07.05.2022 - 11:15

Altre esplosioni in Transnistria, nessuna vittima

Lo annuncia su Telegram il Ministero degli Interni dell’autoproclamata repubblica filorussa della Moldavia

Ats, a cura de laRegione
altre-esplosioni-in-transnistria-nessuna-vittima
Fonte: Telegram
I resti dell’esplosione postati su Telegram dal Ministero degli Interni della Transnistria

Le autorità della regione separatista filorussa della Moldavia, la Transnistria, hanno dichiarato sabato che quattro esplosioni hanno avuto luogo venerdì sera vicino a un ex campo d’aviazione in un villaggio al confine con l’Ucraina, senza vittime.

"Vicino al villaggio di Voronkovo, distretto di Rybnitsa, nella zona dell’ex campo d’aviazione, ci sono state quattro esplosioni", ha detto il "Ministero degli Interni" transnistriano su Telegram.

"La sera del 6 maggio, intorno alle 21.40, i primi due dispositivi esplosivi sarebbero stati lanciati da un drone. Un’ora dopo, l’attacco è stato ripetuto", hanno detto i separatisti, indicando che non ci sono state vittime.

Il villaggio di Voronkovo, o Varancau in rumeno, si trova a circa cinque chilometri dal confine ucraino.

Ci sono stati diversi incidenti nella zona di recente, tra cui spari vicino a un deposito di armi e una serie di esplosioni, sollevando i timori di una ricaduta dell’attuale conflitto in Ucraina.

"Una squadra di investigatori è sulla scena", ha detto il comunicato su Telegram, aggiungendo che questo è "il secondo attacco a Voronkovo". Il primo è stato registrato alle 19:20 del 5 maggio", quando "due bombe sono state lanciate da un drone" senza causare vittime.

L’autoproclamata "repubblica" di Transdniestria si è separata dalla Moldavia nel 1992 dopo una breve guerra con Chisinau. Da allora, circa 1.500 truppe russe sono di stanza lì.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved