Canada
05.09.2022 - 15:34

Forse la droga il movente della carneficina in Canada

Mentre continua la caccia ai due uomini che hanno lasciato dietro di loro una scia di sangue nello Saskatchewan, affiorano le prime ipotesi

Ats, a cura di Red.Web
forse-la-droga-il-movente-della-carneficina-in-canada
Keystone
È ancora caccia agli uomini

Mentre continua la caccia ai due uomini che hanno accoltellato e ucciso dieci persone, e ferito altre 15, in alcune remote e isolate comunità del Saskatchewan, in Canada, il capo di una delle nazioni di nativi ha ipotizzato che dietro alla strage ci possa essere la droga. Lo riportano i media americani.

"Questa è la distruzione che affrontiamo quando droghe illegali e dannose invadono le nostre comunità. Chiediamo a tutte le autorità di collaborare con i capi locali per creare comunità più sicure e più sane", ha affermato Bobby Cameron della Federation of Sovereign Indigenous Nations. La polizia non ha ancora voluto esprimersi sul movente ma ha spiegato che alcune delle vittime erano state scelte mentre altre sono state colpite in modo casuale. Damien Sanderson, 31, e Myles Sanderson, 30, sono stati visti l’ultima volta a Regina, a circa 300 km a sud del primo attacco.

Leggi anche:

Scia di sangue: accoltellate a morte dieci persone

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved