Portogallo
01.10.2022 - 17:08

Pedofilia: il vescovo di Fatima indagato per copertura abusi

Il religioso è rimasto sorpreso dall’informazione, fornitagli da una persona legata ai media: “Collaborerò per chiarire queste situazioni drammatiche”

Ats, a cura di Red.Web
pedofilia-il-vescovo-di-fatima-indagato-per-copertura-abusi
Ti-Press
Padre nostro...

Il vescovo di Leiria-Fatima e presidente della Conferenza episcopale portoghese (Cep), mons. Josè Ornelas Carvalho, risulterebbe indagato in base a una denuncia di copertura di casi di abusi su minori in un collegio in Mozambico.

"Nel 2011 don José Ornelas, allora superiore generale dei Padri Dehoniani - vi si legge in un comunicato della Cep -, ricevette informazioni su possibili abusi commessi presso il Centro Polivalente Padre Leao Dehon, nella città di Gurué, in Mozambico. Immediatamente diede istruzioni affinché questi sospetti venissero indagati dalle autorità locali competenti della Congregazione, che non trovarono prove di possibili abusi".

Successivamente, "sia la Procura generale del Mozambico che la Procura italiana di Bergamo, Italia, dove risiedeva uno dei sacerdoti in questione (di nazionalità italiana), hanno indagato in dettaglio tutte le situazioni e hanno archiviato quelle stesse indagini, scagionando il missionario dehoniano in questione".

Dopo tutti questi anni, prosegue la nota, "monsignor José Ornelas è rimasto sorpreso dall’informazione, fornitagli da una persona legata ai media, che è in corso un’indagine presso l’ufficio del procuratore generale a suo carico, senza aver finora ricevuto alcuna notifica e il cui contenuto non conosce".

"Il presidente della Cep - si aggiunge - dichiara il suo interesse a che ogni causa pendente venga indagata e chiarita, dichiarandosi disponibile a qualsiasi collaborazione affinché tale obiettivo sia raggiunto". "Riafferma inoltre - conclude il comunicato - il suo impegno a una piena collaborazione affinché, sia nella Chiesa che nella società civile, si indaghi su tutti gli abusi sui minori e si adottino tutte le misure necessarie affinché queste situazioni drammatiche siano chiarite. La missione della Chiesa è proteggere i più fragili e permettere a ciascuno di svilupparsi, fin dalla più tenera età, in un ambiente sicuro e accogliente".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved