Estero

Just Stop Oil, prima Stonehenge poi Taylor Swift

Ieri l'attacco ecologista contro i monoliti, oggi quello contro i jet privati a Stansted. Anche quello della star sarebbe stato spruzzato d'arancione

Orange
(Keystone)
20 giugno 2024
|

Due donne sono riuscite a entrare questa mattina nell'area vip dell'aeroporto londinese di Stansted e con degli estintori hanno cosparso di vernice arancione alcuni dei jet privati parcheggiati fra i quali si troverebbe, stando a quanto afferma il gruppo ambientalista, anche quello della cantante Taylor Swift, da poco giunta nel Regno Unito per esibirsi, domani sera, allo stadio di Wembley. Le due attiviste, Jennifer Kowalski, 28 anni, e Cole Macdonald, 22 anni, sono state arrestate con l'accusa di vandalismo e “interferenza al funzionamento delle infrastrutture nazionali”.

In un video diffuso dal gruppo ecologista radicale si vede una delle donne che con un piccolo flessibile taglia la recinzione perimetrale dell'aeroporto prima di prendere di mira gli aerei. Just Stop Oil, che sta compiendo azioni sempre più sensazionali nelle ultime settimane in vista delle elezioni politiche britanniche del 4 luglio, solo ieri aveva spruzzato vernice arancione contro alcuni monoliti di Stonehenge, il sito preistorico nel sud dell'Inghilterra protetto dall'Unesco. Prima dell'intervento degli agenti alcuni dei visitatori, in particolare una donna, avevano cercato di fermare i manifestanti. In manette erano finiti Niamh Lynch, 21 anni, studente dell'università di Oxford, e Rajan Naidu, 73 anni, di Birmingham.

Anche oggi Just Stop Oil ha rilanciato la sua richiesta al futuro governo del Regno: quella di porre fine allo sfruttamento dei combustibili fossili entro il 2030.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔