fermato-il-presunto-killer-della-parata-di-chicago
Keystone
Doveva essere una festa
ULTIME NOTIZIE Estero
Cina
4 ore

Troppo caldo in Cina: elettricità razionata

La priorità verrà data alle economie domestiche. Ordinato alle aziende di sospendere la produzione fino a sabato
Kenya
6 ore

Mistero sulla morte di un ufficiale elettorale

L’uomo era scomparso durante la verifica dei registri elettorali. Ritrovato privo di vita alle pendici del Kilimangiaro, a 300 km di distanza
Stati Uniti
6 ore

Abbassamento di quota per American Airlines

Previsti quasi un terzo di voli in meno a novembre, mentre per settembre e ottobre i tagli saranno nell’ordine ‘solo’ del 2%
ucraina
17 ore

Colpita la centrale nel Donbass dei mercenari russi Wagner

Il gruppo paramilitare opera anche in Siria, in Libia e in Africa: è accusato di crimini di guerra e di violazioni dei diritti umani.
Estero
18 ore

Rushdie, l’Iran smentisce i legami con l’aggressione

I giornali conservatori del Paese islamico dipingono però l‘accoltellatore, che si è dichiarato non colpevole, come un uomo ’coraggioso e ligio al dovere’
Kenya
21 ore

Kenya, Ruto proclamato vincitore delle presidenziali

Ma sulle elezioni non si placa la bufera: quattro dei sette membri della commissione elettorale hanno rifiutato di accettare il risultato
Italia
22 ore

Sessantamila infrazioni stradali in quindici giorni

Inizio di agosto ‘caldo’ per la Polizia stradale italiana. Già ritirate 1’055 patenti e decurtati 93’605 punti
Russia
23 ore

Brittney Griner non si arrende: presentato l’appello

I legali della star del basket condannata a nove anni di carcere in Russia per droga fanno ricorso. Slitta il possibile scambio di prigionieri
Confine
1 gior

Delitto di via Giussani, sarebbe bastato un Tso per evitarlo?

Emergono alcuni dettagli nella scia della follia che ha portato all’uccisione di un senzatetto e al ferimento di un bambino e di un ragazzo
Stati Uniti
05.07.2022 - 07:24
Aggiornamento: 17:08
Ansa, a cura di Red.Web

Fermato il presunto killer della parata di Chicago

Individuato nella zona a nord della città dell’Illinois, l’uomo è stato arrestato dopo un breve inseguimento

Dopo una caccia all’uomo durata otto ore, la polizia ha arrestato il giovane di 22 anni sospettato di aver aperto il fuoco su una parata per il 4 luglio alla periferia di Chicago uccidendo sei persone e ferendone 31.

Robert Crimo, che le autorità non hanno ancora definito ufficialmente l’autore della strage, è stato fermato mentre si trovava alla guida della sua auto nella zona di Lake Forest, a nord della metropoli dell’Illinois, ed è stato subito portato in centrale per essere interrogato.

Di lui al momento si sa solo quello che appare sui social media: rapper con lo pseudonimo Awake, diversi tatuaggi sul viso e sul collo, abitante della città in cui, probabilmente, ha compiuto il suo massacro.

In una foto del suo profilo Facebook, ora oscurato ma rilanciato da molti utenti di Twitter, il giovane appare con un elmetto e una piccola telecamera in testa e il volto coperto. Sempre sulla sua pagina compare un’immagine di una manifestazione del Patriot Front, un’organizzazione suprematista bianca.

Spari dal tetto di un palazzo

La parata ad Highland Park era cominciata da poco, circa dieci minuti, quando il killer ha aperto il fuoco sulle migliaia di persone che stavano vivendo una giornata di gioia e relax. Ha sparato dal tetto di un palazzo e ha usato un fucile, che poi più tardi è stato ritrovato dagli agenti.

"All’inizio pensavo fossero i fuochi d’artificio, non avevo capito che fossero spari", ha raccontato una testimone. "Poi ho iniziato a vedere gente insanguinata che urlava e scappava. È stato orribile", ha detto la donna ancora sotto shock.

Le immagini che sono circolate sui siti e i social media hanno mostrato sedie ribaltate, passeggini abbandonati, thermos e borse frigo gettate sul marciapiede accanto al sangue delle persone ferite o uccise. Scene di panico e terrore di famiglie che un momento prima stavano festeggiando con i loro cari.

Joe Biden e la moglie Jill si sono detti "scioccati" per l’ennesimo episodio di "violenza senza senso". Durante i festeggiamenti alla Casa Bianca per la festa dell’Indipendenza il presidente americano ha chiesto un minuto di silenzio per le vittime e ha assicurato che continuerà a lottare contro le armi.

Intanto si conoscono alcuni dettagli in più circa le vittime della sparatoria: almeno cinque delle persone uccise sono adulti. Lo ha detto la polizia locale in una conferenza stampa. Cinque sono morte sul posto, la sesta vittima è deceduta all’ospedale e non è chiaro se si trattasse di un adulto. Tra i feriti c’è invece un bambino le cui condizioni non sono state rese note.

Spari anche a Filadelfia

Spari, nel giorno della festa dell’Indipendenza, come riferisce Abc news, sono stati registrati anche a Filadelfia, dove due poliziotti sono stati feriti da colpi di arma da fuoco alla fine della parata del 4 luglio. Su Twitter circolano video in cui si sentono gli spari e si vede la folla disperdersi, mentre sullo sfondo continua lo spettacolo dei fuochi d’artificio. Nella cittadina della Pennsylvania è subito scattata una caccia all’uomo.

Leggi anche:

Sparatoria in Illinois alla parata del 4 luglio, sei le vittime

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
chicago festa indipendenza filadelfia sparatoria
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved