ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
25 min

Giorgia Meloni si prende l’Italia con numeri saldi per governare

Ampia maggioranza alle due Camere per la coalizione di centrodestra a guida Fratelli d’Italia, primo partito in tutto il Paese ad eccezione del Sud
Estero
3 ore

In Italia vince nettamente la destra

Elezioni politiche: 40% alla coalizione di Meloni secondo le proiezioni, centrosinistra fermo al 25%. Malissimo la Lega
Estero
8 ore

Meno italiani alle urne, più astensionismo al Sud

Chiusi i seggi alle 23. Inizia lo spoglio del Senato, toccherà poi alla Camera. Per i sondaggi il centrodestra è nettamente in testa.
Stati Uniti
14 ore

‘Se Mosca userà l’atomica risponderemo in modo deciso’

A dirlo oggi il consigliere del presidente americano
Serbia
15 ore

‘Non accetteremo l’esito dei referendum in Donbass’

Dopo la Turchia, anche il Paese balcanico prende le distanze dalle strategie di Mosca
Confine
17 ore

Como, la vista del lago scompare da piazza Cavour

Continuano i lavori per le paratie anti-esondazione. Le baracche da cantiere resteranno a ridosso della biglietteria fino alla prossima primavera.
Conflitto Russia/Ucraina
18 ore

Chiamati alla leva quasi tutti i tartari di Crimea

In soli tre giorni sono state 1’500 le convocazioni alla mobilitazione distribuite alla comunità tartara
Corea del Nord
22 ore

Lanciato missile balistico nel Mar del Giappone

La guardia costiera nipponica non ha segnalato incidenti che abbiano riguardato navi o imbarcazioni
italia
22 ore

Mafia: 34 anni fa l’uccisione di Mauro Rostagno

Il giornalista si era a lungo impegnato a denunciare le infiltrazioni mafiose nel tessuto politico del Trapanese
Italia
22 ore

Urne aperte, italiani pronti al voto

Quasi 51 milioni di cittadini devono scegliere i 600 membri di Camera e Senato. Si voterà in una sola giornata: i seggi chiuderanno questa sera alle 23
14.08.2022 - 15:07
Aggiornamento: 16:33

In 10mila a ballare contro la mafia a ‘casa’ del boss

Migliaia di giovani hanno partecipato all’evento ‘Musica&Legalità’ a Castelvetrano, paese del boss di Cosa Nostra latitante Matteo Messina Denaro

Ats, a cura di Red.Web
in-10mila-a-ballare-contro-la-mafia-a-casa-del-boss
Foto: Unlocked Music Festival - Instagram

Oltre diecimila giovani hanno ballato fino a notte fonda, scandendo slogan contro la mafia, nel Parco di Selinunte a Castelvetrano, un tempo "regno" del boss latitante Matteo Messina Denaro, dove si è svolto l’evento "Musica & Legalità" e la mostra dell’agenzia di stampa italiana ANSA "L’eredità di Falcone e Borsellino". Un’iniziativa promossa dalla testimone di giustizia Valeria Grasso.

Nel cuore del parco archeologico più grande d’Europa, al cospetto del tempio di Hera, Paul Kalkbrenner, artista tedesco di musica elettronica di fama internazionale, è stato la star dell’Unlocked Music Festival. Una folla festante di ragazzi provenienti da tutta Europa che nonostante la serata afosa, rinfrescata dal getto degli idranti, hanno potuto assistere al concerto e alla magia del tramonto sull’Acropoli.

Testimonial d’eccezione dell’evento il Capitano Ultimo, il colonnello dei carabinieri Sergio De Caprio che nel 1993 arrestò Totò Riina. "Sono diventato uomo grazie alla Sicilia e al popolo siciliano. Abbiamo combattuto contro l’arroganza, la violenza, contro la mafia" ha detto l’ufficiale rivolgendo un invito a tutti i giovani presenti: "la lotta alla mafia deve essere una lotta di popolo. Niente può fermare il vostro amore, la vostra rabbia, la vostra dolcezza, la vostra voglia di libertà. E quest’amore fa paura e devono avere paura di voi".

Anche Valeria Grasso, l’imprenditrice italiana che vive sotto scorta dopo avere denunciato il clan Madonia, storica famiglia mafiosa del mandamento palermitano di San Lorenzo, ha lanciato un appello: "lo Stato non può e non deve abbandonare chi si si ribella al pizzo, chi si oppone alla mafia e diventa un perno fondamentale per la lotta alla criminalità. Chi ha denunciato deve essere sostenuto, supportato, deve fare la differenza. E la differenza la fanno i fatti e non le parole".

Sul palco pure il direttore del Parco archeologico Felice Crescente, che ha sottolineato la valenza simbolica dell’iniziativa in un territorio come quello di Castelvetrano: "vogliamo offrire a voi ragazzi un’immagine della ricchezza straordinaria rappresentata dalla nostra storia millenaria e dalla nostra cultura, come testimonia il tempio alle nostre spalle. E la musica rappresenta certamente una attrattiva importante per avvicinarvi alla bellezza del nostro passato e a temi attuali come quello della legalità".

L’impegno nella lotta alle mafie, alla criminalità organizzata, contro ogni forma di dipendenza è stato il filo conduttore del progetto nato nove anni fa da Valeria Grasso, fondatrice dell’associazione "Legalità è libertà", e sostenuto dal ministero italiano della Salute.

I giovani presenti alla manifestazione hanno potuto visitare anche la mostra fotografica dell’ANSA "L’eredità di Falcone e Borsellino", allestita all’ingresso del Parco, che ha fatto tappa a Selinunte nell’ambito del tour in tutta la Sicilia per ricordare il trentennale delle stragi. La mostra racconta attraverso immagini inedite e i testi dell’agenzia, la vita dei due magistrati uccisi dalla mafia: dall’infanzia nel rione palermitano della Kalsa all’ingresso in magistratura, fino alla nascita del Pool antimafia, al maxiprocesso e alle stragi del ’92, ma anche la ribellione della società civile e gli arresti dei grandi boss latitanti.

L’ultimo ancora in circolazione è Matteo Messina Denaro al quale ieri sera migliaia di giovani hanno lanciato una sfida dal sapore inequivocabile: "La Sicilia è nostra e non di Cosa Nostra".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved