ULTIME NOTIZIE Estero
Ucraina
2 ore

Emergenza blackout nella regione di Kiev

Solo dopo l’aumento delle capacità del sistema elettrico sarà possibile procedere con le interruzioni di corrente di stabilizzazione
Italia
3 ore

Risveglio con la terra che trema nelle Eolie

Avvertita in tutta la provincia di Messina e nel capoluogo la scossa di magnitudo 4,6 registrata alle 8.12 a sud dell’isola di Vulcano
Giappone
3 ore

Massima allerta per un possibile tsunami in Giappone

A provocarlo è stata l’eruzione del vulcano Monte Semeru, sull’isola indonesiana di Giava
Estero
4 ore

Inondazioni e terremoti presentano il conto

Danni a seguito di catastrofi naturali per 260 miliardi di dollari l’anno scorso: cifre in calo rispetto al 2021, ma superiori alla media decennale
Messico
17 ore

‘I morti continuano ad arrivare e le persone a scomparire’

In Messico traboccano gli obitori. È la conseguenza dell’ondata di violenza legata al traffico di droga. E dei tempi lunghi per l’identificazione
Italia
18 ore

Dopo caro-benzina e caro-elettricità, ecco il caro-panettone

Natale (e Capodanno) più caro per gli italiani (e non solo loro). Che complessivamente dovrebbero spendere 340 milioni di euro in più rispetto al 2021
India
19 ore

Coccodrilli con le valigie in mano pronti a traslocare

Complice la sovrappopolazione, che sta causando continui conflitti tra i rettili, migliaia di loro saranno trasferito da Chennai al Gujarat
Estero
20 ore

Schianto di primo mattino a Forcola. Muore un diciottenne

A bordo della vettura c’erano altri due giovani, entrambi rimasti gravemente feriti. I tre stavano andando a scuola a Sondrio.
Italia
20 ore

Rapina una farmacia. Ma dimentica la ricetta della moglie

Maldestro furto per un 57enne nel Milanese. Sul bancone ha infatti lasciato il foglietto con cui i carabinieri sono risaliti alla sua identità
Brasile
21 ore

Pelé non risponde alla chemio: trasferito in un altro reparto

Dopo il ricovero di martedì, ‘O Rei’ spostato nel reparto delle cure palliative dell’ospedale ‘Albert Einstein’ di San Paolo
Italia
21 ore

Eredità... stupefacente a Sesto Fiorentino

Nell’appartamento del fratello deceduto spuntano un laboratorio per la droga e 2,4 chili di marijuana
Russia
23 ore

Mosca se ne fa un baffo del ‘price cap’ sul petrolio

Per l’ambasciata russa negli Stati Uniti, malgrado il tetto al prezzo dell’oro nero russo, il greggio continuerà a essere richiesto
Indonesia
1 gior

La terra trema sull’Isola di Giava, in Indonesia

L’epicentro del terremoto, di magnitudo 5,7, è stato localizzato a 18 chilometri a sud-est della città di Banjar
la guerra in ucraina
03.10.2022 - 19:58

Putin frena sul nucleare, i russi arretrano ancora

Il Cremlino ora parla di confini mobili a Kherson e Zaporizhzhia: ‘Penetrate le nostre linee di difesa’

Ansa, a cura di Red.Estero
putin-frena-sul-nucleare-i-russi-arretrano-ancora
Il test di un missile balistico russo (Keystone)

"L’uso delle armi nucleari da parte della Russia è possibile solo in accordo con la sua dottrina" sulla deterrenza. Il Cremlino getta acqua sul fuoco degli allarmi su un possibile conflitto atomico - ma non fuga completamente i dubbi - e risponde a Ramzan Kadyrov, che ha invocato il ricorso ai mezzi di distruzione di massa. Quella del leader ceceno, ha affermato il portavoce Dmitry Peskov, è solo "una reazione emotiva".

Acqua sul fuoco

Una risposta da cui sembra trapelare anche il fastidio per le esternazioni sempre più dure ed esplicite dello stesso Kadyrov contro i vertici militari di Mosca, che hanno dato il "la" a una bufera di critiche per la caduta della città strategica di Lyman in Ucraina. Per Peskov, insomma, Kadyrov farebbe meglio a riflettere prima di parlare. Anche se ciò non significa che Mosca rinunci ai moniti già più volte lanciati sulla possibilità di fare ricorso "a tutti i mezzi" per difendere il proprio territorio. Comprese dunque le parti sotto il controllo russo delle province di Donetsk, Lugansk, Kherson e Zaporizhzhia annessi alla Federazione.

La Duma, la camera bassa del Parlamento, ha approvato all’unanimità i trattati di adesione firmati dal presidente Vladimir Putin. E mentre si aspetta la scontata ratifica del Consiglio della Federazione (il Senato), un punto di domanda rimane su quanta parte delle regioni annesse Mosca rivendicherà effettivamente la sua sovranità. Peskov ha detto in particolare che sui confini delle province di Kherson e soprattutto Zaporizhzhia, in gran parte ancora sotto il controllo ucraino, saranno consultate le popolazioni locali. Non è ancora chiaro attraverso quali strumenti, ma il commento sembra un riconoscimento delle difficoltà delle forze russe sul terreno.


In piazza per sostenere la guerra (Keystone)

In serata è stato lo stesso ministero della Difesa di Mosca ad ammettere che l’esercito ucraino, "con le sue soverchianti unità blindate", è riuscito a "penetrare le linee di difesa" nei pressi di due villaggi nella regione di Kherson. Mentre gli ucraini denunciano che le forze russe hanno iniziato la mobilitazione forzata della popolazione nel distretto occupato di Melitopol, nella regione di Zaporizhzhia, dove nel frattempo il direttore della centrale nucleare, Ihor Murashov, detenuto dalla scorsa settimana, è stato rilasciato.

Le linee guida

Quanto al richiamo del Cremlino al possibile uso di armi nucleari, la Tass puntualizza che la dottrina della deterrenza ne prevede l’impiego per rispondere a un attacco nemico con armi di distruzione di massa o missili balistici, ma anche a una "aggressione con armi convenzionali che metta in pericolo l’esistenza dello Stato". Evidentemente non rientrano in questa casistica i bombardamenti ucraini sulla regione russa di confine di Belgorod più volte denunciati da Mosca. Compreso quello in cui nelle ultime ore è rimasta uccisa una donna. Altra cosa sarebbe se gli ucraini ottenessero dagli americani i sistemi missilistici a più lunga gittata, che Washington si guarda bene dal fornire loro. Nel tentativo di superare queste resistenze, riferisce la Cnn, il governo di Kiev sta offrendo ora agli Usa di condividere la lista dei suoi bersagli, dando loro in sostanza il potere di veto sugli attacchi a certi siti russi.

Secondo il ministro della Difesa britannico Ben Wallace è "altamente improbabile" che Putin ricorra alle armi nucleari, anche perché la Cina e l’India hanno già messo in chiaro con lui che ciò sarebbe "inaccettabile". Ma Mosca non rinuncia a flettere i muscoli e la flotta del Mar Baltico ha annunciato di aver avviato esercitazioni tattiche con l’impiego di missili Iskander-M, capaci anche di trasportare testate atomiche. Ma a bruciare per Mosca continua ad essere la perdita di Lyman, città strategica per i collegamenti e i rifornimenti delle truppe tra il Donbass, il nord e il sud dell’Ucraina.

Kadyrov non si è fatto scrupolo di incolpare direttamente il generale Alexander Lapin, comandante del Distretto militare centrale. Ma ha chiamato in causa anche il capo di Stato maggiore interforze, Valery Gerasimov, che ha detto di avere avvertito fin da due settimane prima del pericolo. Le sue affermazioni hanno dato la stura ad un’ondata di critiche anche da parte di politici, come il deputato Andrey Gurulev, un ex generale, secondo il quale il problema non è "sul terreno", ma nelle stesse stanze del ministero della Difesa.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved