israele-scontri-a-gerusalemme-per-la-marcia-delle-bandiere
Keystone
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
12 ore

Il Pd vara le liste tra le polemiche

Delusione degli ex renziani, epurati da Letta. Cirinnà dice no, poi ci ripensa. Il segretario parla di rinnovamento
taiwan
12 ore

Gli Usa testano missile nucleare a lungo raggio nel Pacifico

Il ministero della Difesa di Taipei ha rilevato 5 navi e 17 caccia cinesi intorno all’isola, con 10 jet che hanno volato attraverso la linea mediana
la guerra in ucraina
12 ore

Colpita un’altra base in Crimea. Putin contro gli Usa

Giovedì vertice tra Zelensky, Erdogan e Guterres a Leopoli. La rivendicazione però non arriva, se non da canali non ufficiali
Estero
14 ore

Una svizzera muore durante una festa techno illegale

Le cause della morte sono oggetto di un’inchiesta. All’evento, organizzato via Telegram, non ci sarebbero state né misure di sicurezza né sanitarie
Estero
14 ore

Roma dà l’addio a Piero Angela. Alberto: ‘Come Leonardo in casa’

Si è svolta oggi la cerimonia funebre laica per l’amatissimo divulgatore scientifico italiano
Estero
15 ore

50 anni fa, dal mare, i Bronzi di Riace

Il 16 agosto del 1972 venivano ritrovate le due celebri statue. Il figlio del Sovrintendente ai beni culturali dell’epoca ne ricorda l’emozione
Confine
16 ore

Scia di violenza a Como, l’accusato non parla

Non risponde alle domande del giudice il 33enne finito in carcere con l’accusa di omicidio, tentato omicidio e lesioni
Cina
21 ore

Troppo caldo in Cina: elettricità razionata

La priorità verrà data alle economie domestiche. Ordinato alle aziende di sospendere la produzione fino a sabato
Kenya
23 ore

Mistero sulla morte di un ufficiale elettorale

L’uomo era scomparso durante la verifica dei registri elettorali. Ritrovato privo di vita alle pendici del Kilimangiaro, a 300 km di distanza
29.05.2022 - 20:37
Ats, a cura de laRegione

Israele, scontri a Gerusalemme per la Marcia delle Bandiere

La manifestazione è stata preceduta da incidenti fra palestinesi e partecipanti alla Marcia: una quarantina i feriti, 21 le persone arrestate

Scontri e alta tensione a Gerusalemme che ha vissuto un’altra giornata di allarme. La "Marcia delle bandiere" - l’annuale manifestazione nazionalistica ebraica che celebra la riunificazione nel 1967 della città sotto sovranità israeliana - ha portato prima circa 26’000 persone alla Porta di Damasco e poi, in parata, attraverso il quartiere arabo della Città Vecchia, fino al Muro del Pianto.

Una dimostrazione preceduta, proprio alla Porta di Damasco, da incidenti fra palestinesi e partecipanti alla Marcia: secondo la Mezzaluna Rossa ci sono stati circa 40 feriti fra i primi. Secondo i media, tre tra i partecipanti al corteo. La polizia ha compiuto 21 arresti. Anche al Muro del Pianto ci sono stati piccoli incidenti con la polizia.

La giornata è iniziata con i primi incidenti tra polizia e dimostranti palestinesi asserragliati sulla Spianata delle Moschee (il Monte del Tempio per l’ebraismo). Un luogo - il terzo santo per l’Islam e il primo per gli ebrei - che ha visto una presenza record ebraica con circa 2’600 persone (compreso il leader di destra radicale Itamar Ban Gvir) e tra questi alcuni a sventolare bandiere israeliane e recitare preghiere, cose entrambe vietate dallo status quo che regola il luogo.

Una volta cominciata la Marcia - che l’anno scorso fu poi spostata per l’inizio della guerra tra Hamas e Israele con il lancio massiccio di razzi dalla Striscia - è stata caratterizzata nel passaggio nel quartiere musulmano della Città Vecchia da slogan razzisti come "Morte agli arabi" e "Lascia bruciare il tuo villaggio" da parte di alcuni gruppi. Membri del gruppo radicale di destra "La Familia" - fan della squadra di calcio Betar Gerusalemme - si sono uniti al corteo.

Per questo il premier Naftali Bennett ha dato ordine alla polizia - che da stamattina ha rinforzato i propri ranghi con altri 3’000 agenti - di applicare "tolleranza zero" nei confronti "di violenze o provocazioni da parte di estremisti" che devono "essere isolati". "Ogni prova di violenza - ha fatto sapere il suo ufficio - sarà affrontata con la massima serietà", incluse le conseguenze penali.

"La maggior parte dei partecipanti alla ‘Marcia delle bandiere’ - ha aggiunto Bennett - sono venuti per festeggiare. Ma c’è anche una minoranza che vuole creare disordine, appiccare il fuoco".

L’esercito, in previsione della giornata, aveva rafforzato lo schieramento degli Iron Dome - il sistema di difesa antimissili - nel sud di Israele nel timore che dalla Striscia ci fosse un lancio di razzi.

La Marcia è stata condannata da Nabil Abu Rudeina, portavoce del presidente Abu Mazen: "Gerusalemme est, con i suoi luoghi santi islamici e cristiani resterà l’eterna capitale dello Stato di Palestina". "Non è possibile ottenere sicurezza e stabilità nella Regione - ha aggiunto - fintanto che Israele continua ad ingaggiare una guerra contro il nostro popolo, contro la sua terra ed i suoi luoghi santi, comportandosi come uno Stato al di sopra delle leggi".

Proteste per gli episodi di violenza verificatisi nella Spianata delle Moschee sono giunte anche dal ministero degli esteri giordano. "Le incursioni degli estremisti ed il loro comportamento provocatorio, condotte sotto la copertura della polizia israeliana - ha affermato - rappresentano una violazione dello status legale storico e del diritto internazionale".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
gerusalemme israele marcia della bandiera naftali bennett palestina
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved