociclista 52enne che ieri notte si è ferito gravemente a Coldrerio| La Torre Grenfell in Latimer Road, un grattacielo di 20 piani nell'ovest di Londra, è stata avvolta dalle...

È in pericolo di vita il motociclista 52enne che ieri notte si è ferito gravemente a Coldrerio. La Torre Grenfell in Latimer Road, un grattacielo di 20 piani nell'ovest di Londra, è stata avvolta dalle fiamme nella notte. Un boa è stato rinvenuto nel bosco sopra Arogno con varie ferite gravi. La sua soppressione si è resa inevitabile.

13.6.2017, 07:362017-06-13 07:36:54
Cristina Ferrari @laRegione

#MentreDormivate

Russiagate: Trump valuta il licenziamento del procuratore speciale|Nba, i Golden State Warriors vincono il titolo|Tempesta tropicale si avvicina alle coste messicane

Russiagate: Trump valuta il licenziamento del procuratore speciale

Il presidente americano, Donald Trump, starebbe considerando l'ipotesi di licenziare Robert Mueller, il procuratore speciale per il Russiagate. La notizia, raccolta dalla Cnn, verrebbe direttamente da un amico del presidente. Se la Casa Bianca smorza i toni, i repubblicani fanno sapere a Trump che Mueller 'non si tocca!'.

Nba, i Golden State Warriors vincono il titolo

I Golden State Warriors tornano campioni della Nba: nella finale del campionato di basket professionistico hanno battuto 4-1 i Cleveland Cavaliers, vincitori nel 2016.
La squadra di Oakland si è aggiudicata gara 5 per 129-120 chiudendo il conto nonostante i 41 punti di LeBron James. Decisiva ancora una volta la prestazione di Kevin Durant, autore di 39 punti con 14/20 al tiro.

Tempesta tropicale si avvicina alle coste messicane

Scuole chiuse in alcune regioni del Messico, mentre nelle notte ha guadagnato potenza la tempesta tropicale Calvin. Un sistema ciclonico che potrebbe continuare a rafforzarsi e che porta raffiche di vento fino a 75 chilometri orari.

 

 

 

12.6.2017, 07:332017-06-12 07:33:00
@laRegione

#MentreDormivate

Flop del Movimento 5 Stelle alle Comunali italiane | Morto l'artista Emilio Rissone | Puerto Rico è il 51° Stato americano

Flop del Movimento 5 Stelle alle Comunali italiane

Ballottaggio in quasi tutti i 21 capoluoghi italiani di provincia e 4 capoluoghi di regione dove ieri si è votato per le comunali: la gran parte dei sindaci delle grandi città saranno eletti il prossimo 25 giugno. È quanto emerge dalle proiezioni e dai primi dati dello scrutinio che è andato molto a rilento durante la notte, con soltanto poco più del 75% delle sezioni complessive scrutinate. Ma con i grandi centri e con le città del Sud in forte ritardo. Tanti i ballottaggi tra centrosinistra e centrodestra, mentre il Movimento Cinque Stelle è fuori da tutti i ballottaggi nelle grandi città (Genova, Palermo, Parma e L’Aquila) e da quasi tutti i capoluoghi: potrebbe riuscire a concorrere solo ad Asti dove è un testa a testa con il candidato del centrosinistra per il secondo posto. Incertezza per il secondo candidato che potrebbe partecipare al ballottaggio anche a Taranto. Si sta concretizzando – stando alle proiezioni e ai primi dati – la riconferma di Leoluca Orlando, nuovamente sindaco di Palermo anche perché la legge elettorale siciliana ha abbassato al 40% il quorum per essere eletti al primo turno. 

Morto l'artista Emilio Rissone

Emilio Rissone, uno dei protagonisti dell'arte ticinese, è morto nei giorni scorsi a Lugano, poco dopo aver compiuto 84 anni, riporta il CdT. L'artista e grafico, dopo la scuola dell'obbligo in Ticino, ha proseguito la sua formazione a Lucerna e in Gran Bretagna. Una volta rientrato a sud delle Alpi si è impegnato per la creazione del Centro scolastico industrie artistiche di Lugano (Csia), di cui è cofondatore e dove ha insegnato per quasi 40 anni. In campo artistico ha spaziato dalla pittura al mosaico, passando anche per la creazione di vetrate, ed ha illustrato numerose pubblicazioni storiche e artistiche, oltre ad aver creato il simbolo dei campionati mondiali di ciclismo a Lugano.

Puerto Rico è il 51° Stato americano

Con il 97% dei voti, secondo i risultati quasi definitivi, Puerto Rico sceglie di diventare il 51esimo stato Usa, in un referendum consultivo che tuttavia è stato largamente boicottato dall’opposizione e scarsamente partecipato: solo il 22,7% dei 2,2 milioni di aventi diritto è andato alla urne. Ma Ricardo Rossello, il neo governatore dell’ex colonia spagnola diventata territorio americano alla fine dell’Ottocento, ha già promesso di voler difendere a Washington la volontà degli elettori.

9.6.2017, 07:032017-06-09 07:03:00
@laRegione

#MentreDormivate

Elezioni Gran Bretagna: May senza maggioranza assoluta | Russiagate, il Senato interrogherà Kushner, il genero di Trump | Giappone, l'imperatore ora può rinunciare al trono

Elezioni Gran Bretagna: May senza maggioranza assoluta

Riunione prima dell’alba nel quartier generale del Partito Conservatore britannico sui risultati deludenti del voto di ieri. La premier Theresa May vi è arrivata direttamente dal suo collegio elettorale e ha partecipato a una riunione con altri dirigenti durata un’ora. 

Niente maggioranza assoluta per il Partito Conservatore di Theresa May alle elezioni britanniche di ieri. Lo ufficializza la Bbc, quando mancano all’appello i risultati di una trentina di collegi appena su 650. Al momento i Tory sono quasi a 300 seggi e il Labour di Jeremy Corbyn oltre 250. La previsione finale si attesta per Conservatori a 318, quindi sotto la soglia magica di 326. Significa che si va verso un 'hung Parliament', un “Parlamento impiccato” alla necessità di dar vita a fragili coalizioni o a governi di minoranza.

Russiagate, il Senato interrogherà Kushner, il genero di Trump

La Commissione intelligence del Senato americano che indaga sul Russiagate ha in programma di interrogare Jared Kushner, genero e consigliere alla Casa Bianca del presidente Donald Trump. L'audizione - rivelano alcune fonti del Congresso alla Abc - dovrebbe avvenire a fine giugno o ai primi di luglio. La data sara' fissata nei prossimi giorni. Già dai media nelle scorse settimane era emerso come Kushner sia considerato dall'Fbi 'persona d'interesse' nell'indagine sui presunti legami tra Trump e Mosca.

Giappone, l'imperatore ora può rinunciare al trono

Il parlamento del Giappone ha approvato la proposta di legge che consentirà all'attuale imperatore Akihito di abdicare. Il voto odierno della Camera dei consiglieri segue il via libera della Camera dei rappresentanti della scorsa settimana. La legge è stata formulata nello specifico per l'attuale sovrano: si tratta della prima volta in 200 anni che un imperatore rinuncia al trono.

(Ansa)

8.6.2017, 07:142017-06-08 07:14:00
@laRegione

#MentreDormivate

Gran Bretagna al voto | L'ex direttore Fby inguaia Trump: 'Mi chiese di insabbiare il Russiagate' | Il dottor Rey 'può tornare ad operare'

Gran Bretagna al voto

Il Regno Unito andrà al voto tra poche ore in un clima di incertezza, dopo il referendum sulla Brexit e la paura dei raid terroristici che hanno insanguinato il Paese. Il favore dei sondaggi restava, fino a ieri sera, per il Partito Conservatore di Theresa May che promette pugno di ferro contro i terroristi, ma i Laburisti di Jeremy Corbyn guadagnano sostegno dalle polemiche sulla prevenzione che non è riuscita a evitare i recenti attentati.

L'ex direttore Fbi inguaia Trump: 'Mi chiese di insabbiare il Russiagate' 

Per oggi è attesa anche l'audizione dell'ex capo dell' Fbi James Comey al Senato sul Russiagate, la cui dichiarazione scritta è stata però già resa nota ieri. “Donald Trump mi ha chiesto di lasciare andare le indagini su Flynn. E' un bravo ragazzo, mi ha detto”, sostiene. E di fronte al presunto tentato insabbiamento riemerge lo spettro dell'impeachment, sul quale, tuttavia, i giuristi si dicono divisi. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump “si sente completamente e totalmente scagionato” dopo la diffusione della deposizione di James Comey e ha voglia di “guardare avanti”, ha affermato l'avvocato del tycoon.

Il dottor Rey 'può tornare ad operare'

Il ginecologo e chirurgo Piercarlo Rey “torna al pieno esercizio dell’attività medica”. Lo comunicano i suoi legali Renzo Galfetti e Tuto Rossi: “Con sentenza del 6 giugno il Tribunale cantonale amministrativo ha revocato anche il divieto cautelare di esercizio dell’attività chirurgica, dopo che il 6 settembre 2016 il Tribunale federale aveva già revocato l’impedimento all’esercizio dell’attività medica”.

Pertanto Rey “torna a svolgere pienamente la sua attività di medico chirurgo”. La difesa ritiene che questa nuova decisione confermi ulteriormente l’importante ridimensionamento delle presunte responsabilità del medico, “troppo affrettatamente e ingiustamente sanzionato dal Dss”.

7.6.2017, 07:242017-06-07 07:24:00
@laRegione

#MentreDormivate

Noseda vuole l'incarto Argo 1 | Impianti Splügen: sconto sul debito, ma il fallimento non è scongiurato | Russiagate: ministro di giustizia Usa pronto a lasciare

Noseda vuole l'incarto Argo 1

Il procuratore generale John Noseda ha scritto alla Commissione della gestione del Gran Consiglio per chiedere l’incarto sulla vicenda Argo 1. Ne dà notizia il 'Corriere del Ticino'.

La richiesta formulata dal pg in merito al dossier si baserebbe sulla volontà di compiere alcune verifiche in merito a quanto emerso in ambito prettamente politico, per poi porre il tutto in relazione all’inchiesta aperta per caporalato, ma senza chiamare in causa alcun funzionario o ex funzionario del DSS.

Impianti di Splügen: sconto sul debito, ma il fallimento non è scongiurato

Boccata d'ossigeno per gli impianti sciistici di Splügen, che riceveranno sostegno dalle banche per coprire il debito che sta portando la struttura al fallimento. Tuttavia, la disponibilità degli istituti di credito non è sufficiente per scongiurarlo: serve l'intervento dei privati, che per ora non è ancora garantito.

Russiagate: ministro di giustizia Usa pronto a lasciare

Il Russiagate fa tremare l'amministrazione Trump alla vigilia dell'audizione in Congresso dell'ex numero uno dell'Fbi James Comey. Il ministro della Giustizia Jeff Sessions è pronto a lasciare l'incarico sulla scia delle tensioni con il presidente americano Donald Trump, tensioni nate proprio intorno alle indagini sulla Russia. Trump si prepara intanto ad affrontare la prova dell'audizione di Comey, su cui fioccano le indiscrezioni: secondo il Washington Post, Trump chiese al capo degli 007 di far pressione su Comey. Per il New York Times, il capo dell'intelligence chiese a Sessions di non lasciarlo mai solo con il presidente.

(Red/Ats/Ansa)

6.6.2017, 07:172017-06-06 07:17:00
@laRegione

#MentreDormivate

Isis in Australia - Attentatori di Londra identificati | Toto Riina, la Cassazione: 'È malato. Ha diritto a morire dignitosamente' | Hacker russi nei software delle elezioni di Trump

Isis in Australia - Attentatori di Londra identificati

L’Isis ha colpito ancora, questa volta in Australia, dove un attentatore ha sparato a un uomo e ha preso in ostaggio una donna (rimasta illesa) in un condominio a Melbourne. Nella sparatoria che è seguita a un negoziato con la polizia sono rimasti feriti tre agenti. Il killer è alla fine stato ucciso, ma prima di morire ha telefonato a un canale televisivo locale affermando di agire “in nome di al Qaida e dell’Isis”. In serata è arrivata la rivendicazione del Califfato.

E sono stati identificati i tre killer di Londra: le loro identità sono state individuate dalla polizia britannica nel giro di poche ore. E dopo il riserbo investigativo per non compromettere la caccia a potenziali complici o fiancheggiatori, i nomi iniziano a essere di pubblico dominio. Certi quelli di Khuram Butt e Rachid Redouane. Frutto per ora di indiscrezioni dei media quello di Mohammed Shamsuddin.

Toto Riina, la Cassazione: 'È malato. Ha diritto a morire dignitosamente'

Esiste un “diritto a morire dignitosamente” che va assicurato al detenuto, afferma la Cassazione. E anche se il detenuto in questione si chiama Totò Riina, capo dei capi di Cosa Nostra, condannato per le bombe negli anni del terrore degli attentati mafiosi e per la strage di Capaci, ormai ottantaseienne allettato, incapace anche solo di stare seduto.

La pronuncia con la quale la suprema Corte per la prima volta apre al ricorso della difesa di Riina, che da anni chiede il differimento della pena o i domiciliari per motivi di salute ha suscitato polemiche, in primis dalle vittime di mafia.

Hacker russi nei software delle elezioni di Trump

Stando a nuovi documenti della Nsa, hacker russi avrebbero attaccato almeno uno dei fornitori di software per le elezioni americane prima del voto nelle presidenziali lo scorso autunno. I documenti classificati sono stati pubblicati dal sito Intercept e mostrerebbero che l'azione degli hacker russi è penetrata nel sistema elettorale americano più di quanto fosse emerso fino ad ora. Non emerge tuttavia dagli stessi documenti dell'agenzia federale Usa se l'intervento abbia avuto un effetto sull'esito del voto.

(Ansa/Ats/Red)

2.6.2017, 07:262017-06-02 07:26:00
@laRegione

#MentreDormivate

Attacco nelle Filippine: 36 morti, non era Isis | Clima, lo schiaffo di Macron a Trump | Trump vuole reintrodurre bando su ingresso da Paesi musulmani

Attacco nelle Filippine: 36 morti, non era Isis

Non sarebbe da imputarsi al terrorismo islamico, che pure aveva diffuso una rivendicazione, l'attentato di ieri notte (19:30 in Svizzera) a un centro commerciale di Manila. Si tratterebbe piuttosto di un rapinatore apparentemente solitario, che è entrato al Manila World Resort assaltando il casinò. L'uomo ha esploso alcuni colpi in aria e prima di fuggire con una borsa di fiches ha dato fuoco ad alcuni tavoli da gioco: il fumo sprigionato ha causato 36 morte. Ritrovato senza vita l'attentatore. (Clicca qui per saperne di più.)

Clima, lo schiaffo di Macron a Trump

Schiaffo mediatico di Emmanuel Macron a Donald Trump: parlando in inglese dall'Eliseo, rivolgendosi agli americani che dissentono dalla posizione della Casa Bianca sull'accordo di Parigi, il presidente francese ha "scippato" la frase cult di Trump - "Make America great again" - rilanciandola in chiave ecologica, "Make our planet great again".

Dopo il discorso in francese, nel quale ha affermato di "rispettare la decisione sovrana" di Trump ma definendola "un errore per l'interesse del suo popolo e per il futuro", Macron ha ribadito gli stessi concetti con un discorso in inglese, rivolto direttamente agli americani: "Ingegneri, scienziati americani che lavorate sul clima - ha poi aggiunto Macron - vi lancio un appello. Venite a lavorare in Francia, con noi". (Clicca qui per maggiori informazioni.)

Di nuovo Trump: stavolta per reintrodurre il bando anti-musulmano

L’amministrazione Trump ha chiesto alla Corte Suprema di reintrodurre il bando sull’ingresso negli Stati Uniti da alcuni Paesi a maggioranza musulmana. Bando finora bloccato dalla magistratura. Lo rende noto il Dipartimento di Giustizia in una nota.

"Abbiamo chiesto alla Corte Suprema di occuparsi di questo caso – si legge nella nota – e siamo fiduciosi che il decreto del presidente Trump venga considerato ben all’interno dei suoi poteri legali per rendere il Paese più sicuro e proteggere le nostre comunità dal terrorismo". "Non devono essere ammesse persone da altri Paesi che sponsorizzano o proteggono il terrorismo – ha detto il portavoce del Dipartimento della Giustizia – finché non saranno possibili controlli adeguati e finché questi Paesi non rappresenteranno più una minaccia alla sicurezza degli Stati Uniti". (Ats/Ansa/red) 

1.6.2017, 07:292017-06-01 07:29:00
@laRegione

#MentreDormivate

11 soldati morti in un raid aereo nelle Filippine | Allarme-bomba su un volo Malaysia Airlines | Uber: ricavi in aumento, ma conti in rosso.

11 soldati morti in un raid aereo nelle Filippine

Undici soldati sono rimasti uccisi da "fuoco amico" durante un raid aereo da parte delle forze filippine contro estremisti islamici nel tentativo di respingere l’assedio nella città a sud del Paese. Altre sette militari sono rimasti feriti. Secondo quanto riferito dal portavoce dell’esercito, una delle bombe sganciate dalle forze governative ha raggiunto le truppe impegnate nel combattimento con gli estremisti che avevano occupato case ed edifici.

Allarme-bomba su un volo Malaysia Airlines

Momenti di paura su un volo Malaysia Airlines da Melbourne a Kuala Lumpour. Testimoni hanno riferito come il passeggero di classe economica, che portava uno "strano oggetto" con antenne che fuoriuscivano, si è diretto verso la cabina di pilotaggio pochi minuti dopo il decollo da Melbourne verso Kuala Lumpur, minacciando di avere con sè una bomba. E’ stato prontamente immobilizzato da membri dell’equipaggio e almeno un passeggero, e legato con cinture. L'aeromobile è rientrato a Melbourne, dove agenti di polizia pesantemente armati lo hanno preso in consegna e arrestato. Il sovrintendente di polizia del Victoria, Tony Langdon, ha poi assicurato che l’incidente non è trattato come terrorismo e che l’oggetto in mano all’uomo non era una bomba. Ha aggiunto che l’uomo di 25 anni, il cui nome non è stato reso noto, ha precedenti di disturbo mentale. "Direi che è stato piuttosto eroico da parte dell’equipaggio e di passeggeri nell’immobilizzare questa persona", ha poi osservato. 

Uber: ricavi in aumento, ma conti in rosso. Lascia il responsabile finanziario

Il responsabile finanziario del Uber, Gautam Gupta, lascia dopo un primo trimestre con ricavi in aumento del 18% a 3,4 miliardi di dollari ma un rosso di 708 milioni di dollari, in calo rispetto alle perdite per 991 milioni di dollari del quarto trimestre. La società, leader mondiale nell'offerta di trasporto automobilistico privato e grande concorrente dei taxi tradizionali, continua a crescere.  "La riduzione delle perdite nel primo trimestre ci mette in una buona traiettoria verso la redditività", afferma un portavoce di Uber. Uber ha raccolto 15 miliardi di dollari e ha ancora 7,2 miliardi di dollari in contanti. Uber è senza chief financial officer dal 2015, da quando Brent Callinicos è uscita dalla società. Gupta lavorava con Callinicos come capo finanziario ma non è stato promosso alla posizione di chief financial officer. (Ats/red)

 

31.5.2017, 07:262017-05-31 07:26:00
@laRegione

#MentreDormivate

Suicidio prima causa di morte tra i giovani giapponesi | Si può ancora portare il laptop sugli aerei per gli Usa | Olivia Newton-John lotta contro un tumore

Suicidio prima causa di morte tra i giovani giapponesi

Il suicidio in Giappone rappresenta ancora la prima causa di morte per la fascia di età compresa tra i 15 e i 39 anni, una tendenza che non sembra mostrare segnali di decremento rispetto agli altri Paesi dell’Occidente. È quanto si evince dal rapporto ’White paper’ compilato dall’Agenzia nazionale di polizia nipponica e presentato all’esecutivo, secondo il quale il numero totale dei suicidi nel Paese si è assestato a 21’897 nel 2016, in calo per il settimo anno consecutivo e per la prima volta in oltre 20 anni sotto la soglia delle 22’000 unità. Secondo l’indagine, tuttavia, il tasso di mortalità in Giappone causato dai suicidi rimane il sesto a livello mondiale con 19,5 morti per 100 mila abitanti, nelle ultime statistiche del 2014, e il secondo in valori assoluti tra le otto maggiori economie mondiali. La nazione che guida il triste primato è la Lituania con 30,8 suicidi per 100 mila abitanti, seguita dalla Corea del Sud, con 28,5.

Si può ancora portare il laptop sugli aerei per gli Usa

Gli Stati Uniti non impongono per il momento il bando al trasporto di laptop in cabina sui voli provenienti dall’Europa, ma la misura resta tuttavia "sul tavolo", fa sapere il Dipartimento per la sicurezza interna a Washington. È il risultato di una conference call tra il segretario Usa per la sicurezza interna John Kelly e i commissari Ue agli Affari interni, Dimitris Avramopoulos, e ai Trasporti, Violeta Bulc, su cui si è concentrata l’attenzione dopo che nei giorni scorsi era emerso che gli Stati Uniti stanno valutando un divieto per i laptop su tutti i voli internazionali. Lo stesso segretario Kelly aveva spiegato che una tale misura alzerebbe lo standard per la sicurezza nell’aviazione in generale, riferendo di "minacce sofisticate" con i laptop e di "un’ossessione" da parte dei terroristi con gli aerei americani.

Olivia Newton-John lotta contro un tumore

La star di "Grease" Olivia Newton-John ha rinviato il suo imminente tour in Usa e Canada rivelando che le è stato diagnosticato un tumore al seno e che si sottoporrà a terapia. La cantante e attrice aveva già battuto il cancro dopo una prima diagnosi 25 anni fa. Da allora ha dedicato molte energie a campagne di prevenzione e di assistenza per coloro colpiti dalla malattia. 

30.5.2017, 07:232017-05-30 07:23:00
@laRegione

#MentreDormivate

Radiografia degli affitti in Svizzera | Un minuto di silenzio per Manchester | Caporalato in un'azienda di Padova, tre arresti

Radiografia degli affitti in Svizzera

Abitare a Ziegelbrücke costa quasi tre volte in meno che a Ginevra, e a Bellinzona è caro come a Landquart. ImmoScout24 ha sviluppato una mappa degli affitti lungo le linee ferroviarie delle Ffs da Ovest a Est e da Nord a Sud e calcolato il prezzo medio per l’affitto di un appartamento di 3,5 locali nei nodi del traffico. Il divario dei prezzi degli affitti zigzaga attraverso la Svizzera, ecco le differenze.

Un minuto di silenzio per Manchester

Centinaia di persone hanno rispettato un minuto di silenzio a St Ann’s Square, nel centro di Manchester, subito dopo le 22.30 locali (le 23.30 in Svizzera) a una settimana esatta dalla strage al concerto di Ariana Grande. Sono rintoccate le campane della St Ann’s Church mentre le persone erano riunite intorno alle decine di fiori, palloncini, messaggi e candele che nei giorni scorsi sono stati deposti nella piazza per ricordare le 22 vittime dell’attentato terroristico. Ieri era stata corsa in loro onore una maratona nelle vie della città inglese.

Caporalato in un'azienda di Padova, tre arresti

Tre persone, sospettate di caporalato e riciclaggio, sono state arrestate dalla Questura di Padova per aver sfruttato e intimidito lavoratori della logistica. Le investigazioni hanno riguardato alcune persone che, con intimidazioni e minacce, obbligavano i lavoratori di alcune cooperative del settore a sottoscrivere contratti di lavoro a tempo determinato – dietro il pagamento di una somma – nonché effettuare prestazioni lavorative ben oltre l’orario part-time per il quale erano regolarizzati. La maggior parte di coloro che veniva vessata erano extracomunitari.

29.5.2017, 07:192017-05-29 07:19:56
@laRegione

#MentreDormivate

La Corea del Nord reagisce al G7 lanciando un missile | Auto sulla folla a Marbella, ma non è terrorismo | Rissa allo stadio causa morti in Honduras

La Corea del Nord reagisce al G7 lanciando un missile

La Corea del Nord ha lanciato nella notte un missile di tipo Scud dalle vicinanze di Wonsan, città della provincia nordorientale di Gangwon. Il vettore, il nono lanciato da inizio anno, avrebbe coperto la distanza di circa 450 km prima di finire nelle acque del mar del Giappone. La mossa di Pyongyang suona come la risposta al G7 di Taormina del fine settimana, in cui i leader dei Sette Grandi hanno concordato che la Corea del Nord "pone nuovi livelli di minaccia in crescita di grave natura alla pace e alla stabilità internazionale", invitandola all’immediato stop dei suoi piani missilistici e nucleari nella piena conformità delle diverse risoluzioni Onu sull’argomento.

Come risposta immediata al lancio di un missile a corto raggio deciso da Pyongyang, il presidente sudcoreano Moon Jae-in ha convocato una riunione d’urgenza del Consiglio sulla sicurezza nazionale.

Auto sulla folla a Marbella, ma non è terrorismo

Paura terrorismo in Spagna. Ieri sera a Marbella un’auto all’improvviso si è lanciata contro la folla in una zona pedonale, falciando tre persone e facendo subito pensare ai drammatici precedenti di Nizza e Berlino. I testimoni, tutti in strada per la festa dello Champagne, scioccati parlano subito di terrorismo, dicono che l’auto sterzava per colpire più persone possibili. Ma solo dopo i primi attimi di terrore si scopre che la macchina impazzita in realtà non era lanciata a caso sulla folla, ma puntava su tre persone ben precise. Per vendetta. La polizia spagnola, dopo un inseguimento, ha arrestato l’autista e un altro passeggero dell’auto, entrambi ubriachi.

Rissa allo stadio causa morti in Honduras

È di almeno 4 morti e 25 feriti il bilancio della ressa di migliaia di tifosi che hanno tentato di entrare allo stadio per assistere a una gara di calcio in Honduras. La polizia ha utilizzato gas lacrimogeni per disperdere la folla, che però è entrata nel panico generando una spaventosa ressa. Secondo un portavoce dell’ospedale, le vittime sarebbero morte per soffocamento e per le ferite riportate dopo essere state calpestate nella ressa. Una donna incinta ha anche perso il suo bambino a causa delle ferite.