ULTIME NOTIZIE Estero
intimidazioni in tutta Europa
38 min

Pacchi con sangue inviati alle ambasciate ucraine

Dopi i sei colli con esplosivo in Spagna, minacce anche in Italia, Polonia, Ungheria, Croazia e Paesi Bassi. Spediti anche occhi di animali
russia
46 min

Putin: negoziati (forse) sì, ritiro no

La Casa Bianca: ‘Spetta a Kiev decidere’. Telefonata Berlino-Mosca
grecia
52 min

Attacco ad Atene alla diplomatica Susanna Schlein

La ticinese, sorella della politica del Pd Elly, si è salvata per puro caso da un attentato: in fiamme la sua auto
francia
1 ora

Due bebè congelati trovati nel frigo, fermata una donna

La donna è residente nel piccolo comune di Bédoin, nel dipartimento di Vaucluse: ancora non si sa il tipo di legame con i due piccoli
Confine
2 ore

Truffa anziani in Valtellina, arrestata una 70enne ticinese

Il fermo alla dogana di Chiasso Brogeda. La donna è sospettata di aver messo a segno numerosi colpi in diverse province del Nord Italia
Confine
6 ore

Il traffico di orologi è la nuova frontiera del contrabbando

Aumentano in frontiera i sequestri di merce con le griffe delle celebrate marche svizzere. L’ultimo qualche giorno fa al valico di Ronago
Estero
12 ore

Kanye West esalta Hitler: Twitter lo blocca, Parler lo scarica

L’account del rapper è stato sospeso dal social, e anche la piattaforma di estrema destra americana dice ‘no, grazie’ alla proposta di acquisto
Estero
13 ore

È morto Issei Sagawa, il ‘cannibale giapponese’

Nel 1981 a Parigi uccise e mangiò una studentessa olandese. Dopo il ricovero psichiatrico, fu estradato in Giappone dove tornò in libertà
italia
22 ore

Frana di Casamicciola, le vittime sono 11

Recuperati altri tre corpi. Manca all’appello ancora una dispersa. Nuova allerta meteo: si prepara l’evacuazione di oltre mille persone
la guerra in ucraina
23 ore

Biden pronto a parlare con Putin

Conferenza di pace a Parigi il 13 dicembre, l’annuncio durante la visita di Macron a Washington
04.09.2022 - 20:04

Il ricatto energetico di Putin: ‘Inizia la tempesta globale’

I flussi di metano rimangono interrotti: con la riapertura delle contrattazioni, potrebbero arrivare brutte notizie dall’indice del gas di Amsterdam

Ansa, a cura di Red.Estero
il-ricatto-energetico-di-putin-inizia-la-tempesta-globale
Keystone
I rubinetti rimangono chiusi

Con il Nord Stream fermo e l’incubo del caro bollette che assilla l’Europa, Mosca continua a minacciare l’Occidente evocando stavolta l’inizio di una "grande tempesta globale" scatenata, a suo dire, proprio dalle sanzioni imposte alla Russia per la guerra in Ucraina. Oggi è stato il vice premier di Putin con delega per l’Energia, Alexander Novak, a ribadire che il blocco del gasdotto dove transita il metano per l’Europa è dovuto unicamente alle misure europee che hanno impedito le adeguate riparazioni, per poi agitare lo spauracchio di ulteriori aumenti del prezzo del gas, che potrebbe continuare a crescere e toccare presto "livelli record" per i consumatori europei.

Non esattamente una minaccia a vuoto - come notano alcuni analisti citati dal Guardian - perché l’annuncio da parte di Gazprom sul fatto che i flussi non sarebbero ripresi sabato 3 settembre, come previsto, è arrivato venerdì sera a mercati europei chiusi e domani, con la riapertura delle contrattazioni, potrebbero arrivare brutte notizie dal Ttf, l’indice del gas di Amsterdam. Gazprom continua ad essere "un fornitore affidabile" al quale non può essere addebitato "l’assurdo rifiuto degli europei di riparare le attrezzature per il Nord Stream", ha insistito invece il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov, che si è poi lasciato andare all’apocalittica previsione sulla "grande tempesta globale" causata dalle "illogiche" azioni dei governi occidentali e destinata a spazzare via l’attuale ordine mondiale.

Non sono minacce nuove quelle che arrivano da Mosca. Ma se da una parte restituiscono la frustrazione dei vertici russi per una situazione sul terreno in Ucraina che continua a essere di stallo malgrado tutti i tentativi di sostenere il contrario, dall’altra puntano a innervosire ulteriormente mercati e governi già costretti uno dopo l’altro (prima Parigi, ora Berlino) a varare piani di emergenza per aiutare cittadini e imprese travolti dell’esplosione dei prezzi, in attesa di uno scudo europeo. È l’ormai noto ricatto energetico che Vladimir Putin sta brandendo come arma strategica dall’inizio del conflitto e di cui è tornato a parlare anche il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. "In questi giorni - ha osservato il leader di Kiev - la Russia sta cercando di aumentare ancora di più la pressione energetica sull’Europa: il pompaggio di gas attraverso il Nord Stream è completamente interrotto". "Perché lo stanno facendo? Perché - è la tesi di Zelensky - Mosca vuole distruggere la vita normale di ogni europeo, in tutti i Paesi del nostro continente. Vuole indebolire e intimidire tutta l’Europa, ogni Stato". E le risposte da dare, secondo il presidente ucraino, sono due: "La prima è la nostra unità, unità nella difesa contro uno Stato terrorista; la seconda è il rafforzamento della pressione sulla Russia, ovvero il rafforzamento di tutti i livelli di sanzioni e la limitazione delle entrate del petrolio e del gas russi. Più attacchi sferriamo tutti insieme, meno attacchi questi terroristi saranno in grado di compiere".

Proprio di questo Zelensky ha parlato con la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, esortando l’Ue ad andare avanti con le sanzioni contro Mosca attraverso l’ottavo pacchetto di misure, "compreso il divieto di rilasciare visti ai cittadini russi". Su quest’ultimo punto, i 27 hanno già deciso di sospendere l’accordo sulla facilitazione dei visti ai cittadini della Federazione russa, ma ai Paesi Baltici, Polonia e Finlandia la misura non basta e i loro ministri degli Esteri si incontreranno in settimana per discutere l’introduzione di divieti su base regionale. Anche qui da giorni arrivano i moniti di Mosca. Peskov oggi ha definito "estremamente spiacevole e senza precedenti" le restrizioni, paventando "serie ritorsioni da parte della Federazione russa".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved