ULTIME NOTIZIE Estero
la guerra in ucraina
3 ore

La Lettonia oscura il canale indipendente russo Dozhd

‘Sostiene la guerra’. Navalny protesta: ‘Errore, è un favore a Putin’
Estero
4 ore

L’Iran non cede sul velo e minaccia di bloccare i conti

Via la polizia morale nel piano di Teheran: ‘Misure punitive più moderne’. La protesta continua
Confine
7 ore

La Como-Lecco sarà elettrificata entro il 30 giugno 2026

Palazzo Lombardia fornisce il cronoprogramma aggiornato. Entro il prossimo aprile terminerà la progettazione. Cantieri al via a inizio 2025.
Estero
9 ore

Trovato il corpo della dodicesima vittima della frana di Ischia

Il corpo è in via di identificazione, ma l’identità dell’ultima dispersa è già nota
Confine
10 ore

Luino-P. Ceresio, riapre stasera la strada travolta dalla frana

L’Anas ha deciso che, dalle 18, la statale è percorribile a senso alternato. I lavori di messa in sicurezza dureranno fino al 23 dicembre
Estero
15 ore

L’Indonesia vieta il sesso e la convivenza prima del matrimonio

Gli atti che diventano ora reato potranno essere denunciati solo dal coniuge, dai genitori o dai figli. La legge è valida anche per gli stranieri
Estero
17 ore

La Cina saluta Jiang Zemin. Xi: ‘Un grande marxista e leader’

Il presidente cinese ha chiuso con l’elogio funebre la cerimonia solenne per lo scomparso predecessore
la guerra in ucraina
1 gior

Kiev attacca in Russia: colpite due basi

Missili, morti e blackout provocati dall’esercito del Cremlino. Putin sul ponte in Crimea. Caduto un razzo russo in Moldavia
Estero
1 gior

Scioperi e proteste in Iran, ‘impiccheremo i rivoltosi’

I Pasdaran promettono il pugno di ferro contro i manifestanti. Solidarietà a chi scende in strada in 40 città da parte dei negozianti
24.08.2022 - 23:35

In Germania gli uffici saranno riscaldati a 19 gradi

Stretta sui consumi di gas ed elettricità in due nuovi regolamenti governativi

Ats, a cura di Red.Web
in-germania-gli-uffici-saranno-riscaldati-a-19-gradi
Keystone

Che l’inverno sarà più buio e più freddo, in Germania, è scritto nei due nuovi regolamenti approvati a Berlino dal governo di Olaf Scholz, alle prese con la crisi energetica e lo scenario sempre più probabile di finire in recessione. Il consiglio di gabinetto ha varato infatti l’attesa stretta sul gas, con il divieto d’illuminazione dei monumenti e l’obbligo di mantenere la temperatura negli uffici pubblici entro i 19 gradi (uno in meno rispetto alle indicazioni, peraltro non vincolanti, valide fino ad ora).

Un primo regolamento sarà in vigore a stretto giro, già dal primo settembre: è quello che prevede appunto di tenere spenti gli edifici pubblici e i monumenti, proibendo l’illuminazione "per motivi estetici e rappresentativi" dalle 22 alle 6 del mattino. Le eccezioni sono previste solo in occasione di eventi culturali e feste popolari.

Nello stesso pacchetto, che varrà per sei mesi, anche l’obbligo di limitare a 19 gradi la temperatura negli spazi e nei bureau pubblici: ma questo non riguarderà asili infantili, scuole, strutture sanitarie e centri per anziani. Vietato anche riscaldare i luoghi di passaggio degli edifici, come ingressi o corridoi, e l’acqua delle piscine.

Il secondo regolamento contiene invece provvedimenti validi per il medio periodo, e se andrà in vigore - serve l’ok del Senato federale - varrà per due anni a partire da ottobre. "La situazione è critica e il risparmio energetico è necessario", ha spiegato il vicecancelliere Robert Habeck, affermando che queste misure potranno consentire un risparmio del 2-2,5% del gas. Non abbastanza comunque, "la strada è ancora lunga davanti a noi", ha incalzato il politico dei Verdi, appena rientrato dalla missione in Canada con Scholz, dove ha incassato un accordo sull’idrogeno che però non porta alcuna soluzione concreta ai problemi imminenti.

Tagli russi

La Germania ha ancora una forte dipendenza dal gas russo, e i tagli di Gazprom hanno fatto temere serie difficoltà per il prossimo inverno. I depositi però stanno continuando a riempirsi: ieri è stata superata la soglia dell’80%, e gli obiettivi prescritti per legge (l’85% entro l’1 ottobre e il 95 un mese dopo) potrebbero anche essere raggiunti.

Insieme al collega liberale delegato ai Trasporti, Volker Wissing, il super-ministro dell’Economia e del Clima ha annunciato anche un altro provvedimento importante: una nuova norma permetterà di rendere prioritario il trasporto ferroviario di carbone e petrolio anche rispetto a quello dei passeggeri. Opzione che scatterà solo in caso di necessità, e lungo "corridoi speciali", per "garantire l’approvvigionamento energetico" del paese. Il governo non sembra temere veri e propri blackout, ma gli esperti segnalano che non sarà possibile riempire tutti i depositi ai livelli prescritti, e si temono disagi regionali.

Nonostante gli sforzi dell’esecutivo, nella Repubblica federale è data ormai quasi per scontata la recessione. Stando all’economista dell’istituto DIW, Marcel Fratzscher, che la ritiene "altamente probabile", la Germania potrebbe avere 150-200 miliardi di danni dalla guerra in Ucraina: a causa di una perdita di 4-5 punti di Pil, come ha spiegato ad alcuni media.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved