ULTIME NOTIZIE Estero
LA GUERRA IN UCRAINA
4 ore

Putin parla di accordo, ma attacca gli Usa

Il presidente russo allude a nuove aperture, criticando però il presunto colonialismo occidentale. Incontri diplomatici a Istanbul
Estero
5 ore

Marco Cappato si autodenuncia per aiuto al suicidio

L’attivista italiano ha accompagnato Massimiliano, malato di sclerosi multipla, a morire in Svizzera
Estero
7 ore

Corruzione e riciclaggio scuotono il Parlamento europeo

L’indagine ha coinvolto soprattutto assistenti parlamentari. Sequestrati 600mila euro e attrezzature informatiche e telefoni cellulari
Russia
9 ore

Putin: ‘Un accordo sull’Ucraina è inevitabile’

Intanto, la regione orientale di Donetsk rimane al centro degli attacchi russi, in particolare Avdiivka e Bakhmut
Estero
11 ore

Unesco: ‘Il mondo è sempre meno libero di esprimersi’

La categoria più toccata da querele e azioni giudiziarie? I giornalisti
Confine
14 ore

Dogana Chiasso-Brogeda, riapre la rampa di accesso alla A9

Dopo una chiusura di 13 anni, il manufatto è stato ristrutturato e garantirà una diminuzione del traffico di mezzi pesanti in direzione di Milano
Confine
16 ore

Statale 337, avanti fino al 21 dicembre la messa in sicurezza

Per la seconda fase dei lavori prevista la chiusura, ma con 4 fasce di transito con senso unico alternato. Preoccupati i commercianti vigezzini
Kenya
18 ore

Vaga per giorni tra i leoni: salvato un bimbo di 4 anni

Una sorta di ‘favola di Natale in Kenya’. Disperso da fine novembre, il bambino è stato ritrovato miracolosamente salvo
germania
27.07.2022 - 20:36

Sciopero Lufthansa, oltre mille voli cancellati

Caos negli aeroporti tedeschi. E in Gran Bretagna arriva il maxi stop dei ferrovieri

Ansa, a cura di Red.Estero
sciopero-lufthansa-oltre-mille-voli-cancellati
Aerei a terra a Francoforte (Keystone)

Lufthansa cancella, a causa dello sciopero del personale di terra, oltre 1000 voli in piena estate, e il traffico aereo va in tilt in Germania con conseguenze per tutta l’Europa. Lunghe file, interminabili attese e smarrimento segnano le partenze e i rientri di centinaia di migliaia di turisti, tedeschi e stranieri, in giornate decisive per gli spostamenti. I forti disagi, dovuti alla mobilitazione di due giorni convocata dal sindacato Verdi, si sono fra l’altro sommati a una situazione già tesissima negli scali della Repubblica federale, alle prese con l’emergenza personale: una crisi che si sente soprattutto davanti ai trasportatori a nastro, in attesa delle valigie.

Il caos dei trasporti non riguarda soltanto la Germania: in Gran Bretagna i ferrovieri sono tornati a incrociare le braccia, dopo lo stop di tre giorni di giugno scorso. Stando alla Bbc, solo il 20% dei treni è stato garantito, dal momento che 40 mila membri del sindacato di settore Rail Maritime and Transport workers hanno protestato per ottenere un aumento dei salari in linea con l’inflazione.

Braccio di ferro

Tornando alla Germania, sono 134.000 i viaggiatori colpiti dall’astensione dal lavoro del personale di terra di Lufthansa. Iniziato alle 3.45 di mercoledì, lo sciopero durerà fino alle 6 del mattino di giovedì, e stando al sindacato oggi almeno 5’000 dipendenti hanno aderito. Sul tavolo, la rivendicazione di un aumento in busta paga del 9,5% per circa 20 mila impiegati del settore, ma la richiesta minima è un aumento di 350 euro. "La situazione è già molto tesa, non ci può permettere di trattare a lungo", ha affermato una portavoce del sindacato parlando alla radio locale di Berlino e Brandeburgo. Mentre la compagnia accusa il sindacato di un "comportamento del tutto irragionevole" avendo provocato confusione in un momento già molto complesso.

Lufthansa, che a causa della mancanza del personale dovuta alla pandemia ha annullato migliaia di voli nei mesi di luglio e agosto, ha cancellato in queste ore quasi tutti i voli da Francoforte e Monaco: 725 dei 1160 previsti dalla città sul Meno, e 330 dal capoluogo bavarese. Ai passeggeri è stato possibile prenotare nuovi voli sulla stessa linea o anche presso altre compagnie. Ma l’impatto è stato pesante, soprattutto per chi doveva raggiungere mete lontane e ha dovuto tentare di salvare il viaggio. Lunghe attese anche per chi è riuscito a partire, ma ha avuto problemi al ritiro dei bagagli: nel nuovo aeroporto Willy Brandt di Berlino molti passeggeri attendono per ore - e questo accade ormai da settimane - di poter riavere le valige. Anche fino a notte fonda. E c’è chi è costretto a rinunciare. Quotidianamente, lo scalo berlinese, stando ai media locali, conta oltre trecento bagagli parcheggiati in attesa di essere smistati e rispediti ai proprietari.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved