#MentreDormivate
Di mattina
le principali notizie
della notte

Refresh

3.8.2017, 07:242017-08-03 07:24:25
@laRegione

#MentreDormivate

A Brusino Arsizio i pendolari chiedono di andare a Lugano in battello | Venezuela, Consiglio elettorale sotto inchiesta | Solo il 33% degli americani approva Trump

Brusino Arsizio, una petizione per andare a lavorare a Lugano in battello

È stata sottoscritta da 115 cittadini la petizione che a Brusino Arsizio chiede di introdurre delle corse di battello fra il villaggio lacustre e Lugano. A darne notizia è il 'CdT', che specifica come i firmatari si siano rivolti al proprio Municipio, chiedendogli di attivarsi presso la Società di navigazione del lago di Lugano affinché siano introdotti due nuovi viaggi, uno alla mattina e uno alla sera. L'orario attuale sarebbe pensato principalmente per i turisti, mentre i pendolari sono confrontati con numerosi disagi sul tragitto: dal traffico intenso ai mezzi di trasporto sovraffollati, passando per la strada – quella verso Riva San Vitale – che non di rado viene chiusa a causa di smottamenti.

Il Consiglio elettorale del Venezuela è sotto inchiesta

La procuratrice generale del Venezuela, Luisa Ortega Diaz, ha annunciato che ha aperto un’inchiesta contro i responsabili del Consiglio nazionale elettorale (Cne) per le accuse di brogli nelle elezioni per l’Assemblea costituente di domenica scorsa. In un’intervista televisiva, Ortega Diaz ha detto che le accuse «rappresentano un fatto molto grave, la possibilità di una manipolazione di cui non possiamo sapere quale è la vera portata». Il comportamento delle autorità della Cne è «scandaloso», ha aggiunto, e potrebbe scatenare «un’ondata di violenza ancora peggiore di quella scatenata in queste settimane dal progetto della Costituente». «Voglio dire alla comunità internazionale che questa convocazione è stata fatta ai margini della Costituzione, con una serie di eventi contrari allo Stato di diritto, segnati dalla violenza e dalla violazione dei diritti umani», ha affermato la procuratrice, che non ha escluso di ricorrere ad organismi internazionali per denunciare la situazione in Venezuela.

In calo l'approvazione per Trump, solo il 33% degli statunitensi lo sostiene

Solo il 33% degli americani sostiene l’operato del presidente Donald Trump. È quanto emerge dall’ultimo sondaggio di Quinnipiac University, secondo il quale il 61% degli elettori non lo approva e il 51% lo disapprova in modo molto forte. Il tasso di approvazione di Trump cala soprattutto fra i repubblicani, mentre è già fortemente impopolare fra i democratici. Se alla fine di giugno l’84% dei repubblicani sosteneva il suo agire, ora è solo il 76% a farlo.

 

2.8.2017, 07:252017-08-02 07:25:42
@laRegione

#MentreDormivate

Allarme a Berna per uno zaino sospetto | Niente zona franca nella vicina Italia | A Lugano un 'master' sul sonno

Allarme a Berna per uno zaino sospetto

Uno zaino incustodito ha fatto scattare l'...

Allarme a Berna per uno zaino sospetto | Niente zona franca nella vicina Italia | A Lugano un 'master' sul sonno

Allarme a Berna per uno zaino sospetto

Uno zaino incustodito ha fatto scattare l'allarme ieri sera sulla piazza federale. Erano in corso i festeggiamentu del primo agosto, e la polizia temendo un atto terroristico ha prelevato lo zaino e lo ha portato altrove. Una persona è stata fermata; non si conoscono al momento altri dettagli.

Niente zona franca nella vicina Italia

Il Governo di Roma non ha per il momento intenzione di costituire alcuna zona franca nelle province confinanti con la Svizzera. Ne riferisce il quotidiano varesino 'La Prealpina'. La proposta di legge al Parlamento per l’istituzione della Zes (zona economica speciale) risale a due anni fa. Ieri, la richiesta di calendarizzare la discussione a Roma ha incontrato uno stop. Lo ha reso noto, in serata, il parlamentare varesino Giancarlo Giorgetti, della Lega Nord, criticando duramente il governo.

A Lugano un 'master' sul sonno

Come riferisce il 'Corriere del Ticino' a inizio luglio a Lugano è stata istituita la Fondazione europea del sonno (European Sleep Foundation - Fes), chevuole lanciare  un Master internazionale in Medicina del sonno, entro il  2018. A presiedere la Fes è il professore Claudio Bassetti, direttore del dipartimento di neurologia all'Inselspital e vicedecano della Facoltà di medicina a Berna, tra l'altro pure già fondatore del Neurocentro della Svizzera italiana.

 

 

 

 

 

17.7.2017, 07:162017-07-17 07:16:00
@laRegione

#MentreDormivate

Muore George Romero, il papà della 'Notte dei morti viventi' | Voto di sangue in Venezuela | Glu U2 ringraziano la Guardia costiera

Morto il regista George Romero

'La notte dei morti viventi’ del 1968 e’ il film che definisce un genere e lo rende cult. Il suo regista, George Romero, si e’ spento a Los Angeles all’età di 77 anni, lasciando in eredità un genere cinematografico cui ha di fatto dato i natali a partire proprio dalla sua trilogia dei ’morti viventi’, che ha dettato lo standard per il cinema horror e che affonda le sue radici in una feroce critica sociale. È noto inoltre il sodalizio di Romero con Dario Argento, che ha portato a diverse collaborazioni. Romero è morto dopo aver lottato contro un tumore ai polmoni. Lo ha reso noto la sua famiglia, stando a un comunicato diffuso dal manager del regista, Chris Roe. I familiari hanno inoltre fatto sapere che Romero se n’è andato sulle note della sua colonna sonora del film di John Ford 'Un uomo tranquillo’ del 1952, uno dei suoi preferiti.

Voto nel sangue in Venezuela 

Sangue a Caracas e tensioni in diversi punti del paese nella giornata del referendum non ufficiale organizzato dall’antichavismo per respingere i progetti politici di Nicolas Maduro. Secondo la procura, almeno una persona è morta nella capitale, ma dirigenti oppositori riferiscono di due vittime e quattro feriti gravi. Quella di oggi è stata una prova di forza da parte della Mud (Mesa de unidad democratica) al fine di contrastare il progetto del presidente che punta alla creazione di un’assemblea costituente, per ottenere di fatto pieni poteri nel paese. Secondo i primi dati della Mud, a votare nel corso delle prime tre ore della consultazione sono stati due milioni di venezuelani. E infatti, in diversi quartieri della capitale ci sono state lunghe file di cittadini pronti a rispondere ai tre quesiti posti da un referendum appunto non ufficiale ma politicamente molto rilevante per il futuro del paese. Per molte ore non ci sono state notizie di incidenti gravi provocati da gruppi vicini al governo. “Ci sono stati dei tentativi di sabotaggio, ma il processo elettorale è andato avanti. Ogni nostra aspettativa è stata superata”, ha sottolineato uno dei dirigenti oppositori, il vicepresidente del parlamento Freddy Guevara. Poi però i riflettori dei media sono rimasti puntati su Catia, una zona popolare ad ovest della capitale, dove centinaia di persone hanno contestato al grido di ’assassini’ la presenza a bordo di un veicolo di un gruppo di militari della 'Guardia Nacional', in prima fila da tempo nel reprimere le manifestazioni antichaviste.

Gli U2 ringraziano la Guardia costiera

Anche ieri sera, così come accaduto sabato, durante il concerto degli U2 a Roma, Bono ha ringraziato la guardia costiera italiana per l’impegno dell’Italia per il salvataggio di vite nel Mediterraneo. L’omaggio, al momento dell’esecuzione di Miss Sarajevo. Nelle immagini di donne famose per le loro battaglie che scorrono sugli schermi durante l’esecuzione di Ultraviolet compaiono anche le italiane Giusi Nicolini, Emma Bonino e Rita Levi Montalcini.

16.7.2017, 08:402017-07-16 08:40:00
@laRegione

#MentreDormivate

Berlusconi vuole vincere, ma senza Renzi

"Non c’è nessuna probabilità di un governo Berlusconi-Renzi. Né ora, né tantomeno dopo le elezioni. Il mio obiettivo è vincere". Lo afferma il leader di Forza...

Berlusconi vuole vincere, ma senza Renzi

"Non c’è nessuna probabilità di un governo Berlusconi-Renzi. Né ora, né tantomeno dopo le elezioni. Il mio obiettivo è vincere". Lo afferma il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in un’intervista al Mattino in cui difende il proprio sostegno alla legge elettorale proporzionale. Sulla possibilità di urne anticipate afferma: "ormai mi sembra quasi impossibile votare prima. È un peccato, perché sarebbe ora di consentire agli italiani di scegliere".

A Malpensa sequestrati 205 kg di droga

Negli ultimi mesi un’operazione delle Fiamme Gialle varesine denominata Perseo ha permesso di intercettare nell'Area Cargo dell'aeroporto di Malpensa oltre 205 kg di sostanza stupefacente (oltre 18 kg di cocaina, 3 kg di eroina, oltre 40 kg di marijuana, quasi 5 kg di hashish, oltre 100 kg di Khat e 30 kg di altre sostanze stupefacenti). Sono state arrestate 11 persone, mentre altre 21 sono state denunciate a piede libero all’Autorità Giudiziaria.

In Senegal 8 morti allo stadio

Secondo l’agenzia locale Aps, citata dalla Bbc, l'incidente avrebbe causato 8 morti e 49 feriti. Tutto è nato al termine della finale della Coppa nazionale tra lo Stade de Mbour e l’Union Sportive Ouakam. Con il punteggio sull’1-1 al 90’, lo Stade de Mbour ha segnato il gol decisivo del 2-1 nel primo tempo supplementare, e dopo il fischio finale sono scoppiati i disordini, con scontri tra le opposte tifoserie, uso di gas lacrimogeni da parte della polizia, panico e fuga precipitosa terminata con le 8 vittime.

14.7.2017, 07:352017-07-14 07:35:32
@laRegione

#Mentre Dormivate

Il dottor Rey torna col bisturi in mano | Trump e Macron: 'Terrorismo, clima e Siria' | Maltempo da 85 milioni di franchi a Zofingen

Il dottor Rey torna col bisturi in mano 
Il dottor Piercarlo Rey torna in sala operatoria, non alla clinica Sant'Anna, bensì alla clinica Santa Chiara di Locarno. Il medico era finito al centro di una grossa bufera nel 2014 per un grave errore medico, ricordiamo che aveva asportato, alla clinica Sant’Anna, due seni ad una paziente che avrebbe invece necessitato di un’incisione a un capezzolo. Uno scambio di persona e menzogne alla vittima che per più mesi era stata tenuta all'oscuro dell'accaduto. Il medico è stato indagato per lesioni colpose gravi e falsità in documenti. Notizia data da Ticinonline. 

Trump e Macron: 'Terrorismo, clima e Siria'
Con il presidente francese Emmanuel Macron "vado molto d’accordo, nonostante le molte fake news. In realtà ho un rapporto molto buono con tutti all’interno del G20". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ai giornalisti a Parigi. Oggi i temi di discussione tra Trump e Macron saranno terrorismo, clima e conflitto in Siria. 

Un maltempo da 85 milioni di franchi a Zofingen
Dopo l’ondata di violenti temporali dei giorni scorsi, l’assicurazione immobiliare del canton Argovia (AGV) ha ricevuto dalla regione di Zofingen circa 4'000 annunci di sinistro per un ammontare di 85 milioni di franchi. AGV riferisce di danni ingenti per somme pro stabile insolitamente alte. 500 casi sono già stati valutati e accolti da AGV che, data la quantità dei danni, la prossima settimana sarà aiutata da esperti di altre assicurazioni. Dal sud-est del cantone l’assicuratore ha ricevuto 120 annunci di sinistro per un costo di circa 1,5 milioni di franchi.

(Ats/red)

13.7.2017, 07:322017-07-13 07:32:00
@laRegione

#Mentre Dormivate

Mafia, sequestrati 30 milioni al boss di Cosa Nostra | Trump sul figlio: 'Ho appena saputo dell'incontro a Mosca' | Il robot arriva negli Usa ma le ricercatrici sono bloccate

Mafia, sequestrati 30 milioni al boss di Cosa Nostra 
Su proposta della Procura distrettuale di Catania, la Guardia di finanza ha eseguito un provvedimento di sequestro emesso dal Tribunale di Ragusa per oltre 30 milioni di euro nei confronti di Rosario D’Agosta, 64 anni, ritenuto contiguo a ’Cosa nostra’ catanese dopo un’iniziale affiliazione alla ’Stidda’ di Vittoria (Ragusa).

Trump sul figlio: 'Ho appena saputo dell'incontro a Mosca'
Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha affermato di aver saputo solo un paio di giorni fa dell’incontro fra il figlio maggiore e l’avvocatessa russa che gli aveva promesso materiale compromettente sulla candidata democratica alla Casa Bianca Hillary Clinton ma non ha attribuito a Donald jr alcuna colpa: 'Penso che molte persone avrebbero tenuto quell’incontro’'.

Il robot arriva negli Usa ma le ricercatrici sono bloccate
Il governo Usa ha concesso i visti a sei ragazze che compongono il team nazionale afghano invitato a un prestigioso concorso internazionale di robotica negli Stati Uniti: nei giorni scorsi le ragazze si erano viste negare per due volte l'ingresso nel Paese mentre il loro robot era arrivato nella capitale senza problemi. "Sei ragazze afghane hanno ricevuto il visto Usa per venire e partecipare a una mostra di robotica a Washington DC - ha detto un funzionario dell'ambasciata afghana negli Usa -. 

(Ats/red)

12.7.2017, 06:472017-07-12 06:47:33
@laRegione

#MentreDormivate

Parma, madre e figlia massacrate a coltellate | Trump difende il figlio su Twitter: 'ama il nostro Paese' | Gangnam Style perde il primato su YouTube

Parma, madre e figlia massacrate a coltellate

Una donna di 45 e la figlia di 11 anni, Nfum Patience e la piccola Magdalene Nyantakyi, origini ghanesi ma da anni residenti in Italia, sono state trovate uccise nella serata di ieri, massacrate con molte coltellate, o forse con un altro oggetto contundente. C’è un sospettato, ed è un secondo figlio della donna, Solomon Nyantakyi, 21 anni, una promessa del calcio mancata, tanto che fu convocato in prima squadra diverse volte da Donadoni, nell’anno del crac del Parma Fc. Qui ulteriori informazioni.

Trump difende il figlio su Twitter: 'ama il nostro Paese'

Nell'occhio del ciclone per lo scandalo Russiagate, il Presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump ha preso pubblicamente le difese del figlio su Twitter, definendolo "una grande persona che ama il nostro Paese." L'accorata difesa segue l'emergere di prove scottanti, tali da dimostrare che il figlio maggiore del Presidente, Donald Trump Jr., sapeva che la Russia sosteneva suo padre; lo stesso ebbe un incontro con un'avvocata vicina al governo di Mosca, allo scopo di ottenere informazioni compromettenti su Hillary Clinton. Intervistato più tardi da Fox, Trump Jr. ha definito "ridicole" le accuse di collusione.

https://twitter.com/realDonaldTrump/status/884931352201756672

Gangnam Style perde il primato su YouTube

Il video di Gangnam Style, il tormentone del cantante sudcoreano Psy che quattro anni fa spopolò in tutto il mondo e fu il primo a superare i 2.1 miliardi di visualizzazioni, non è più il video più visto su Youtube. Con 2.895.874.612 a stamattina, il videoclip è stato sorpassato (almeno per ora) da una canzone del rapper Wiz Khalifa e del cantante Charlie Puth, "See You Again" (2.901.259.253 visualizzazioni). La canzone è parte della colonna sonora del film Fast & Furious 7, ed è un tributo a Paul Walker, morto nel 2013 e per il quale Fast & Furious 7 fu l'ultimo film. 

Qui il video di Gangnam Style:

Qui, invece, il nuovo 'campione' See You Again:

(Ats/red)

11.7.2017, 07:492017-07-11 07:49:00
@laRegione

#Mentre Dormivate

Precipita aereo militare negli Usa e fa 16 morti | 'Catastrofe' di civili a Mosul | Il giorno dei candidati Plrt

Precipita aereo militare negli Usa e fa 16 morti

Un aereo cargo militare americano si è schiantato lunedì sera in una zona rurale dello Stato del Mississippi, uccidendo le sedici persone che si trovavano a bordo. Lo hanno reso noto i servizi di soccorso, precisando che le vittime sono tutti occupanti del velivolo, che si è disintegrato nell’impatto al suolo. L’incidente s’è verificato nella contea di LeFlore, a circa 160 chilometri dalla capitale Jackson. Secondo quanto ha riferito da un quotidiano locale, i pompieri sono stati impegnati a lungo e affrontando non poche difficoltà per avere ragione delle fiamme.

'Catastrofe' di civili a Mosul

Amnesty International denuncia la "catastrofe" per i civili nella battaglia di Mosul: l’Isis ha usato "intere famiglie come scudi umani" e, sul fronte opposto, le forze irachene e della coalizione a guida Usa hanno utilizzato "armi inappropriate rispetto alle circostanze" ed "in alcuni casi può essersi trattato di crimini di guerra".

Il giorno dei candidati Plrt

Stamane i nomi dei candidarti alla successione di Didier Burkhalter in Consiglio federale. Tre i nomi principali fatti nelle scorse settimane: Ignazio Cassis (consigliere nazionale e capogruppo Plr alle Camere federali), Laura Sadis (ex consigliera di Stato) e Christian Vitta (consigliere di Stato in carica). Una conferenza stampa è attesa alle 11. Candidatura unica o multipla? Il nodo verrà sciolto solo dal Comitato cantonale il primo agosto.

10.7.2017, 07:372017-07-10 07:37:00
@laRegione

#Mentre Dormivate

Dopo il G20, pulizia civica ad Amburgo | In fiamme Camden Market | Il giorno dei candidati Plrt

Dopo il G20, pulizia civica ad Amburgo

Migliaia di cittadini di Amburgo hanno aderito all'iniziativa partita sul web "Amburgo mette in ordine". L'appello a ripulire la città è partito da un gruppo di Facebook, che ha ha raggiunto 8000 adesioni. Secondo la polizia sono almeno 10 mila i cittadini che hanno collaborato a rimettere a posto la città - armati di secchi e scopa - dopo gli scontri dei giorni scorsi per il G20. L'azione civica ha riguardato i quartieri più colpiti dalle manifestazioni: Schanzenviertel e San Pauli. Anche diversi profughi hanno partecipato.

In fiamme Camden Market

A meno di quattro settimane dalla tragedia della Grenfell Tower, Londra ha vissuto un'altra notte di paura, a causa di un altro incendio, divampato nella zona nord della capitale, a Camden Market. Fortunatamente, stavolta, non ci sono vittime né feriti. Ancora ignote le cause del rogo. Non è la prima volta che le fiamme colpiscono Camden Market, luogo molto popolare tra londinesi e turisti.

Il giorno dei candidati Plrt

Chi vuole candidarsi alla successione di Didier Burkhalter in Consiglio federale lo deve fare entro oggi. Tre i nomi principali fatti nelle scorse settimane: Ignazio Cassis (consigliere nazionale e capogruppo Plr alle Camere federali: il 'CdT' lo dà per candidato certo), Laura Sadis (ex consigliera di Stato) e Christian Vitta (consigliere di Stato in carica). Una conferenza stampa è attesa nei prossimi giorni, con ogni probabilità già domani. Candidatura unica o multipla? Il nodo verrà sciolto solo dal Comitato cantonale il primo agosto.

 

6.7.2017, 07:512017-07-06 07:51:17
@laRegione

#MentreDormivate Bellinzona, principio d'incendio domato | Caracas, liberato il parlamento | Trump è atterrato in Polonia

Bellinzona, principio d'incendio domato

È tornato al normale servizio il...

Bellinzona, principio d'incendio domato

È tornato al normale servizio il distributore di Molinazzo, a nord di Bellinzona, interessato da un principio d'incendio intorno alla mezzanotte di ieri, prontamente domato. La pista dolosa non viene esclusa. Agli esperti della Scientifica il compito ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.

Caracas, liberato il parlamento

Liberata dopo nove ore di assedio l'Assemblea nazionale venezuelana, presa d'assalto da militanti chavisti, che hanno aggredito giornalisti, funzionari parlamentari e deputati. Nella notte, un noto giornalista televisivo si è identificato come il responsabile dell'attacco.

Trump è atterrato in Polonia

È iniziata la visita di Donald Trump in Polonia, governo accusato di 'leggero autoritarismo' dai più partner europei, e le cui istanze su immigrazione e riscaldamento globale sposano la filosofia del tycoon. Da domani, è tempo di un G20 che include un faccia a faccia con Putin.

5.7.2017, 08:172017-07-05 08:17:56
@laRegione

#MentreDormivate La Corea del Nord loda i suoi missili | I 'colectivos' seminano terrore a Caracas | Casa Bianca a colori per il 4 luglio

La Corea del Nord brinda ai missili intercontinentali

Toni...

La Corea del Nord brinda ai missili intercontinentali

Toni trionfalistici accompagnano il ritorno nell'atmosfera delle testate nucleari su missili intercontinentali. "Un successo" per la Corea del Nord, che annuncia "il detonatore ha funzionato in termini appropriati". Se confermate, le affermazioni sarebbero un chiaro passa in avanti verso un utilizzo 'ordinario' di missili nucleari capaci di raggiungere anche le cose occidentali degli USA.

Gruppi armati chavisti seminano terrore a Caracas

Gruppi armati pro governativi ("colectivos", in azione in sella a motociclette) hanno seminato il caos nella capitale venezuelana per impedire i blocchi stradali eretti dai manifestanti contro il governo di Nicolas Maduro. Almeno tre persone hanno riportato ferite da arma da fuoco. Un gruppo di manifestanti si è rifugiato dentro un ospedale, la cui facciata è stata distrutta dai "colectivos". Nessuna notizia, nel frattempo, di un presunto secondo aereo governativo in avaria. Un primo velivolo con nove persone a bordo era atterrato ieri in condizioni d'emergenza.

Casa Bianca a colori per i festeggiamenti del 4 luglio

Dopo aver comunicato che in America "va tutto bene", Donald Trump ha colorato la sua residenza. I festeggiamenti per la festa dell'indipendenza hanno incluso anche l'illuminazione della Casa Bianca con i colori della bandiera USA. Fuochi d'artificio a Washington, a New York lungo l'Esat River, il tutto tra notevoli misure di sicurezza.

30.6.2017, 07:122017-06-30 07:12:45
@laRegione

#MentreDormivate

Usa, in vigore il 'muslim ban | Disastro di Fukushima, via al processo | Mucche sacre, picchiato a morte un commerciante

Usa, in vigore il 'muslim ban'

È entrato in vigore alle 20 ora di Washington (le 2 in Svizzera) il bando anti musulmani del presidente americano Donald Trump, parzialmente resuscitato dalla Corte suprema tre giorni fa dopo la bocciatura di varie corti federali. Intanto Trump ha annunciato alcune azioni sul fronte energetico: ritorno ed espansione del settore dell’energia nucleare, facilitazione delle richieste per i progetti legati al carbone, lancio di nuovi programmi offshore per gas e petrolio. Le altre sono l’approvazione della vendita di piu’ gas naturale alla Corea del Sud e di due richieste per l’export di gas naturale dal terminal per il gas liquefatto di Lake Charles, nonché l’ok ad un nuovo oleodotto sino in Messico. “Passerà sotto il muro’’, ha scherzato Trump.

Disastro di Fukushima, via al processo

La Corte distrettuale di Tokyo sarà il primo tribunale a stabilire se il gestore della centrale nucleare di Fukushima è da considerarsi responsabile per l’incidente in seguito all’impatto dello tsunami sulla centrale – scatenato da un terremoto di magnitudo 9 – e il successivo propagarsi delle radiazioni nelle comunità circostanti. A distanza di 6 anni dalla tragedia intere zone rimangono ancora inabitabili, e ammonta a 150mila il numero delle persone costrette ad abbandonare le proprie abitazioni. Il processo si concentrerà sui provvedimenti adottati dai dirigenti e la validità delle norme di sicurezza impiegate, se siano state sufficienti o meno a prevenire il disastro. Sul banco degli imputati saranno l’ex presidente 77enne della Tepco, Tsunehisa Katsumata, e due vicepresidenti. La dirigenza della società era stata inizialmente scagionata da ogni accusa, ma il processo è stato riaperto da una commissione indipendente di cittadini che hanno denunciato penalmente l’operato della Tepco sin dal 2012. Il presidente Katsumata pur scusandosi per le cause dell’incidente ha affermato che era impossibile predirne le conseguenze.

Mucche sacre, picchiato a morte un commerciante

Poche ore dopo un discorso ieri di condanna del primo ministro indiano Narendra Modi per gli attacchi violenti di squadre di 'vigilantes’ che sostengono di voler difendere la sacralità delle mucche, un commerciante musulmano è stato malmenato a morte da un gruppo di 30-40 persone nello Stato nordorientale di Jharkhand. Lo scrive oggi il quotidiano The Hindu. In prima pagina il giornale riferisce che l’uomo, Mohammed Allimudin, è stato fatto uscire a forza da un furgone nella zona del bazaar Tand del distretto di Ramgarh e poi picchiato dalla folla che lo ha accusato di trasportare “carne proibita”. La polizia è intervenuta sparando in aria ed ha trasportato la vittima in ospedale, dove è deceduto poco dopo per la gravità delle sue ferite.

28.6.2017, 07:182017-06-28 07:18:51
@laRegione

#MentreDormivate

Venezuela, tensione alle stelle per attacco aereo | Addio a Mikael Blomkvist | 'Ndrangheta, arresti a Lamezia Terme

Venezuela, tensione alle stelle per attacco aereo

Caracas sotto massima tensione questa notte, dopo un attacco in elicottero contro sedi istituzionali nel centro della capitale venezuelana, messo a segno da un poliziotto ribelle che ha chiesto su Instagram le dimissioni del presidente Nicolas Maduro e l'unione contro il governo del popolo e delle forze armate. Intorno alle 18 di ieri (mezzanotte in Italia) un elicottero della Polizia scientifica ha sorvolato a bassa quota il centro della città: nelle numerose fotografie pubblicate sui social si vede su uno dei suoi lati una bandiera con lo slogan "Libertà 350", in allusione a un articolo della Costituzione venezuelana che autorizza la rivolta contro autorità antidemocratiche. Come è stato poi ricostruito dal ministro della Comunicazione, Ernesto Villegas, l'elicottero si è diretto prima al ministero degli Interni - dove si svolgeva un incontro con la stampa - e poi alla sede del Tribunale Supremo di Giustizia. Dal velivolo sono stati sparati vari colpi di arma da fuoco e lanciate quattro granate, ma non si sono registrati feriti. Il responsabile dell'azione è stato Oscar Rodriguez, un agente della Brigata di azioni speciali (Bae) della Polizia scientifica con più di 15 anni di esperienza, che in un manifesto pubblicato su Instagram ha detto di rappresentare "una alleanza di funzionari militari, poliziotti e civili, alla ricerca di un equilibrio e contro questo governo transitorio e criminale". Il ministro Villegas ha definito l'attacco un "atto terrorista" che fa parte di una "offensiva insurrezionale della destra estremista", con l'appoggio della Cia. Dopo l'incidente, un forte spiegamento militare, con carri armati leggeri e posti di blocco, è stato istallato intorno a Palacio Miraflores, la residenza presidenziale. Rodriguez non è stato ancora catturato. L'attaco in elicottero, inoltre, è giunto al termine di una giornata già segnata da una forte tensione, che si è aperta con un bilancio di due morti - un agente della Guardia nazionale e un manifestante 17enne - dopo una notte di caos e saccheggi ad Aragua e si è chiusa con l'esautoramento definitivo della Procouratrice Generale, Luisa Ortega Diaz - critica con il governo - da parte del Tribunale supremo.

Addio a Mikael Blomkvist

Il nemico di Tom Cruise in 'Mission Impossible' e il Mikael Blomkvist nella trilogia Millennium tratta dai romanzi di Stieg Larsson, l'attore svedese Michael Nyqvist, e' morto all'eta' di 56 anni. Lo annuncia il suo portavoce, Jenny Tversky, sottolineando che Nyqvist e' morto dopo un lunga battaglia contro il cancro.

'Ndrangheta, arresti a Lamezia Terme

È in corso a Lamezia Terme una vasta operazione antimafia della Polizia di Stato, che sta eseguendo nove provvedimenti di fermo di indiziato di delitto emessi dalla Dda di Catanzaro a carico di altrettanti presunti affiliati alla cosca Giampà della 'ndrangheta, operante in Lamezia Terme. I destinatari delle misure restrittive sono accusati di associazione per delinquere di stampo mafioso e di numerose estorsioni a carico di esercizi commerciali ed imprenditori di Lamezia Terme, oltre che di una serie di intimidazioni consistite nel posizionamento di bottiglie incendiarie nei pressi delle attività commerciali e di danneggiamenti con l'utilizzo di ordigni esplosivi. Agli indagati sono inoltre contestati numerosi episodi di spaccio di sostanze stupefacenti.

27.6.2017, 07:172017-06-27 07:17:00
@laRegione

#MentreDormivate

Ticino a 27 Comuni, tante le critiche | Fukushima, centrale quasi isolata | Presidente del Brasile accusato di corruzione

Ticino a 27 Comuni, tante le critiche

Sono soprattutto Locarnese e Luganese a storcere il naso: il Ticino a 27 Comuni disegnato dal Piano cantonale delle aggregazioni (Pca) presentato ieri non piace. Sul 'Corriere del Ticino' si esprimono negativamente Paradiso, Sorengo, Canobbio, Porza, Savosa e Massagno. Stesso discorso ad Ascona, con il sindaco Luca Pissoglio che non lascia spazio a dubbi: “Non ci adegueremo mai a un simile progetto”, ha dichiarato Pissoglio sempre al 'CdT'. Il progetto governativo – progetto elaborato dal Dipartimento istituzioni di Norman Gobbi – verrà ora messo in consultazione. La palla passerebbe poi a Consiglio di Stato e a Gran Consiglio. Non vengono stimati tempi di attuazione.

Fukushima, centrale quasi isolata

Il gestore della centrale di Fukushima, la Tokyo Electric Power (Tepco), è vicina al completamento della parete di ghiaccio che consentirà di isolare l'impianto nucleare danneggiato dalla catastrofe del marzo del 2011, evitando così ulteriori contaminazioni con le falde acquifere. La Tepco ha presentato la richiesta per il perfezionamento della barriera alla Autorità di regolamentazione del nucleare, con l'obiettivo di ultimare il versante a ridosso della montagna. I lavori per inserire dei tubi di refrigerazione per formare un muro di ghiaccio lungo un chilometro e mezzo con uno spessore di 7 metri sono iniziati nel marzo dello scorso anno e - secondo i piani degli ingegneri della Tecpo - dovrebbero ridurre progressivamente le infiltrazioni. Attualmente il totale dell'acqua che si riversa quotidianamente negli impianti si aggira intorno alle 100 tonnellate, spiega il gestore, rispetto alle 400 tonnellate registrate all'inizio dei lavori di progettazione della barriera

Presidente del Brasile accusato di corruzione 

Il presidente Michel Temer è stato accusato di corruzione dalla procura generale del Brasile, sulla base delle denunce fatte dall'imprenditore pentito Joesley Batista. Temer, ricordano i media locali, è il primo presidente del Paese ad essere stato formalmente accusato di corruzione davanti al Supremo tribunale federale. I crimini al centro delle accuse sono "gravi", ha precisato la procura guidata da Rodrigo Janot segnalando inoltre l'aggravante rappresentato dalle sue funzioni quale "presidente della Repubblica". Qualche ora prima, durante un evento nella sede della presidenza a Brasilia, Temer aveva detto che "niente ci distruggerà, né a me né - aveva puntualizzato - ai nostri ministri".

26.6.2017, 07:322017-06-26 07:32:00
@laRegione

#MentreDormivate

Colombia, nove morti in un naufragio | Droga e armi, 20 arresti tra Germania e Italia | Bankitalia ceduta a Intesa | Comunali italiane – La cartina del voto

Colombia, nove morti in un naufragio

Sono nove i morti accertati nell'affondamento di una barca turistica con 150 persone a bordo in Colombia. Lo rendono noto fonti ufficiali, precisando che ci sono 28 dispersi e 25 feriti. Subito dopo l'affondamento 99 persone sono state tratte in salvo dalle imbarcazioni che si trovavano nella zona.

Droga e armi, 20 arresti tra Germania e Italia

Nell'ambito di un'indagine, coordinata dalle autorità giudiziarie di Palermo e di Costanza (Germania), i militari della Guardia di Finanza del Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo e la Polizia Criminale della regione tedesca del Baden-Württemberg, hanno fermato 20 persone di nazionalità italiana e tedesca ritenute appartenenti ad un'associazione a delinquere transnazionale che secondo le indagini trafficava droga e armi. L'operazione "Meltemi", condotta dal G.I.C.O. di Palermo e dalla Kriminalpolizeidirektion di Rottweil, ha consentito di azzerare una banda, capeggiata dal pluripregiudicato imprenditore palermitano Placido Anello, con interessi economici nel settore della ristorazione nella città di Villingen (Germania) e composta tra l'altro da pregiudicati per gravi reati. I particolari dell'inchiesta saranno resi noti durante una conferenza stampa che si terrà alle 11 nella sede della Guardia di Finanza di Palermo.

Bankitalia ceduta a Intesa

"I commissari liquidatori della Veneto Banca Spa e della Banca Popolare di Vicenza Spa in liquidazione coatta amministrativa hanno ceduto a Banca Intesa Sanpaolo le attività e passività costituenti un ramo d'azienda bancaria delle due banche in liquidazione". E' quanto si legge in una nota della Banca d'Italia. La cessione, si legge, è avvenuta in conformità con il decreto del 25 giugno 2017, adottato a norma dell'articolo 2, comma 1, del decreto legge n. 99 del 25 giugno 2017 sulla liquidazione delle due banche.

Comunali italiane – La cartina del voto

Il centrodestra si impone in 16 comuni (Alessandria, Asti, Frosinone, Rieti, Como, Gorizia, La Spezia, Lodi, Genova, Monza, Oristano, Piacenza, Pistoia, Verona, Catanzaro, l'Aquila), il centrosinistra in 6 (Padova, Belluno, Lecce, Lucca, Taranto, Cuneo); Federico Pizzarotti, ex M5S e ora con una lista civica, si conferma sindaco di Parma. Leoluco Orlando, "civico" di centrosinistra, resta primo cittadino di Palermo, mentre Trapani (dove non è raggiunto il quorum) dovrà tornare alle urne. Questo è il quadro, non ancora definitivo, che si delinea dalla tornata amministrativa nei 25 capoluoghi - quattro di Regione e 21 di Provincia - chiamati alle urne tra il primo turno dell'11 giugno scorso e ieri. Una fotografia che ribalta i colori dei municipi in cui si è votato: le amministrazioni uscenti erano in 15 casi targate centrosinistra, mentre il centrodestra governava in sole 5 città. Padova e Lodi erano commissariate; Parma era guidata da Pizzarotti (ex M5S) e a Verona il primo cittadino era l'ex leghista Flavio Tosi.

23.6.2017, 07:492017-06-23 07:49:27
@laRegione

#MentreDormivate

Spystory tra Pechino e Washington | Incendio a Soho | Brexit, i cittadini Ue potranno rimanere

Spystory tra Pechino e Washington

Nuovo caso di presunto spionaggio tra Usa e Cina: l’ente investigativo di polizia federale degli Stati Uniti d’America (Fbi) ha arrestato il 60enne Kevin Mallory. L’ex diplomatico è accusato di aver passato documenti segreti a Shanghai durante un suo viaggio in marzo e in aprile. Ora rischia l’ergastolo. L’uomo non aveva dichiarato il possesso di 16’500 dollari in contanti quando è transitato all’aeroporto di Chicago. Mallory aveva un nulla osta di alto livello per accedere alle informazioni classificate, prima di cessare la sua attività pubblica nel 2012 e diventare un consulente. Secondo il Wp lavorava per l’agenzia di spionaggio civile Cia. In una deposizione volontaria all’Fbi, l’uomo ha sostenuto che la persona incontrata a Shangai gli aveva detto di lavorare per un think-tank cinese, il Shanghai Academy of Social Sciences (Sass), che secondo il Bureau sarebbe un paravento per le spie di Pechino.

Incendio a Soho

Un incendio è scoppiato ieri a Londra in un edificio di Shaftesbury Avenue, vicino a Piccadilly Circus, nel cuore di Soho. Secondo il Daily Mail online, le fiamme sarebbero state innescate da un cortocircuito nei sotterranei di un edificio di cinque piani. Non è nota l’entità dei danni.

Brexit, i cittadini Ue potranno rimanere

Nessun cittadino europeo dovrà lasciare il Regno Unito con la Brexit, e a tutti verrà data la possibilità di regolarizzare il proprio status. La premier britannica Theresa May al vertice dei leader europei cela le ansie per la situazione politica interna col sorriso, e anticipa i principali ingredienti della proposta ’made in Uk’ per garantire i diritti degli oltre tre milioni di cittadini Ue oltremanica. La May ha spiegato ai leader europei che intende dare la più ampia certezza possibile ai tre milioni di cittadini Ue che al momento vivono in Gran Bretagna, precisando che il Governo non vuole cacciare nessuno e non vuole separare le famiglie.

22.6.2017, 07:242017-06-22 07:24:13
@laRegione

#MentreDormivate

Trump promette nuove regole sull'immigrazione | Tora Bora riconquistata | Distrutta la moschea del Califfo al Baghdadi

 Trump promette nuove regole sull'immigrazione

"È arrivata l’ora di nuove regole sull’immigrazione, in cui chi cerca di essere ammesso nel nostro Paese deve essere in grado di sostenersi finanziariamente e non può ricevere i benefici del welfare per almeno cinque anni dal suo ingresso negli Usa": lo ha detto il presidente americano Donald Trump nel corso di un comizio in Iowa, sottolineando anche come i nuovi immigrati "devono abbracciare i nostri valori e rispettare la nostra gente". Il presidente americano ha quindi assicurato che presenterà a breve una proposta di legge e ha ribadito la costruzione di un muro al confine col Messico con pannelli solari che produrranno energia e permetteranno di ripagare l’opera. "L’ostruzionismo non funziona. I democratici farebbero molto meglio come partito se si unissero ai repubblicani sulla riforma sanitaria, il taglio delle tasse e la sicurezza", ha poi detto ancora Trump che prova a rilanciare la sua agenda politica all’indomani della vittoria dei repubblicani in Georgia.

Tora Bora riconquistata 

L’operazione militare che ha portato alla riconquista da parte delle forze di sicurezza della strategica area di Tora Bora (Afghanistan orientale), che era stata occupata dall’Isis, ha avuto un bilancio di almeno 44 militanti uccisi e altri 22 feriti. Lo riferisce il portale di notizie Khaama Press. Il comandante del 201/o Corpo d’armata dell’esercito ’Silab’, generale Mohammad Zaman Waziri, ha precisato che i 44 combattenti dell’Isis sono stati uccisi durante l’operazione nel distretto di Pachir Aw Agam della provincia di Nangarhar, durata vari giorni. L’alto ufficiale ha assicurato che l’area "è stata completamente ripulita dalla presenza di terroristi" a cui "non permetteremo più di ritornare".

Distrutta la moschea del Califfo al Baghdadi 

Accerchiato dall’avanzata delle truppe irachene l’Isis fa esplodere la moschea al Nuri a Mosul. Si tratta di un gesto eclatante ma anche simbolico perché proprio dal pulpito di questo edificio nel 2014 il leader dello Stato islamico, Abu bakr al Baghdadi, fece il suo esordio proclamando il Califfato. A renderlo noto sono stati i militari di Baghdad – scrive la Bbc online – precisando che nel pomeriggio le stesse forze si trovavano a pochi passi dal luogo di culto nel centro storico. Opposta la versione fornita dai fondamentalisti, che sul loro organo di propaganda Amaq hanno puntato il dito contro le forze militari americane, che secondo loro "hanno bombardato la moschea". La distruzione della moschea segna un punto di svolta nella battaglia per la riconquista di Mosul, iniziata circa otto mesi fa e che ha causato la fuga di 850mila persone.

21.6.2017, 07:362017-06-21 07:36:02
@laRegione

#MentreDormivate

Rissa a Torino per la 'birra libera' | Venezuela, Maduro tenta di rimuovere procuratrice generale | In Russia non ci sono discriminazioni sessuali, parola di ministro

Rissa a Torino per la 'birra libera'

Serata di tensione a Torino in una delle zone della movida torinese, il quartiere Vanchiglia. Scontri e cariche di polizia, quattro agenti feriti, due commissari malmenati e almeno due manifestanti fermati. Il vicino centro sociale Askatasuna aveva chiamato a raccolta per protestare contro l’ordinanza della sindaca Chiara Appendino che vieta la vendita di bibite da asporto dalle 20 alle 6. In piazza Santa Giulia, dove già alla fine della settimana scorsa la presenza delle forze dell’ordine era stata contestata, sono stati schierati, prima del tramonto, una cinquantina di agenti della Polizia di Stato e della Polizia Municipale.

Gli incidenti di ieri sera seguono di 72 ore l’aggressione ai carabinieri in un’altra zona della movida, i Murazzi del Po. Nella notte tra sabato e domenica, per impedire i controlli a due venditori abusivi di bibite, una cinquantina di giovani, fra i quali anche alcune donne, avevano accerchiato i militari, qualcuno li aveva spintonati e strattonati per la divisa.

Venezuela, Maduro tenta di rimuovere procuratrice generale

Il Tribunale Supremo di Giustizia (Tsg) del Venezuela ha dichiarato oggi ammissibile la denuncia presentata da un deputato pro-governativo contro la Procuratrice Generale, Luisa Ortega Diaz, aprendo la via per una possibile rimozione della dirigente, diventata la spina nel fianco del governo di Nicolas Maduro. La decisione è stata presa durante una riunione straordinaria di tutti i magistrati dell’alta corte. Pedro Carreno aveva presentato quattro giorni fa una denuncia contro Ortega Diaz, accusandola di aver mentito pubblicamente per danneggiare la reputazione di altre autorità dello Stato.

In Russia non ci sono discriminazioni sessuali, parola di ministro

Il ministro degli Esteri di Mosca, Serghiei Lavrov, nega che in Russia gli esponenti delle minoranze sessuali siano perseguitati. "Non abbiamo nessuna persecuzione per questo o quell’orientamento in questo o quel campo, incluso l’orientamento nella sfera Lgbt", ha detto Lavrov dopo aver incontrato a Mosca il suo omologo francese Jean-Yves Le Drian. "L’unica cosa che non ci piace e che la nostra legge vieta – ha proseguito il capo della diplomazia russa – è l’imposizione di questo orientamento ai cittadini minorenni della Russia". Ieri la Corte europea dei diritti dell’uomo ha stabilito che la legislazione russa che vieta la promozione dell’omosessualità, anche nota come ’legge sulla propaganda gay’, viola il diritto alla libertà d’espressione ed è discriminatoria.

20.6.2017, 07:342017-06-20 07:34:38
@laRegione

#MentreDormivate

Dalla Silicon Valley alla Casa Bianca | Duecento milioni di elettori americani schedati | Manifestazione e disordini in Afghanistan

Dalla Silicon Valley alla Casa Bianca

Sfilata dei big della Silicon Valley oggi alla Casa Bianca con l’obiettivo di raccogliere idee per aiutare Donald Trump a riorganizzare e modernizzare la macchina governativa. Ma anche per ’annusarsi’ dopo le reciproche diffidenze, dalla campagna elettorale alle prime mosse della nuova amministrazione, come il bando contro i musulmani e l’uscita dall’accordo di Parigi sul clima. Tra i presenti i ceo di Apple, Amazon, Oracle, Microsoft, Intel, Ibm, Alphabet, Founder funds. A fare gli onori di casa, oltre al presidente, il genero Jared Kushner, nel cui portafoglio c’e’ anche l’innovazione tecnologica. ’’Il nostro obiettivo e’ una rapida trasformazione della tecnologia del governo federale che fornira’ sensibilmente migliori servizi ai cittadini e una piattaforma piu’ forte contro i cyber attacchi’’, ha spiegato Trump, sostenendo che i possibili cambiamenti potrebbero produrre risparmi per 1000 miliardi di dollari in 10 anni.

Duecento milioni di elettori americani schedati

Il Grande Fratello: ad evocarlo è la diffusione accidentale on line dei dati personali e delle opinioni politiche di quasi 200 milioni di cittadini Usa (il 62% dell’intera popolazione americana) da parte di una societa’ di marketing ingaggiata dal comitato nazionale repubblicano, la Deep Root Analyitcs. Benche’ sia noto che i partiti raccolgono dati sugli elettori, questa e’ finora la piu’ grande violazione di dati elettorali in Usa, secondo la Bbc.

Oltre ai dati personali (data di nascita, indirizzo, numeri di telefono) ci sono anche appartenenze religiose, pregiudizi etnici e politici, prese di posizione su argomenti controversi come il controllo delle armi, l’aborto, le cellule staminali. Tutte informazioni raccolte da varie fonti, dai social network ai comitati di raccolta fondi per il partito repubblicano. Una copia dei dati e’ stata scoperta la scorsa settimana da Christ Vickery, un analista di rischi cibernetici, ed e’ ancora disponibile per chiunque abbia un link al server di Amazon cloud.

Manifestazione e disordini in Afghanistan

Disordini fra manifestanti di opposizione e polizia hanno causato ieri sera vicino al palazzo presidenziale di Kabul la morte di almeno una persona ed il ferimento di altre otto. Fonti giornalistiche hanno indicato che gli incidenti sono avvenuti intorno alla mezzanotte quando gli agenti, per ordine del governo, hanno cercato di smantellare un accampamento organizzato da partiti di opposizione che esigevano le dimissioni del presidente Ashraf Ghani e del premier Abdullah Abdullah. Bilal Sarway, noto giornalista, ha segnalato sul suo account Twitter, citando una fonte della polizia, che una bomba a mano è stata lanciata dai manifestanti quando ufficiali della forza si sono avvicinati per chiedere la rimozione delle tende collocate due settimane fa. D’altra parte uno degli animatori della protesta, Fahim Fetrat, ha twittato che "la polizia sta sparando sui dimostranti ed usa gas lacrimogeni". Lo stesso Fetrat ha poi postato la foto del cadavere di un uomo con la didascalia: "Ijazulhaq morto per spari ad alzo zero da parte degli agenti". Alla fine, hanno constatato i media, le tende sono state rimosse e i manifestanti hanno abbandonato la zona che ora è presidiata dalla polizia. 

19.6.2017, 07:272017-06-19 07:27:42
@laRegione

Mentre dormivate

Manuel Valls rieletto per un soffio | Promossi i ministri di Macron | Sconfitto il braccio destro di Marine Le Pen

Manuel Valls rieletto per un soffio

Forte tensione in serata a Evry, la periferia di Parigi da sempre "feudo" politico di Manuel Valls, l’ex primo ministro che – a meno di un riconteggio sfavorevole e non da escludere – rimarrà l’unico "reduce" dei vecchi vertici di governo in Parlamento.

Gli occhi, domenica sera, erano tutti a Evry. Un Manuel Valls particolarmente teso ma soddisfatto, ha annunciato di aver vinto con il 50,3%, appena 139 voti di scarto, contro la candidata della France Insoumise, Farida Amrani.

Promossi i ministri di Macron 

Passano invece tutti i 6 ministri del governo in carica, Richard Ferrand (Coesione territori), Bruno Le Marie (Economia), Christophe Castaner (Rapporti con il Parlamento), Marielle De Sarnez (Affari europei), Mounir Mahjoubi (Digitalizzazione) e, unica a tremare fino all’ultimo, Annick Girardin, ministra dell’Oltremare.

Sconfitto il braccio destro di Marine Le Pen

Tra i dirigenti del partito, spicca la sconfitta di Florian Philippot, vicepresidente del Front National e braccio destro di Marine Le Pen, che nella 6/a circoscrizione della Moselle (est) perde contro il candidato macroniano, Christophe Arend.