Mendrisiotto

Ieri, 12:312017-06-23 12:31:37
Daniela Carugati @laRegione

Infermiere dell'Obv in manette. Rubava sedativi

Un infermiere di 29 anni dell'Obv di Mendrisio è finito in manette, giovedì, dopo essere stato sorpreso a rubare dei sedativi in quantitativi “importanti” dalle...

Un infermiere di 29 anni dell'Obv di Mendrisio è finito in manette, giovedì, dopo essere stato sorpreso a rubare dei sedativi in quantitativi “importanti” dalle scorte dell'ospedale. Come riferiscono Ministero pubblico e Polizia cantonale, l'uomo, un cittadino svizzero domiciliato nella regione, è ora chiamato a rispondere di una serie di reati. Si parla di ripetuto furto, infrazione aggravata sub. semplice alla Legge federale sugli stupefacenti, delitto contro la Legge federale sugli agenti terapeutici, contravvenzione alla Legge federale sugli agenti terapeutici, messa in pericolo della vita altrui. Non è chiaro al momento quale destinazione avessero i medicinali sottratti alla struttura e da quanto tempo succedeva. Aspetti che, con altri, sarà ora l'inchiesta coordinata dal sostituto procuratore generale Antonio Perugini a dover chiarire.

Il caso ha già fatto discutere all'interno del nosocomio. Tant'è che i vertici dell'ospedale hanno diffuso fra il personale una circolare per informare su quanto accaduto e, al contempo, rassicurare i collaboratori. È stata, del resto, la stessa direzione a segnalare agli inquirenti la sparizione dei farmaci, una volta accertata, e a sporgere, in un primo tempo, denuncia contro ignoti. Di seguito, grazie alla collaborazione della Polizia, è stato dato un nome e un volto al responsabile, già licenziato dall'Obv.

Al Beata Vergine, come ricorda la stessa circolare, sono operative delle procedure di sicurezza e di controllo che, come in questo caso, danno modo di verificare le irregolarità nella ordinazione e nella gestione di medicinali sensibili e di agire di conseguenza.

Quanto avvenuto, si tiene ancora a precisare, nell'informativa interna, risulta essere “un caso isolato”.

Ieri, 06:102017-06-23 06:10:00
Daniela Carugati @laRegione

Zebre in viale Manzoni a Chiasso, arriva il semaforo

Negli occhi dei chiassesi la scena dell’incidente, lì al passaggio pedonale di viale Manzoni, ancora non si è cancellata. A riportarla alla memoria, poi, giusto...

Negli occhi dei chiassesi la scena dell’incidente, lì al passaggio pedonale di viale Manzoni, ancora non si è cancellata. A riportarla alla memoria, poi, giusto in questi giorni, è stata la condanna per lesioni colpose che, a quasi un anno di distanza, ha raggiunto l’automobilista comasco al volante, il 12 luglio 2016, dell’auto che ha investito una bambina di sette anni. La piccola in quel momento stava attraversando le strisce con il suo monopattino. Accettata la pena (pecuniaria, di 50 aliquote giornaliere, sospesa, e una multa di 1’200 franchi, come riferito dalla Rsi) e archiviato il caso (per la giustizia), resta da sciogliere il nodo della sicurezza. Oggi si sa che all’inizio della settimana prossima partirà il cantiere che restituirà delle zebre – ma soprattutto un crocevia – del...

22.6.2017, 10:082017-06-22 10:08:51
Prisca Colombini @laRegione

A seguito della canicola, anch...

A seguito della canicola, anche Mendrisio ha modificato l'orario di lavoro dei collaboratori esterni delle Aziende industriali e dell’Ufficio tecnico. Fino a nuovo avviso le attività lavorative si svolgeranno dalle 6 alle 14.

A seguito della canicola, anche Mendrisio ha modificato l'orario di lavoro dei collaboratori esterni delle Aziende industriali e dell’Ufficio tecnico. Fino a nuovo avviso le attività lavorative si svolgeranno dalle 6 alle 14.

21.6.2017, 18:032017-06-21 18:03:51
@laRegione

Investì una bimba, condannato

Una pena pecuniaria di 50 aliquote giornaliere sospese e una multa di 1'200 franchi, per il reato di lesioni colpose. Contro il conducente comasco che il 12 luglio 2016 a Chiasso investì...

Una pena pecuniaria di 50 aliquote giornaliere sospese e una multa di 1'200 franchi, per il reato di lesioni colpose. Contro il conducente comasco  che il 12 luglio 2016 a Chiasso  investì con l'auto una bambina di sette anni che stava attraversando le strisce pedonali con il suo monopattino è stato emesso un decreto d'accusa dalla procuratrice capo Chiara Borelli. L'uomo – come anticipato dal sito della Rsi – non ha impugnato la decisione, che è quindi divenuta definitiva.

L'incidente stradale avvenne lungo Viale Manzoni, non lontano dalla stazione e suscitò reazioni e critiche sulla sicurezza in quel tratto di strada. Il 26enne italiano guidava in direzione della dogana, nei limiti di velocità; le vetture alla sua destra gli avevano ridotto la visuale e, nonostante una pronta frenata, non era riuscito a evitare l'investimento.  La bimba, dopo le cure del caso, si era ripresa senza riportare lesioni permanenti.

21.6.2017, 16:112017-06-21 16:11:24
Daniela Carugati @laRegione

Rally nel Mendrisiotto, nessuna sospensione

La tappa momò del rally Ronde del Ticino si farà. Oggi, mercoledì, il Tribunale cantonale amministrativo ha infatti respinto l'applicazione dell'effetto sospensivo. Stop...

La tappa momò del rally Ronde del Ticino si farà. Oggi, mercoledì, il Tribunale cantonale amministrativo ha infatti respinto l'applicazione dell'effetto sospensivo. Stop sollecitato dal nutrito drappello di ricorrenti – oltre 141 cittadini, associazioni ambientaliste, Verdi e  Ps – deciso a fermare la gara. Accolta, per contro, la richiesta di ricusa del Consiglio di Stato. Richiesta con la quale i contrari si erano rivolti al Tram.

21.6.2017, 15:262017-06-21 15:26:11
Prisca Colombini @laRegione

Mendrisio incontra la Posta per chiedere il mantenimento delle filiali di Genestrerio e Rancate

Tre uffici postali mantenuti e due sottoposti a verifica. È questo lo scenario che emerge dalla strategia...

Tre uffici postali mantenuti e due sottoposti a verifica. È questo lo scenario che emerge dalla strategia adottata dalla Posta per Mendrisio e i suoi quartieri. In una nota, il Municipio “esprime la sua soddisfazione per il mantenimento delle filiali di Mendrisio Stazione, Ligornetto e Arzo”. Le filiali di Genestrerio e Rancate saranno invece sottoposte a verifica. “L'autorità comunale precisa che è sua intenzione chiedere il loro mantenimento oppure, nel caso questo non fosse possibile, l'apertura di agenzie postali (come a Capolago)”. Proprio per raggiungere questo obiettivo, nelle prossime settimane il Municipio di Mendrisio incontrerà la Posta. 

21.6.2017, 11:582017-06-21 11:58:14
@laRegione

Fermati con l'eroina, due arresti a Mendrisio

Un 19enne albanese e un 35enne germanico domiciliato in Svizzera sono stati arrestati lo scorso 16 giugno in via Vela, a Mendrisio, con un importante quantitativo di...

Un 19enne albanese e un 35enne germanico domiciliato in Svizzera sono stati arrestati lo scorso 16 giugno in via Vela, a Mendrisio, con un importante quantitativo di eroina nascosta nella loro auto con targhe zurighesi. Ministero pubblico, Polizia cantonale e Polizia della città di Mendrisio lo hanno comunicato solo questa mattina, specificando che il Giudice dei provvedimenti coercitivi ha già confermato il loro arresto. Nei loro confronti la procuratrice pubblica Marisa Alfier ipotizza il reato di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti.

21.6.2017, 10:212017-06-21 10:21:10
Prisca Colombini @laRegione

Il mercato del sabato di Mendr...

Il mercato del sabato di Mendrisio si prende una pausa… estiva. Già a partire da questo sabato le bancarelle lasceranno spazio alla Festa della musica. L'appuntamento è per settembre, con una nuova veste e tante novità.

Il mercato del sabato di Mendrisio si prende una pausa… estiva. Già a partire da questo sabato le bancarelle lasceranno spazio alla Festa della musica. L'appuntamento è per settembre, con una nuova veste e tante novità.

21.6.2017, 07:302017-06-21 07:30:00
Daniela Carugati @laRegione

Sul Generoso con MendrisiottoTerroir. Ed è tutto esaurito

Metti un’alba in Vetta al Monte Generoso. Un nutrito drappello di avventurosi, domenica scorsa, ha vissuto l’esperienza: prima arrampicandosi sulla...

Metti un’alba in Vetta al Monte Generoso. Un nutrito drappello di avventurosi, domenica scorsa, ha vissuto l’esperienza: prima arrampicandosi sulla montagna con il trenino a cremagliera; poi godendo del sorgere del sole; quindi ripercorrendo a ritroso il cammino, chi a piedi, chi in bici, per assaporare i prodotti locali come vini, salumi e formaggi della zona. In un centinaio, infatti, hanno raccolto l’invito di MendrisiottoTerroir con l’intento di rendere, così, omaggio al solstizio d’estate che cade oggi sul calendario.

Insomma, l’iniziativa lanciata nel settembre del 2015 e determinata a far (ri)scoprire la regione e le sue virtù paesaggistiche ed enogastronomiche sta facendo breccia fra ticinesi e no. Il filo conduttore delle sue proposte? Fare turismo in modo lento e dolce. Il che , in questo caso, ha comportato l’impegno a salire sul Generoso alle 4 del mattino. A quel punto non è restato che lasciarsi guidare dai vari Cicerone che hanno accompagnato sapientemente i partecipanti lungo gli itinerari: l’astrofila Anna Cairati, Edy e Cristina Lucchini, Eros Ruffoni, Dario Cereghetti, Marco Steiger e Stefano Bergamaschi. A coronare il tutto un pranzo a base di polenta e brasato. L’idea è di farne un appuntamento fisso.

21.6.2017, 07:152017-06-21 07:15:00
@laRegione

Fior di… Bisbini. Sul Generoso...

Fior di… Bisbini. Sul Generoso non spuntano solo fiori di pietra. Anche i cavalli del Bisbino amano la flora locale. Lo hanno dimostrato mettendosi a... corolla. Lo testimonia lo scatto che hanno voluto condividere con noi.

Fior di… Bisbini. Sul Generoso non spuntano solo fiori di pietra. Anche i cavalli del Bisbino amano la flora locale. Lo hanno dimostrato mettendosi a... corolla. Lo testimonia lo scatto che hanno voluto condividere con noi.

21.6.2017, 06:202017-06-21 06:20:00
Daniela Carugati @laRegione

Un lenzuolo bianco di protesta per un'aria migliore

Nel Mendrisiotto salgono la temperatura e i tassi d’ozono e cresce pure il numero di chi si schiera contro la tappa nostrana del Rally Ronde del Ticino. Ieri sono...

Nel Mendrisiotto salgono la temperatura e i tassi d’ozono e cresce pure il numero di chi si schiera contro la tappa nostrana del Rally Ronde del Ticino. Ieri sono stati imbucati all’indirizzo del Tribunale amministrativo cantonale altri ricorsi, rimpinguando così il numero dei cittadini (141 fino alla settimana scorsa) che si sono mobilitati al fianco di alcune associazioni ambientaliste, Verdi e Ps per chiedere l’annullamento della kermesse. In queste condizioni meteorologiche (e di smog estivo), dare luce verde, si ribadisce in una nota, risulta “inammissibile”. Del resto, il distretto (o almeno una parte di esso) appare deciso a far sentire la sua voce. E per ribadire la propria contrarietà è nato, infatti, anche il Gruppo ‘No al rally del Mendrisiotto’, che lancia un appello alla...

20.6.2017, 15:412017-06-20 15:41:59
Prisca Colombini @laRegione

A Mendrisio la quarta Festa della musica

Otto palchi allestiti attorno a piazza del Ponte, 35 concerti e oltre 200 artisti. Sono questi i numeri della quarta Festa della musica in programma sabato 24 giugno nel...

Otto palchi allestiti attorno a piazza del Ponte, 35 concerti e oltre 200 artisti. Sono questi i numeri della quarta Festa della musica in programma sabato 24 giugno nel nucleo di Mendrisio. Quella che l’associazione presieduta da Kilian Poli vuole proporre è una giornata di musica non-stop con artisti locali e internazionali per celebrare la musica in tutte le forme e i generi. I concerti inizieranno alle 16 con la Ti-X-Project in piazza del Ponte; mentre alle 16.15, in piazzetta Borella, toccherà ai Crazy Stools. Sui palchi si alterneranno volti noti – Make Plain e Bumblebees giusto per fare un paio di esempi –, realtà musicali tutte da scoprire (come i Pablo Infernal, stelle nascenti del rock svizzero) e band internazionali e svizzere che hanno calcato prestigiosi palchi (tra loro i Rootical Foundation, presenti lo scorso anno al Rototom Sunsplash a Benicàssim, i Royal Bravada reduci da un tour nella scena underground di Tokyo o gli Antipods, gruppo romando già sul palco del Paléo Festival). Durante la giornata si potranno ascoltare dal rock al reggae, dal metal al jazz, senza dimenticare la musica classica e quella popolare che avranno un palco dedicato. E non è tutto: nottambuli e amanti delle sonorità elettriche potranno approfittare anche dell’after previsto al bar Trinità di Rancate (ci sarà un bus navetta gratuito). Durante l’evento nel nucleo saranno allestiti bar, food truck e uno shop con gadget dei gruppi e dell’evento. La festa della Musica è sostenuta da Città di Mendrisio e Società commercianti del Mendrisiotto. «Quattro anni fa gli organizzatori sono partiti senza sapere bene dove sarebbero andati – sono le parole del capodicastero Sport e tempo libero Samuele Cavadini –. La scommessa è stata vinta e ogni anno si vede una crescita nell’offerta proposta ma anche, e soprattutto, nel coinvolgimento che gli organizzatori riescono a raccogliere». Tiziana Grignola, vice presidente della Scm, sottolinea che «a Mendrisio ci sono tanti appuntamenti importanti dove si cerca di sollevare le sorti dei centri storici che rischiano di essere un po’ abbandonati. È un momento di cambiamento fondamentale e bisogna trovare il ritmo per adattarsi».

20.6.2017, 06:302017-06-20 06:30:00
Daniela Carugati @laRegione

I 'Cittadini' dicono basta ad altre attività a Santa Margherita

Ogni ‘modina’ in più, oggi, è un colpo al cuore per le associazioni ambientaliste, che nel Mendrisiotto continuano a tenere gli occhi ben aperti,...

Ogni ‘modina’ in più, oggi, è un colpo al cuore per le associazioni ambientaliste, che nel Mendrisiotto continuano a tenere gli occhi ben aperti, soprattutto se si va a incidere fuori zona edificabile. Ecco che i ‘Cittadini per il territorio’ davanti all’intenzione di mettere mano a un vecchio stabile al numero 25 di via Santa Margherita a Stabio hanno dato l’altolà. Quella domanda di costruzione (cfr. ‘laRegione’ del 31 maggio), sollecita l’Associazione per voce del coordinatore Ivo Durisch, va respinta. Insomma, il progetto di ristrutturare e ammodernare l’edificio – con l’appartamento al primo piano – e di prevedere, da un lato, l’insediamento di un’attività per la sistemazione di attrezzatura edile e, dall’altro, il ripristino del deposito di materiale edile (definito non...

20.6.2017, 06:102017-06-20 06:10:00
Prisca Colombini @laRegione

Il turismo ritrova una certa stabilità

Coraggio e determinazione. Sono queste le caratteristiche che hanno accompagnato l’Organizzazione turistica regionale del Mendrisiotto e Basso Ceresio (Otr) nel corso del 2016...

Coraggio e determinazione. Sono queste le caratteristiche che hanno accompagnato l’Organizzazione turistica regionale del Mendrisiotto e Basso Ceresio (Otr) nel corso del 2016. Nel corso dell’ultima assemblea, la direttrice Nadia Fontana Lupi ha evidenziato che “ci siamo impegnati per trovare partner e soluzioni che sono frutto di un grande lavoro di coordinamento e di promozione all’interno della regione”. L’impegno ha portato a un miglioramento dei conti, chiusi grazie anche ai contributi volontari e straordinari dei Comuni, con un avanzo d’esercizio di 170 franchi a fronte di un deficit preventivato di 64’956 franchi. Un risultato che “ci rende orgogliosi perché non era per nulla scontato riuscire a ottenerlo”. Un sentimento condiviso anche dal presidente del Consiglio d’...

19.6.2017, 17:102017-06-19 17:10:12
Daniela Carugati @laRegione

Agenti delle Polizie svizzere in... campo

Gli agenti scendono in campo. Questa volta, però, il terreno d’azione non è quello della piccola e grande criminalità, bensì il rettangolo verde di gioco. È toccato, infatti...

Gli agenti scendono in campo. Questa volta, però, il terreno d’azione non è quello della piccola e grande criminalità, bensì il rettangolo verde di gioco. È toccato, infatti, al Ticino ospitare quest’anno il Campionato di calcio delle Polizie svizzere. Giunta alla sua edizione numero 63, la kermesse si disputa sui campi del Mendrisiotto, dall’Adorna di Mendrisio a Rancate, da Morbio Inferiore a Balerna, passando per Riva San Vitale. Regista della manifestazione è l’Associazione sportiva delle Polizia cantonale che, alla testa Athos Solcà, ha curato l’organizzazione della ‘due giorni’ calcistica aperta oggi, lunedì, con le qualificazioni e che si chiuderà domani, martedì, alle 13, con la finalissima allo stadio comunale di Mendrisio. Partita cui farà seguito, alle 14.15, la premiazione. A giocarsela sono in totale 36 squadre, suddivise in cinque categorie, in rappresentanza di tutti i cantoni svizzeri. A tenere alti i colori ticinesi è la compagine Fc Cantonale Ticino, inserita nel Girone A. Per saperne di più e conoscere i risultati basta consultare il portale web del Campionato cliccando su https://www.63campionaticalciopoliziesvizzere.com/

19.6.2017, 13:422017-06-19 13:42:47
@laRegione

Infortunio sul lavoro a Castel San Pietro

La Polizia cantonale comunica che oggi poco prima delle 11.30 presso un cantiere in via Alla Chiesa a Castel San Pietro vi è stato un infortunio sul lavoro. Un 36enne...

La Polizia cantonale comunica che oggi poco prima delle 11.30 presso un cantiere in via Alla Chiesa a Castel San Pietro vi è stato un infortunio sul lavoro. Un 36enne operaio italiano della provincia di Como si trovava su un ponteggio interno per effettuare dei lavori con un trapano. Per cause che l'inchiesta di polizia dovrà stabilire, l'uomo è caduto dal ponteggio da un'altezza di circa due metri. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del Sam che dopo aver prestato le prime cure all'operaio lo hanno trasportato in ambulanza all'ospedale. Le condizioni del 36enne sono giudicate gravi dai medici e la sua vita è in pericolo. Sul posto anche la Polizia cantonale per i rilievi del caso.

19.6.2017, 06:102017-06-19 06:10:00
Stefano Lippmann @laRegione

Il risveglio delle cave di Arzo

Rappresenta la settima generazione di una famiglia di cavatori e scalpellini. E si nota sin da subito. Valentina Rossi ti accoglie alle cave di Arzo come fossero casa sua. Ne ha ben...

Rappresenta la settima generazione di una famiglia di cavatori e scalpellini. E si nota sin da subito. Valentina Rossi ti accoglie alle cave di Arzo come fossero casa sua. Ne ha ben donde, quegli spazi – essendoci cresciuta: «Ci venivo a giocare quando papà (Oreste, ndr) lavorava – li conosce a menadito. A tal punto che da un suo progetto ‘Il risveglio delle cave’, ne è seguito un mandato conferito dal Patriziato di Arzo. Che il marmo di Arzo corra metaforicamente nelle sue vene, lo si capisce all’istante, mentre ci accompagna all’anfiteatro naturale – al centro di un progetto di riqualifica diretto dall’architetto Enrico Sassi – che verrà inaugurato il prossimo mese di settembre. Prima di arrivare all’ex cava Calderari (ora anfiteatro), scorgiamo altri due spazi una volta adibiti all’...

17.6.2017, 06:202017-06-17 06:20:00
Daniela Carugati @laRegione

Residenza a Montalbano, negata la licenza a Stabio 

Per il comparto di Montalbano, a Stabio, il Municipio ha dei piani. E pare proprio che questi non coincidano del tutto con i progetti del tris di imprenditori...

Per il comparto di Montalbano, a Stabio, il Municipio ha dei piani. E pare proprio che questi non coincidano del tutto con i progetti del tris di imprenditori locali oggi proprietario dei 5mila metri quadrati che includono lo storico ristorante (che si prevede di ammodernare) e i terreni circostanti. L’esecutivo, infatti, ha negato la licenza edilizia per la costruzione di quella che, nelle intenzioni, avrebbe dovuto essere la prima di tre abitazioni. Un veto sottoscritto, a quanto pare, a maggioranza e che potrebbe preludere ad altri ‘no’. A circa un anno dalla domanda di costruzione che ha rotto il ghiaccio, dichiarando gli intenti dei promotori immobiliari, la primavera scorsa sul tavolo del Comune sono approdate le altre richieste edilizie. Iniziative che, come nel primo caso,...

17.6.2017, 06:102017-06-17 06:10:00
@laRegione

Truffe dei garage, indagato assicuratore

Tra gli inquisiti per le truffe dei garage c’è anche un assicuratore. L’uomo, che opera nel Mendrisiotto, è stato indagato a piede libero per un episodio emerso nel corso dell...

Tra gli inquisiti per le truffe dei garage c’è anche un assicuratore. L’uomo, che opera nel Mendrisiotto, è stato indagato a piede libero per un episodio emerso nel corso dell’inchiesta condotta, dall’autunno scorso, dal procuratore pubblico Andrea Maria Balerna. L’accusa che gli viene mossa? Essere stato d’accordo, in quel caso, con la concessionaria di Mendrisio, il cui titolare, già consigliere comunale a Stabio, è tornato in libertà giusto martedì (come riferito dalla Rsi), dopo una carcerazione durata più di quattro mesi. Ed è proprio sul garage del capoluogo – coinvolto nella vicenda con altri quattro del Sottoceneri – che si è concentrata l’attenzione degli inquirenti dall’inizio dell’anno. Nel caso specifico, il 62enne ha riconosciuto una cinquantina di casi. Al di là delle...

16.6.2017, 13:442017-06-16 13:44:00
@laRegione

Scarcerato il consigliere di Stabio sotto inchiesta per le truffe dei garage

Martedì il procuratore pubblico Andrea Maria Balerna ha disposto la scarcerazione del consigliere comunale di Stabio, titolare di una...

Martedì il procuratore pubblico Andrea Maria Balerna ha disposto la scarcerazione del consigliere comunale di Stabio, titolare di una concessionaria di Mendrisio. dove dal 2003, secondo gli inquirenti, sarebbero stati inscenati un centinaio di danni totali. In prima battuta il 62enne (difeso da Alexander Henauer) aveva riconosciuto tre casi. Il numero di quelli da lui ammessi è ora salito a una cinquantina.

Ne ha dato notizia la Rsi.

Da notare che lunedì era già tornato in libertà il capomeccanico. Delle dieci persone arrestate, dietro le sbarre resta ormai solo il capovendita del garage in questione.

Per tre delle altre ditte coinvolte il problema riguarda essenzialmente danni di portata minore, maggiorati o simulati. La quinta è finita invece nel mirino della procura perché sospettata di avere venduto un’auto rubata.