accordo-bipartisan-il-senato-usa-cerca-la-svolta-sulle-armi
Supporter di Trump in Arizona (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Stati Uniti
14 ore

A Trump di dimostrare che i documenti erano declassificati

Spetta all’ex presidente degli Stati Uniti provare che il materiale ‘top secret’ requisiti dall’Fbi erano tutti desecretati
Francia
14 ore

Campionessa di sci alpinismo muore sul Monte Bianco

Adèle Milloz e un’altra alpinista forse tradite dal distacco di una frana. L’incidente si è verificato sul versante dell’Aiguille du Pigne
Stati Uniti
14 ore

Spinto dalla perquisizione a Trump l’uomo abbattuto dall’Fbi

La polizia lo aveva abbattuto mentre cercava di fare irruzione, armato di fucile, nella sede degli investigatori
Stati Uniti
16 ore

Auto si schianta contro un pub: almeno 14 feriti

L’incidente è avvenuto ad Arlington, in Virginia. Dopo l’impatto, nel locale si è sprigionato un incendio
Italia
16 ore

Furto nella casa dei suoceri di Domenico Berardi

Ignoti sono penetrati nell’abitazione dei genitori della moglie del calciatore del Sassuolo e della nazionale azzurra
Ungheria
17 ore

Gazprom apre i rubinetti verso l’Ungheria

Flusso aumentato in agosto di 2,6 milioni di metri cubi al giorno. Colloqui in corso per ulteriori incrementi per settembre
Italia
18 ore

Riparbella, una festa di compleanno finisce in dramma

Un turista tedesco 54enne cade da un muro e precipita in una scarpata in un’area rurale, morendo
Lituania
20 ore

Anche la Lituania medita possibili limitazioni ai visti russi

Dopo l’analoga decisione dell’Estonia (dove le regole cambieranno a partire dal 18 agosto), anche Vilnius sta valutando un inasprimento
Italia
21 ore

Ondata di maltempo a Stromboli, si lavora al ripristino

Protezione civile, abitanti e pure turisti fianco a fianco per ripulire le strade invase da fango e massi dopo i temporali
Ucraina
22 ore

Respinta un’offensiva russa verso Zaporizhzhia

Nell’assalto alle postazioni ucraine impiegati cannoni, artiglieria e carri armati. E pure aerei
stati uniti
12.06.2022 - 20:59
Aggiornamento: 22:23
Ansa, a cura de laRegione

Accordo bipartisan, il Senato Usa cerca la svolta sulle armi

Verso la prima stretta, ma Biden vuole accelerare: ‘Un passo importante, ma dobbiamo fare di più”

Un accordo di principio storico che sembra in grado di rompere la decennale impasse del Congresso sulle armi. Un gruppo bipartisan di senatori ha raggiunto un’intesa su una serie di misure per rafforzare la sicurezza e i controlli su pistole e fucili con l’obiettivo di fermare la scia di sangue negli Stati Uniti.

Plaude all’accordo Joe Biden: "È un passo nella giusta direzione" anche se "non contiene tutte le misure che ritengo necessarie", afferma il presidente americano che aveva chiesto il divieto delle armi d’assalto, incluso l’Ar-15 arma preferita per le stragi e usata per il massacro della scuola elementare del Texas. Pur non spingendosi abbastanza in là Biden assicura che firmerà l’iniziativa una volta approvata dal Congresso. "Prima arriva sul mio tavolo - dice -, prima la potrò firmare e prima potremo usare queste misure per salvare vite"

I dettagli

La proposta su cui è stato raggiunto un accordo prevede controlli all‘acquisto più stringenti per chi ha meno di 21 anni, uno stanziamento significativo di fondi per la sicurezza della scuola e la sanità mentale, oltre a favorire l’adozione da parte degli stati delle cosiddette leggi ’red flag’, che consentono a polizia e famigliari di chiedere a un tribunale il ritiro delle armi a qualcuno ritenuto pericoloso per se stesso e per gli altri.


Armi in vendita in Pennsylvania (Keystone)

I senatori che hanno negoziato il compromesso parlano di proposta "bipartisan e di buon senso per ridurre la minaccia di violenza nel Paese. Le famiglie sono spaventate ed è nostro compito unirci e fare qualcosa per ripristinare il senso di sicurezza nelle nostre comunità", precisano in una nota congiunta facendo indirettamente riferimento alle oltre 230 sparatorie di massa dall’inizio dell’anno. "Il nostro piano salva vite e allo stesso tempo protegge i diritti costituzionali degli americani", aggiungono poi i senatori quasi a voler rassicurare sulla tutela del Secondo Emendamento.

I protagonisti della trattativa sono infatti consapevoli dei rischi che comporta il tradurre la proposta in un testo legislativo. "I dettagli saranno essenziali per i repubblicani. Uno o più dei principi potrebbero essere rimossi se non ci sarà accordo sul testo", avvertono alcuni. E che non sarà una strada in discesa emerge dalle parole del leader dei repubblicani in Senato: Mitch McConnell infatti si limita a osservare come l’accordo è una prova del "valore del dialogo e della cooperazione", senza sbilanciarsi però su un suo sostegno all’intesa.

I numeri

I democratici comunque hanno dalla loro parte l’appoggio di 10 senatori repubblicani alla proposta - ovvero dei 10 che hanno partecipato alle trattative -, il che dovrebbe garantire loro i numeri per superare l’ostruzionismo in Senato. Pur deludendo sotto molti aspetti la proposta è storica perché apre la porta alla prima legge federale sulle armi da decenni. Gli ultimi provvedimenti risalgono infatti alla metà degli anni 1990, il Brady Bill del 1993 che creava il sistema dei controlli e il divieto delle armi d’assalto del 1994, poi scaduto dieci anni dopo senza essere rinnovato. Lo sblocco dell’impasse in Congresso è lodato da David Hogg, sopravvissuto alla strage del liceo di Parkland e uno dei promotori delle manifestazioni contro le armi in più di 400 città americane. "È un primo passo e francamente è più di quanto mi aspettavo - ammette -. È un progresso anche se piccolo. Anche se dovesse fermare solo un’altra Parkland ne vale la pena".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
armi bipartisan joe biden senato stati uniti
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved