In vista del voto
11.10.2019 - 20:460

Case anziani e sanità… dove si andrà?!

Mi sto rendendo sempre maggiormente conto che la nostra classe politica è molto restia nel mettere a disposizione dei grandi saggi della società (nonnine e nonnini) adeguate strutture in cui poter condividere momenti di allegria, di animazione e dialogo tra coetanei ed altre generazioni.

Sono nato e vivo tuttora a Pregassona. Ricordo che molti anni fa, il signor Villa donò un bellissimo terreno al comune e le autorità deciso di indire un concorso per la costruzione di una casa anziani; una volta valutato e scelto il progetto vincente… finalmente si è arrivati ad averla quasi ultimata. Altra possibilità costruire residenze in cui le persone vivono tra di loro in modo autonomo, questo darebbe gioia di vivere più che come accade ora nella maggior parte dei casi di rimanere isolati.
Mi chiedo dunque se si voglia veramente dare la possibilità ai nostri nonni di passare gli ultimi anni di vita in un’adeguata struttura, dopo aver loro lavorato per una vita intera ed aiutato i loro cari. Sarebbe bello poter apprezzare i veri valori della vita, non pensate? Sicuramente questa riflessione sarà di buon auspicio per le future generazioni.

Piccola postilla per il continuo aumento dei costi della sanità; sarebbe bello poter aiutare le persone ancora autosufficienti a rimanere nei propri nuclei famigliari proponendo dei servizi alla portata di tutti e con una certa professionalità! Attualmente purtroppo tutto gira quasi esclusivamente sul profitto; apriamoci, diamogli vero amore, quel calore umano che queste persone meritano!

Vogliamo escludere le Lobby da chi ci rappresenta a Berna. Con questo primo passo sono certo che potremmo andare nella giusta direzione.

Auguri a chi andrà nella capitale, con la speranza che queste mie parole siano messe in opera dai futuri consiglieri nazionali e agli stati.

Potrebbe interessarti anche
Tags
sanità
vita
© Regiopress, All rights reserved