ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
9 min

Sciopero in Francia, disagi sui binari in Svizzera

Le braccia incrociate contro la riforma delle pensioni nell’Esagono fanno saltare diversi collegamenti Tgv con Ginevra, Losanna e Zurigo
Estero
1 ora

Hitler nominato cancelliere: 90 anni fa i nazisti al potere

Il 30 gennaio del 1933 il Führer riceveva l’incarico di formare il governo dal presidente tedesco Paul von Hindenburg
Confine
2 ore

Vestiti di marca fake, etichette dal Ticino all’Italia

La Guardia di finanza di Como ha confiscato l’opificio industriale a Meda, che suggella un’indagine avviata nel 2018 per il medesimo motivo
Estero
4 ore

Euro, ogni milione di banconote 13 sono false

Lieve aumento nel 2022 per i casi di contraffazione: 376’000 quelle tolte dalla circolazione. I tagli da 20 e 50 restano i più gettonati
Italia
5 ore

Settantadue città fuorilegge per smog. Fra queste c’è anche Como

Lo indica il rapporto ‘Mal d’aria di città 2023’ di Legambiente, che ha analizzato l’inquinamento atmosferico in 95 centri della Penisola
Giappone
7 ore

Toyota si conferma prima casa automobilistica mondiale

Per il costruttore nipponico si tratta del terzo riconoscimento consecutivo. Nel 2022 venduti a livello globale circa 10,48 milioni di veicoli
Irlanda
8 ore

Ryanair riprende quota: passeggeri e bilancio in crescita

La compagnia aerea ritrova le cifre nere: nel terzo trimestre dell’esercizio 2022/23 l’utile è di 211 milioni di euro
Corea del Nord
10 ore

Revocato il lockdown nell’area di Pyongyang

Coronavirus, dopo la stretta di cinque giorni decisa una settimana prima, la Corea del Nord fa retromarcia
stati uniti
20 ore

Trump lancia la campagna e attacca DeSantis: ‘Sleale’

‘Sono più arrabbiato che mai, il 2024 è l’ultima chance per salvare gli Usa’
21.10.2022 - 19:52
Aggiornamento: 21:41

Steve Bannon condannato a 4 mesi per oltraggio al Congresso

L’ex stratega di Donald Trump si era rifiutato di testimoniare nell’indagine sull’assalto a Capitol Hill. Resterà libero fino al processo di Appello

Ansa, a cura di Red.Web
steve-bannon-condannato-a-4-mesi-per-oltraggio-al-congresso
Keystone

Quattro mesi e 6’500 dollari di multa: è la pena inflitta da una Corte federale di Washington al 68enne Steve Bannon, l’ex capo della campagna elettorale di Donald Trump e poi suo stratega alla Casa Bianca, per oltraggio al Congresso: un reato legato al fatto che si è rifiutato di testimoniare e fornire documenti nell’indagine parlamentare sull’assalto al Capitol del 6 gennaio 2021. L’accusa aveva chiesto due mesi in più (oltre ad una multa più salata da 200mila dollari), ossia la metà del massimo previsto. Bannon comunque resterà in libertà perché la pena è stata sospesa in attesa del preannunciato Appello, che tuttavia dovrà essere presentato nei tempi previsti, altrimenti lo attende il carcere entro il 15 novembre. Si tratta del primo risultato concreto dell’inchiesta della Camera, che entro fine anno presenterà le sue conclusioni.

Bannon è anche il luogotenente di più alto profilo nella cerchia del tycoon ad essere condannato in relazione all’attacco al Campidoglio, anche se indirettamente per la mancata cooperazione con le indagini. A novembre sarà invece il turno dell’ex consigliere Peter Navarro, accusato dello stesso reato. Anche Trump ha ricevuto un mandato di comparizione e se non lo rispetterà rischia il carcere come il suo ex stratega, a meno che non lo dribbli invocando il quinto emendamento contro l’autoincriminazione. L’ideologo dell’estrema destra populista americana aveva invocato l’immunità del privilegio esecutivo. Ma Trump non lo ha fatto e quindi Bannon, che "era un cittadino privato il 6 gennaio", non può avvalersene, secondo il giudice Carl Nichols (nominato dall’ex presidente).

Il magistrato ha sottolineato che l’imputato non ha mostrato alcun segno di pentimento e che la pena ha anche una funzione deterrente per scoraggiare altri a non cooperare con il parlamento, che è espressione della volontà popolare. "Rispettare il Congresso è una componente importante del nostro sistema costituzionale", ha ammonito. Lui ha risposto che non ha alcuna ragione di scusarsi perché non ha fatto nulla di male, anche se non ha voluto raccontare alla commissione della Camera delle sue telefonate e dei suoi movimenti sospetti alla vigilia dell’assalto, dopo che aveva previsto si sarebbe scatenato "l’inferno".

E dopo la sentenza ha lanciato nuove minacce in vista delle elezioni di Midterm, quando i repubblicani potrebbero riconquistare almeno la Camera: "L’8 novembre sarà il giorno del giudizio per il regime illegittimo di Joe Biden", ha tuonato, prefigurando la sconfitta dei dem, la fine del potere della speaker Nancy Pelosi e l’impeachment del ministro della Giustizia Merrick Garland. Quindi, mentre alcuni manifestanti gridavano ‘Bannon traditore’ e ‘lock him up’ (arrestatelo), ha assicurato di "rispettare il giudice e la sua sentenza", ma ha anticipato che farà "un appello vigoroso". Nel frattempo dovrà vedersela anche con un’altra causa a New York per la truffa nella raccolta fondi per il muro al confine col Messico (dopo essere stato graziato dall’ex presidente sul fronte federale).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved