Russia

Attacco a luoghi sacri e polizia: ‘Ha matrice islamica’

Dopo gli attentati avvenuti in Daghestan si profila la pista del gruppo Wilayat Kavkaz, ramo del Caucaso settentrionale

In guerra
(Keystone)
24 giugno 2024
|

Il gruppo Wilayat Kavkaz, ramo del Caucaso settentrionale dello Stato Islamico, “ha probabilmente condotto l'attacco coordinato contro chiese, sinagoghe e strutture di polizia nella Repubblica del Daghestan il 23 giugno”. A scriverlo è il think tank statunitense Isw.

"La filiale russa dell'IS-K ‘Al-Azaim Media’ ha pubblicato una dichiarazione il 23 giugno in seguito all'attacco elogiando ‘i loro fratelli del Caucaso’ per aver dimostrato le loro capacità", scrive Isw. Al-Azaim non ha rivendicato l'attacco in sé ma "il riferimento al Caucaso suggerisce fortemente che Wilayat Kavkaz sia responsabile dell'attacco", sostiene il think tank.

"La struttura antiterrorismo regionale dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai ha avvertito che Wilayat Kavkaz è diventata più attiva in seguito all'attacco al Crocus City Hall di Mosca del 22 marzo e ha intensificato gli appelli di reclutamento nel Caucaso settentrionale dall'aprile 2024".

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔