ULTIME NOTIZIE Estero
oceania
2 ore

L’Australia non vuole Re Carlo sulle sue banconote

L’erede di Elisabetta non apparirà sui nuovi 5 dollari. Al suo posto una figura per onorare la cultura aborigena
asia
2 ore

Gli Usa sbarcano nelle Filippine, accordo anti-Cina

Altre 4 basi per la difesa a Taiwan, la vigilia dell’incontro Blinken-Xi si fa tesa
economia
2 ore

La Bce alza i tassi di mezzo punto

La mossa della Banca centrale europea fa seguito a quella della Fed, che aveva appena fissato un rialzo dello 0,25%
Confine
3 ore

Verbania, ritrovato morto il 54enne disperso da quattro giorni

Probabile una caduta all’origine della fatalità. Il corpo è stato trovato in una cava dismessa in territorio di Mergozzo
Estero
3 ore

Lufthansa pronta a rilevare il 40% del capitale di Ita Airways

Per l’operazione, la compagnia aerea tedesca è disposta a pagare tra i 250 e i 300 milioni di euro. A Fiumicino un ruolo chiave per i voli
Estero
5 ore

Putin: ‘La Russia è di nuovo minacciata dai panzer tedeschi’

Il presidente russo ha partecipato alla commemorazione dell’anniversario della battaglia di Stalingrado vinta dai russi contro i tedeschi 80 anni fa
Estero
7 ore

Coppia italo-svizzera morta in Spagna, è femminicidio-suicidio

Lo confermano gli inquirenti. I 64enni, italiano lui e svizzera lei, erano stati trovati morti martedì pomeriggio entrambi con ferite da arma da fuoco
Estero
9 ore

Malpensa: in maggio riapre il terminal 2, quello di EasyJet

Dopo la chiusura per il crollo del traffico aereo in periodo Covid, i lavori di riqualifica aumenteranno i servizi ai passeggeri
Estero
12 ore

Latitante da 17 anni arrestato in Francia: faceva il pizzaiolo

Edgardo Greco, presunto esponente della ’ndrangheta di Cosenza, è stato condannato all’ergastolo per omicidi risalenti agli anni 90
Estero
14 ore

’ndrangheta, sequestrati beni per 45 milioni tra Italia e Usa

I patrimoni sono riconducibili a due fratelli imprenditori nel settore edilizio-immobiliare
Estero
23 ore

Minaccia terroristica: chiude l’ambasciata svizzera ad Ankara

Un portavoce del Dipartimento federale degli affari esteri ha parlato di informazioni concrete di pericolo di attentati
Estero
1 gior

Protagonista del Ticinogate, Gerardo Cuomo di nuovo arrestato

Nel 2001 era stato al centro di uno scandalo di corruzione. Più volte nel mirino delle inchieste per contrabbando di sigarette, è stato fermato a Bologna.
stati uniti
10.06.2022 - 20:07
Aggiornamento: 21:15

‘Trump tentò il colpo di Stato’

Show tv della commissione Usa contro l’ex presidente. Lui reagisce: ‘Un circo’

Ansa, a cura de laRegione
trump-tento-il-colpo-di-stato
La commissione ieri in diretta tv (Keystone)

Donald Trump sapeva di aver perso le elezioni ma tentò un golpe per restare al potere, architettando un piano in sette punti per capovolgere il risultato elettorale. La commissione di inchiesta sul 6 gennaio ha presentato agli americani le prove che mettono l’ex presidente al centro del "complotto" che portò all’assalto del Congresso, facendo vacillare la democrazia Usa.

Stile Watergate

In una rara audizione serale in diretta televisiva sui principali network americani (a eccezione della conservatrice Fox) che riporta alla memoria i tempi del Watergate, i nove membri della commissione hanno lasciato raccontare ai più stretti collaboratori dell’ex presidente gli eventi che precedettero l’insurrezione e le ore di panico dell’assalto. La commissione ha mostrato infatti spezzoni video delle testimonianze a porte chiuse dell’ex ministro della Giustizia di Trump William Barr ma anche della figlia Ivanka.

Le loro parole inchiodano il tycoon più di quelle della commissione. "Gli dissi chiaramente che non credevo che le elezioni fossero state rubate e che non vedevo prove di frode", ha rivelato Barr. "Rispetto Barr e ho accettato" quanto ha detto sulle elezioni, ovvero che non c’erano brogli e che Trump aveva perso, ha detto invece Ivanka agli investigatori in un’ammissione particolarmente dolorosa per l’ex presidente, che in lei ha la figlia prediletta. "Trump ha convocato la folla, l’ha radunata e ha acceso la fiamma di questo attacco. Voleva restare al potere nonostante avesse perso le elezioni", ha riassunto Liz Cheney, la deputata repubblicana nemica dell’ex presidente, rivelando come il tycoon fosse convinto che Mike Pence, il suo vice presidente, "meritasse" di essere impiccato come chiesto a gran voce dagli assalitori del Campidoglio. Cheney quindi si è rivolta ai suoi colleghi repubblicani ammonendoli sul fatto che schierandosi con l’ex presidente "difendono l’indifendibile". "Trump un giorno non ci sarà più, ma la vostra reputazione sarà per sempre macchiata".


La rivolta di Capitol Hill, il 6 gennaio 2021 (Keystone)

Le testimonianze

A sostegno delle dichiarazioni e delle testimonianze raccolte in oltre un anno di indagini, la commissione ha presentato un nuovo video shock con immagini inedite del giorno più buio per la democrazia americana. Un filmato di violenza e rabbia. A Capitol Hill "c’erano scene di guerra, una carneficina, il caos. Non posso neanche descrivere quello che ho visto. Scivolavo sul sangue di altre persone", ha raccontato scossa Caroline Edwards, l’agente ferita durante l’insurrezione. Alla commissione e agli americani ha descritto l’orrore a cui ha assistito, gli insulti che le sono piovuti addosso.

È stato un racconto di violenza anche quello del regista di documentari Nick Quested, presente fisicamente all’audizione serale insieme a Edwards. A Washington per filmare il suo terzo comizio per il documentario sul dopo voto negli Stati Uniti a cui stava lavorando, Quested il 5 gennaio incontrò il leader dei Proud Boys, il gruppo di estrema destra accusato di sedizione per l’attacco. "L’atmosfera era cupa", ha riferito in merito all’incontro.

La risposta

L’ex presidente ha bollato l’udienza come un "circo" cercando di sminuirla. È stata una "produzione" televisiva con tanto di "produttore esecutivo, video montati e sceneggiatura. Il nostro Paese è veramente nei guai", ha tuonato, dicendosi certo che lo show andato in onda "non catturerà l’attenzione del pubblico". Poi, tramite il suo portavoce, ha lanciato la sfida: "le elezioni sono sempre a novembre". Trump non ha ancora ufficialmente sciolto le riserve su una sua possibile candidatura per il 2024. Una discesa in campo temuta dai repubblicani moderati che vedono nell’ex presidente una minaccia e vorrebbero voltare pagina. Ma anche dai democratici che temono una nuova debacle stile 2016 e si augurano con la serie di udienze pubbliche sul 6 gennaio di convincere gli americani della colpevolezza di Trump.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved