ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
14 ore

La protesta cinese è un foglio bianco

Migliaia di persone in piazza in diverse città per protestare contro le misure anti-Covid, tra esasperazione e censura. Resta da capire se c’è dell’altro
Estero
15 ore

Guerra: il Papa rilancia il negoziato, ma condanna la Russia

Critiche da Mosca: ‘Questa non è più russofobia, ma una perversione della verità’
ITALIA
15 ore

A Ischia si scava nel fango, ora è allarme maltempo

I soccorritori sono alla ricerca di quattro persone, disperse dopo la frana di sabato
Ciad
16 ore

Mega processo con 400 imputati, avvocati in sciopero

Negli scontri tra i manifestanti anti-governativi e la polizia erano morte una cinquantina di persone
Estero
21 ore

Riesumato il corpo di Saman, integro e con gli stessi abiti

Esame autoptico della 18enne pachistana che si ritiene sia stata uccisa a Novellara dai familiari per contrastare una relazione amorosa
Cina
1 gior

In Cina la polizia picchia e arresta un reporter della Bbc

Ed Lawrence è stato preso a calci e trattenuto per diverse ore per poi essere rilasciato. Il portavoce di Pechino: ‘Non si è qualificato come giornalista’
Estero
1 gior

C’è un’ottava vittima nella frana ad Ischia

Individuato il corpo di un uomo nella zona di Casamicciola Terme devastata dall’alluvione di sabato mattina
italia
1 gior

Sette morti a Ischia, tra loro un bimbo di 22 giorni

Ancora cinque dispersi dopo la colata di fango che ha travolto Casamicciola. Tra le vittime anche due bambini di 6 e 11 anni
Estero
1 gior

Proteste anti-Covid in Cina: ‘Via Xi e il Pcc’

Rabbia e cortei in diverse città contro la politica della ‘tolleranza zero’, il potere trema. Intanto la tv di Stato filtra i Mondiali di calcio
tensioni in asia
05.10.2022 - 22:41

Gli Usa rispondono a Kim, ma il missile si schianta al suolo

Il vettore di Seul fuori controllo ha creato terrore e panico tra gli abitanti di una tranquilla cittadina sulla costa orientale della Corea del Sud

Ansa, a cura di Red.Estero
gli-usa-rispondono-a-kim-ma-il-missile-si-schianta-al-suolo
Il lancio di un missile sudcoreano (Keystone)

Prove di forza tra la Corea del Nord e quella del Sud, con il sostegno degli Stati Uniti. Seul e Washington hanno risposto con un’esercitazione congiunta alle provocazioni di Pyongyang, la più forte reazione degli alleati da cinque anni a questa parte. Ma l’anomalia in uno dei missili lanciati sul Mar del Giappone ha creato terrore e panico tra gli abitanti di una tranquilla cittadina sulla costa orientale della Corea del Sud, già preoccupati per le crescenti tensioni nell’area. Il missile balistico sudcoreano Hyumoo-2, una delle armi chiave nella strategia difensiva di Seul contro il Nord, si è schiantato all’interno di una base dell’aeronautica militare alla periferia della cittadina.

Avviate le indagini

L’esercito sudcoreano ha fatto sapere che sta indagando sulle cause dell’anomalia e ha assicurato che non ci sono feriti. Ma per qualche ora, fino a quando lo stato maggiore sudcoreano ha chiarito che si era trattato di un incidente, gli abitanti di Gangneung, già turbati dal lancio di Pyongyang poche ore prima, hanno temuto di essere sotto attacco del nemico. Una paura espressa anche sui social media, dove sono circolati video di fiamme e lampi di luce. La tensione nell’area resta alta.

La reazione di Washington e Seul è, secondo gli esperti, la più dura a un test di Kim Jong Un dal 2017. L’esercito sudcoreano ha sottolineato che le esercitazioni congiunte - che hanno visto il lancio di quattro Army Tactical Missile System e di un altro Hyumoo-2 - sono state "una manifestazione di forza" in risposta al lancio di Pyongyang di un missile balistico che ha percorso 4.600 chilometri e ha sorvolato il Giappone.

Il portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale americana, John Kirby, ha spiegato che l’operazione è servita "ad assicurarci che abbiamo le capacità militari per rispondere immediatamente alle provocazioni della Corea del Nord".


La traiettoria del missile lanciato da Pyongyang (Keystone)

Portaerei americana in zona

Gli Usa hanno anche annunciato che la portaerei a propulsione nucleare Uss Ronald Reagan ritornerà nelle acque in prossimità della Penisola coreana dopo le esercitazioni con la marina di Seul a fine settembre. E sono quasi 30’000 i militari Usa stanziati in Corea del Sud per aiutarla a difendersi da eventuali attacchi del Nord.

Funzionari sudcoreani e americani temono ora una nuova provocazione nucleare da parte di Pyongyang, la settima, che prevedono a metà ottobre, durante il congresso del Partito comunista cinese in programma il 16. Quest’ultimo lancio arriva in un anno record di test da parte di un regime sempre più isolato, con il leader Kim Jong Un che ha definito il suo Paese una potenza nucleare "irreversibile". Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il primo ministro giapponese Fumio Kishida e il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol hanno fortemente criticato la provocazione, il segretario di Stato americano Antony Blinken ha minacciato il regime nordcoreano di nuove sanzioni, mentre il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha convocato una riunione urgente.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved