Dib. elettorale
26.02.2020 - 22:000

Comunali 2020, le risposte di Giorgio Giacomazzi

Verso le comunali del 5 aprile

Ecco le risposte al nostro questionario di Giorgio Giacomazzi, candidato al Consiglio Comunale per il comune di CHIASSO sulla lista US - I Verdi.

Sono trasparente: questi sono i miei interessi professionali/privati...

Lavoro nel settore della consulenza finanziaria. Amo viaggiare e conoscere diverse culture, la loro storia e tradizioni, ho sempre creduto nel dialogo e nella cooperazione. Amante del teatro e delle culture orientali.

Per la campagna elettorale spendo...

Come già alle elezioni del 2019, conduco una campagna elettorale a costo zero, sfruttando i social network e l’aiuto di amici e colleghi.

Va salvato l'aeroporto di Agno?

Continuare a sacrificare risorse pubbliche per mantenerlo è contrario a ogni logica di buon senso. Questi soldi sarebbero meglio investiti per riqualificare il personale, contribuendo a creare posti di lavoro di qualità in un settore che ha un futuro.

Aggregazioni: chi i prossimi? O serve fare marcia indietro?

Rimane un obiettivo per il futuro, affinché la popolazione del basso Mendrisiotto abbia un polo di riferimento con una forza contrattuale maggiore, e contrastare il decadimento e la perdita di importanza a livello cantonale e federale, come dimostra il declassamento della stazione di Chiasso.

Smartphone nelle scuole dell'obbligo: divieto totale o apertura?

Il proibizionismo è inutile e controproducente. Bisogna educare alla responsabilità. La scuola deve insegnare a utilizzare e gestire questi strumenti in modo appropriato e al passo con i tempi.

L'influencer è una professione?

Solo il fatto di porre la domanda, dimostra che lo è. L’influencer è una professione che usa le nuove tecnologie. Sarà il mercato a decidere quali sono utili e creano un valore aggiunto.

Crescita edilizia, va rallentata o favorita? Come e dove?

Va migliorata, sostenendo il concetto di densificazione centripeta, vale a dire favorire una maggiore concentrazione in luoghi strategici, incrementando la qualità del tessuto costruito e la rete di spazi liberi a tutti e zone verdi, nel rispetto e la tutela di stabili di pregio e luoghi culturali.

Si spende troppo o troppo poco per la cultura?

Quello per la cultura è un investimento per il futuro, importante per la crescita di tutta la comunità. Inoltre, non dimentichiamo che la cultura parte dal basso, dai giovani, dalle periferie. È importante favorire queste iniziative sostenendo e incoraggiando le nuove generazioni.

Vivacizzare la movida, come?

Come detto sopra, il comune deve sostenere attività e iniziative che partono dai giovani, coinvolgendoli in progetti e incoraggiandoli a esprimere la loro creatività e iniziativa.

5G: moratoria o avanti?

Questa nuova tecnologia non nasconde aspetti ignoti. È opportuno verificare i potenziali rischi per la salute.

Autostrada, terza corsia Lugano-Mendrisio: sì o no?

L’obiettivo resta quello di diminuire il traffico rafforzando il trasporto pubblico. Tuttavia, se un allagamento serve a migliorare il flusso di veicoli, diminuendo le colonne, questo sarà utile contro l’inquinamento.

Clima: una misura concreta nel mio comune

Molti edifici sono vetusti e poco efficienti dal profilo energetico. Sarà utile favorirne il risanamento, in modo che migliori la sostenibilità e la qualità dell’abitazione. Un investimento a lungo temine.

Mi sono candidato perché...

Ho sentito il bisogno di fare qualcosa di utile per Chiasso, la mia città. Nel gruppo US-I Verdi ho trovato un gruppo affiatato e determinato a lavorare insieme per il bene della comunità. È un piacere collaborare insieme.

Il problema principale del mio comune è...

Il declino, che ha portato molti pregiudizi verso Chiasso. Tuttavia oggi ci sono persone valide pronte a lavorare per recuperare la prosperità del passato. Chiasso è una “mini-metropoli” con diverse culture e molte risorse per osare realizzare il futuro che vogliamo.

Se eletta/o sono disposto ad allearmi con...

Sono sempre stato un buon team player, rispetto le diverse idee e collaborerò con tutte le persone che condividono la volontà di sviluppo, miglioramento e crescita della nostra società e delle persone che ci vivono.

Mi batterò per evitare che nel mio comune...

Ci si chiuda in se stessi, ci sia gente dimenticata e isolata. Che si ergano muri. Voglio vedere le persone che collaborano e si aiutano a vicenda. “Un po’ meno solitari e un po’ più solidali.”

© Regiopress, All rights reserved