Nuova Zelanda
08.12.2022 - 09:46
Aggiornamento: 15:23

Bimbo in pericolo: ‘Per nostro figlio solo sangue non vaccinato’

Il caso neozelandese: un bambino di quattro mesi soffre di una grave stenosi al cuore e necessita urgentemente di un’operazione

bimbo-in-pericolo-per-nostro-figlio-solo-sangue-non-vaccinato
Ti-Press
Sangue

Genitori no vax hanno rifiutato la donazione di sangue da vaccinati bloccando l’intervento al cuore del bambino: "Per nostro figlio solo sangue non vaccinato". I genitori rifiutano l’intervento perché il sangue proviene da donatori vaccinati e contiene residui di vaccino. Il bambino di quattro mesi è malato di cuore e necessita urgentemente di un’operazione.

Il caso sta facendo scalpore in Nuova Zelanda. Sebbene il loro figlio sia malato terminale, i genitori si rifiutano di acconsentire all’operazione per salvarlo. Il bambino soffre di una grave stenosi della valvola polmonare, un disturbo della valvola cardiaca. La madre dice che vuole che l’operazione di suo figlio avvenga senza indugio, ma ha chiesto che venga usato "sangue sicuro". Le autorità sanitarie hanno respinto la richiesta. Il New Zealand Blood Service non distingue tra le donazioni di persone che sono state vaccinate contro il Covid-19 e quelle che non lo hanno fatto, in quanto non vi è alcun rischio aggiuntivo nell’utilizzo di sangue vaccinato. La causa mostra il livello di scetticismo sul vaccino Covid in alcune comunità della Nuova Zelanda, un Paese che per un certo periodo è stato leader mondiale nella lotta contro il coronavirus.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved