02.12.2022 - 08:15
Aggiornamento: 21:28

È morto Issei Sagawa, il ‘cannibale giapponese’

Nel 1981 a Parigi uccise e mangiò una studentessa olandese. Dopo il ricovero psichiatrico, fu estradato in Giappone dove tornò in libertà

Ats, a cura di Red.Web
e-morto-issei-sagawa-il-cannibale-giapponese
Fonte: Twitter

Issei Sagawa, soprannominato il "cannibale giapponese" per aver ucciso e divorato una studentessa olandese a Parigi nel 1981, è morto a Tokyo all’età di 73 anni. Nel 1981, quando era studente all’Università della Sorbona, invitò a cena nel suo appartamento una compagna di studi olandese, Renée Hartevelt. La uccise con un colpo di fucile, fece a pezzi il corpo e ne mangiò diverse parti. Alcuni giorni dopo fu arrestato nella sua casa. Nel congelatore furono trovati i resti della vittima.

"Mangiarla è stato un gesto supremo d’amore" disse Sagawa. Riconosciuto infermo di mente, venne rinchiuso in un ospedale psichiatrico in Francia e nel 1985 fu estradato in Giappone dove fu rimesso in libertà. Viveva in un appartamento alla periferia di Tokyo.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved