LIVE CONCLUSO - 30.04.2022 00:31
Speciale Ucraina

Comandante Azovstal, ‘qui è più di una catastrofe umanitaria’

Nella fabbrica ci sono ancora centinaia di persone, inclusi 60 giovani, il più piccolo dei quali ha 4 mesi. Segui il live de laRegione

Ancora una volta, due versioni in contrasto su un episodio drammatico della guerra in Ucraina. Ieri le forze russe hanno sparato vari missili su Kiev, quando nella capitale ucraina si trovava il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, che aveva incontrato il presidente russo Vladimir Putin a Mosca il giorno precedente.

Oggi il ministero della Difesa russo ha detto che l’attacco è stato messo a segno con missili "di alta precisione", che hanno colpito e distrutto fabbriche per la produzione di missili Artyom e un sito dell’industria spaziale. Presente sul posto, l’ANSA ha potuto constatare tuttavia che uno dei missili ha colpito un palazzo residenziale di 25 piani nel distretto di Shevchenkivskyi, di fronte al quale si trova una fabbrica di equipaggiamento militare, ora con le finestre sfondate e le mura esterne annerite. Nel palazzo, nel quale si trovavano poche persone, è morta Vera Girich, una giornalista ucraina di 55 anni che abitava al secondo piano, e altre 10 persone sono rimaste ferite.

Quello di ieri è stato il bombardamento che ha colpito più al centro la capitale ucraina, dall’inizio della guerra: il palazzo residenziale danneggiato è a soli 4 chilometri dalla cattedrale di San Michele, considerato un luogo simbolo di Kiev. Un altro razzo, inoltre, è caduto vicino all’hotel in cui pernottava Guterres, secondo quanto riferito da un suo portavoce, che ha precisato che in quel momento il segretario generale dell’Onu non era nell’albergo.

Guterres scioccato

Guterres si è detto "scioccato" dal bombardamento, definito uno "schiaffo all’Onu" dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky e che è stato condannato dalle capitali occidentali. Per l’Alto rappresentante per la politica estera dell’Unione Europea Josep Borrell, "la Russia dimostra ancora il suo sfacciato disprezzo per il diritto internazionale", un giudizio rilanciato dal portavoce del governo tedesco, Wolfgang Buechner. Il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian, ha condannato "fermamente" gli "attacchi indiscriminati" su Kiev, mentre il suo omologo italiano Luigi Di Maio parla di "una nuova escalation che crea grande preoccupazione".

Dopo l’attacco di ieri l’amministrazione militare di Kiev ha chiesto alle donne con bambini piccoli e agli anziani di non tornare in città, anche alla luce delle minacce di Mosca di lanciare nuovi raid sulla città in risposta agli attacchi ucraini in territorio russo. "La minaccia a Kiev non è scomparsa e gli attacchi missilistici di ieri ne sono la prova. Dati i recenti eventi legati agli incendi nei depositi di petrolio, alla detonazione di depositi di munizioni in Russia, nonché alla retorica dei propagandisti di Putin, possiamo dire che la minaccia è aumentata. Chiediamo di non tornare a studenti, donne con bambini piccoli e anziani!", si legge in un appello diffuso stamane nella capitale ucraina.

Corridoi umanitari

Come anticipato ieri dallo stesso Guterres, l’Onu si sta concentrando oggi nell’organizzazione di corridoi umanitari per l’evacuazione dei civili rimasti rinchiusi nelle città ucraine, in primis Mariupol, sotto assedio dall’inizio dell’invasione. Fonti della presidenza ucraina hanno annunciato che per oggi "è in programma un’operazione per far uscire i civili" dall’acciaieria Azovstal, senza però fornire ulteriori dettagli. Borrell, da parte sua, ha detto che "Mariupol è la Aleppo europea", perché "stata rasa al suolo, con migliaia di civili uccisi". Resta incerta la situazione nell’acciaieria. Il reggimento Azov dice che almeno un combattente ucraino è rimasto ucciso ieri in un attacco aereo russo e un altro centinaio di soldati che venivano curati nell’ospedale allestito dentro il rifugio sotterraneo hanno riportato nuove ferite e commozioni cerebrali. "A seguito dei bombardamenti -ha riferito un portavoce- una parte dell’edificio è crollata, così come la sala operatoria. Più di 500 feriti e medici sono rimasti bloccati. Il bombardamento russo ha preso di mira proprio l’ospedale da campo". Un consigliere del sindaco di Mariupol ha detto che soldati russi hanno chiuso una piazza a nord dell’acciaieria, il che "può significare un nuovo tentativo di assaltare l’impianto siderurgico, oppure ulteriori scontri in strada".

Zelensky quasi preso

In un’intervista con il settimanale Time, Zelensky ha raccontato che nelle prime ore dell’invasione le truppe russe arrivarono a pochi minuti da lui e dalla sua famiglia. I militari informarono il presidente che squadre d’assalto russe si erano paracadutate a Kiev per uccidere o catturare lui e i suoi. Nelle prime ore dell’attacco russo - riporta il Time - mentre le truppe ucraine combattevano i russi per le strade, la guardia presidenziale cercava di sigillare il complesso con qualsiasi cosa potesse trovare. Un cancello all’ingresso posteriore fu bloccato con un mucchio di barricate della polizia e tavole di compensato e "somigliava più a un cumulo di rottami da discarica che a una fortificazione"

Ansa / Ats, a cura de laRegione
21:35

New York – Il Pentagono denuncia Vladimir Putin per la sua "depravazione". "E' difficile guardare a quello che le sue forze stanno facendo in Ucraina e pensare a come un individuo, un leader possa giustificarle. E' depravazione". Lo afferma il portavoce del Pentagono, John Kirby, assicurando che gli Stati Uniti continueranno "a sostenere l'Ucraina".

18:41

Riapre l'ambasciata britannica a Kiev, tornata il capo missione

L'ambasciatrice britannica in Ucraina, Melinda Simmons, è tornata a Kiev con la riapertura oggi della sede diplomatica del Regno nella capitale. Lo ha confermato lei stessa via Twitter, dopo l'annuncio dato la settimana scorsa dal primo ministro Boris Johnson e dal Foreign Office. Simmons e il suo suo staff erano stati trasferiti "temporaneamente" in Polonia all'inizio dell'invasione russa per ragioni di sicurezza. Il suo rientro arriva dopo quello dei capi missioni di altri Paesi europei, mentre precede quello della collega Usa, Bridget Brin, appena nominata dal presidente Joe Biden. Il ministero degli Esteri di Sua Maestà mantiene comunque in vigore la tassativa raccomandazione a tutti i cittadini britannici a non viaggiare per ora in Ucraina.

17:39

Berlino valuta l'invio di obici semoventi PzH 2000

Il Governo tedesco sta considerando la consegna all'Ucraina di obici semoventi PzH 2000 della Bundeswehr. Lo scrive Die Welt, citando fonti governative. Si tratterebbe di una spedizione a cui potrebbero contribuire anche Italia e Paesi Bassi, visto che entrambi hanno in dotazione lo stesso corazzato.

Per quanto riguarda la Germania, però, sono attualmente operativi solo 40 su 119 obici. La Bundeswehr sarebbe quindi critica rispetto a questa fornitura all'Ucraina, anche nel caso si tratti di meno di dieci PzH 2000.

16:13

Kiev, 700 studenti costretti a donare sangue a russi feriti

Nuova denuncia della commissaria ai Diritti umani del parlamento ucraino, Lyudmyla Denisova: circa 700 studenti universitari nei territori occupati del Donbass - scrive sul suo profilo Facebook - sarebbero stati costretti dalle forze occupanti a donare il loro sangue per permettere le cure dei soldati russi feriti. "Questo tipo di azioni viola il Protocollo di Ginevra", accusa Denisova, che lancia un appello alle Nazioni Unite perché indaghino sull'ennesimo caso di violazione dei diritti umani.

15:16

Comandante Azovstal, 'qui è più di una catastrofe umanitaria'

 La situazione nell'acciaieria assediata di Azovstal a Mariupol è "più di una catastrofe umanitaria". Lo ha detto alla Cnn un comandante ucraino dall'interno della fabbrica. Il maggiore Serhiy Volyna, comandante della 36esima Brigata dei Marines ucraini, ha spiegato che nella fabbrica ci sono ancora centinaia di persone, inclusi 60 giovani, il più piccolo dei quali ha 4 mesi. A causa del recente attacco russo che ha colpito l'ospedale, ha spiegato, nell'acciaieria sono rimasti senza equipaggiamento medico essenziale ed "è rimasta molto poca acqua e molto poco cibo". "Tutto l'equipaggiamento operatorio, tutto quello che serve per interventi chirurgici è stato distrutto. Non possiamo curare i nostri feriti, specialmente quelli con ferite da schegge e con ferite da proiettile", ha spiegato. "Abbiamo i nostri medici dell'esercito e stanno usando tutte le loro abilità per prendersi cura dei feriti, ma abbiamo disperato bisogno di medicinali, non ci sono più medicinali". Su una possibile evacuazione per oggi, Volyna ha detto di non "conoscere i dettagli. So che la missione è arrivata a Zaporizhzhia e che stanno cercando di fare un'operazione di salvataggio". Volyna, che ha detto di essere in contatto diretto con il presidente ucraino Zelensky, ha concluso: "Non so dirle con certezza quanto a lungo possiamo resistere. Tutto dipende dai movimenti del nemico e anche dalla fortuna. Abbiamo tutti grandi aspettative sul fatto che verremo evacuati".

13:51

Berlino: ‘Pronti a embargo del petrolio, ma meglio alternativa’

"La Germania non si contrapporrebbe a un embargo del petrolio, ma ritiene che sarebbe ragionevole che ci fosse un'alternativa". È quello che ha affermato il portavoce del ministro dell'Economia e del Clima tedesco Robert Habeck. Le sanzioni vanno concordate con i partner, ha aggiunto, sottolineando che "la sovranità energetica va riacquistata passo dopo passo" e che "non bisogna essere ricattabili sull'energia".

13:41

Liberato un villaggio strategico vicino a Kharkiv

Le forze armate ucraine hanno liberato il villaggio di Ruska Lozova, nella regione orientale di Kharkiv, che era caduto sotto il controllo dei soldati russi. Lo riferisce la direzione principale dell'intelligence del ministero della Difesa ucraino su Telegram riportato da Ukrinform. L'intelligence ha aggiunto che si tratta di un insediamento strategicamente importante situato sull'autostrada Kharkiv-Belgorod, ed è stato da questo sobborgo che durante l'occupazione l'esercito russo ha sparato contro le infrastrutture civili e i quartieri residenziali di Kharkiv.

12:14

Nell'attacco a Kiev morta una giornalista di Radio Svoboda

E‘ la giornalista di Radio Svoboda Vera Girich, 55 anni, la persona rimasta uccisa nell’attacco che ha colpito un edificio residenziale di Kiev. Lo hanno reso noto i suoi colleghi. La notizia è stata confermata all’ANSA sul posto. Girich abitava al secondo piano del palazzo. Lavorava anche per il canale televisivo ’1+1’. In un ritratto della donna pubblicato sul canale Telegram di Radio Svoboda (Radio Liberà), con allegata la sua foto, si spiega che Girich lavorava all’emittente dal primo febbraio 2018, dopo aver lavorato in precedenza nei principali canali televisivi ucraini. Radio Svoboda la definisce “una persona brillante gentile, una vera professionista”. Altri colleghi scrivono che “odiava Putin”. (foto da Telegram)

11:38

Mosca, bombardato altro posto di frontiera russo

Un altro posto di frontiera russo è stato colpito oggi da un bombardamento ucraino, secondo quanto riferiscono le autorità di Mosca. Il sito bombardato si trova nella regione russa di Bryansk. Lo riferiscono le agenzie russe. Secondo la Tass è stato preso di mira l'ufficio del servizio d'intelligence russo, l'Fsb, presso il posto di frontiera.

10:25

Kiev, colpito edificio scolastico a Severodonetsk

A Severodonetsk, nella regione di Lugansk, i russi hanno aperto il fuoco contro un edificio scolastico. Lo fa sapere il capo dell'amministrazione militare di Lugansk Sergi Gaidai su Telegram. "I russi hanno sparato contro un edificio scolastico a Severodonetsk. L'esercito russo ha lanciato in mattinata un attacco di artiglieria sulla città. Dopo il colpo di arma da fuoco, l'edificio della scuola secondaria è stato occupato. I soccorritori sono arrivati ;;in tempo e hanno spento l'incendio", spiega Gaidai. (ANSA).

10:23

Kiev, a Mariupol i russi sottraggono denaro ed estorcono dati personali
 

"A Mariupol gli occupanti russi stanno prelevando denaro dai cittadini ed estorcendo dati personali attraverso transazioni finanziarie fraudolente". Lo denuncia la commissaria per i diritti umani del Parlamento ucraino Lyudmyla Denisova su Telegram. Nella città "gli sportelli Atm che operano sotto il controllo dei terroristi russi sono stati riaperti", spiega Denisova, precisando che in uno, in particolare, nei locali di un ex supermercato, "gli abitanti di Mariupol possono cambiare denaro non cash in denaro cash dai truffatori ad un cambio di 2 a 1. Così gli occupanti sottraggono metà dell'importo". Inoltre, nei locali del dipartimento centrale di polizia, "gli occupanti con il pretesto di fare 'cassa pensione e servizi sociali' hanno iniziato a raccogliere dati sui residenti di Mariupol. Durante la 'registrazione' gli occupanti ricavano dati non solo sulla persona e sui suoi beni, ma anche sui parenti", denuncia la commissaria, sottolineando il rischio che "questi dati possano essere utilizzati dai razzisti per cercare persone, ricattare, reclutare ed estorcere denaro a parenti che hanno lasciato o vivono fuori Mariupol".

10:07

Mosca, 'a Kiev abbiamo colpito fabbriche di missili'

Il bombardamento russo ieri su Kiev durante la visita del segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, ha colpito e distrutto con missili di "alta precisione" fabbriche per la produzione di missili Artyom e un sito dell'industria spaziale. Lo afferma il ministero della Difesa di Mosca citato dalle agenzie russe.

09:38

Azov, un soldato morto e 100 feriti in ospedale Azovstal

Almeno un combattente ucraino è rimasto ucciso nell'attacco aereo della Russia di ieri sull'acciaieria Azovstal di Mariupol, un altro centinaio di soldati che venivano curati nell'ospedale allestito dentro il rifugio sotterraneo hanno riportato nuove ferite e commozioni cerebrali. Lo ha riferito il capo del servizio stampa del Reggimento Azov citato dall'Ukrainska Pravda. "A seguito dei bombardamenti, una parte dell'edificio è crollata, così come la sala operatoria. Più di 500 feriti e medici sono rimasti bloccati. Il bombardamento russo ha preso di mira proprio l'ospedale da campo. I feriti non hanno potuto fare niente quando un incendio è scoppiato in seguito ai bombardamenti", dice il servizio stampa, "non sappiamo come proteggere in tali condizioni coloro che hanno difeso l'Ucraina dall'inizio della guerra".

09:38

Cnn, ucciso contractor Usa, combatteva con Kiev

Un cittadino americano che combatteva come contractor a fianco delle forze militari ucraine, Willy Joseph Cancel, è stato ucciso questa settimana in Ucraina. Lo riferisce la Cnn citando la famiglia del giovane. Il 22enne lavorava per una società militare privata ed è stato ucciso lunedì.

La società l'aveva mandato in Ucraina e il giovane veniva pagato per combattere, spiega la madre di Cancel, Rebecca Cabrera. Quando è iniziata la guerra in Ucraina, accettò questo nuovo lavoro: "Voleva cambiare perché credeva in ciò per cui l'Ucraina combatte e voleva esserne parte, facendo in modo che la guerra restasse lì e non si allargasse".

08:57

Donetsk, Kiev bombarda deposito di petrolio

Un deposito di petrolio è stato danneggiato in un bombardamento notturno dell'esercito ucraino nel distretto di Kirovsky dell'autoproclamata repubblica del Donetsk. Lo scrive l'agenzia russa Tass citando il sindaco Alexey Kulemzin. "Quattro stazioni elettriche sono state danneggiate, i residenti sono senza energia", ha aggiunto.

08:34

Media, Kiev prepara per oggi l'evacuazione dei civili da Azovstal 

 Kiev sta preparando per oggi un'operazione per evacuare i civili dall'acciaieria Azovstal di Mariupol. Lo scrive Reuters sul proprio sito, citando l'ufficio del presidente ucraino Volodymyr Zelensky: "Per oggi è in programma un'operazione per far uscire i civili dalla fabbrica", afferma l'ufficio presidenziale, senza fornire ulteriori dettagli.

08:02

Kiev, attacco missilistico sull'oblast di Dnipropetrovsk nell'est

Le forze russe hanno attaccato l'oblast di Dnipropetrovsk, nell'est dell'Ucraina, con lanciamissili Grad. Lo riferisce il Kyiv Independent citando il governatore di Dnipropetrovsk Valentyn Reznichenko. "Al mattino - scrive su Telegram .- le forze russe hanno attaccato i villaggi di Velyka Kostromka e Marianske nella regione di Dnipropetrovsk usando lanciamissili Grad". Secondo il governatore, sono stati danneggiati edifici usati come magazzino mentre non è ancora chiaro se ci sono vittime.

07:14

Ok del Congresso Usa alla legge per velocizzare l'invio di armi a Kiev

Anche la Camera Usa, dopo il Senato, ha approvato ieri in tarda serata con 417 sì e 10 no una misura che consentirà a Joe Biden di usare una legge della seconda guerra mondiale per fornire più rapidamente armi all'Ucraina. Ora manca la firma del presidente.

Il provvedimento invoca la Lend-Lease Act del 1941, la legge che permise agli Usa di armare l'esercito britannico contro Hitler e che consente di prestare equipaggiamento militare a qualsiasi governo straniero "la cui difesa sia valutata vitale dal presidente per la difesa degli Stati Uniti".

"Sono grato al popolo americano e personalmente al presidente Biden", ha nel frattempo detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky riferendosi al pacchetto di sostegno da 33 miliardi di dollari chiesto da Biden al Congresso.

"Più di 20 miliardi potranno andare alla difesa. Sono previsti più di 8 miliardi di dollari per il sostegno economico. Altri 3 miliardi di dollari andranno agli aiuti umanitari", ha aggiunto Zelensky, spiegando che si tratta di "passo molto importante per gli Stati Uniti".

"Insieme, possiamo certamente fermare l'aggressione russa e difendere la libertà in Europa", ha sottolineato.

07:12
Danni visibili a edifici e strade parzialmente distrutte dai bombardamenti, durante una visita del segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres a Irpin, Ucraina, il 28 aprile 2022.
Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
antonio guterres iss kiev onu russiaucraina
ULTIME NOTIZIE Estero
Confine
33 min

Donna uccisa a Malnate, arrestato un conoscente

Un 60enne è stato arrestato per l’omicidio della 73enne trovata morta in casa sua a Malnate il 22 luglio
Stati Uniti
3 ore

Paramount continuerà a mettere in onda la Champions League

La società sborserà la bellezza di 1,5 miliardi di dollari per i prossimi sei anni per diffondere le partite oltre Atlantico
Estero
6 ore

Spagna: piloti di easyJet di nuovo in sciopero

Il secondo dei tre scioperi da 72 ore indetto da un sindacato di piloti della compagnia aerea si somma a quello di parte del personale di cabina Ryanair
Estero
7 ore

Frasi sull’Olocausto, Abu Mazen denunciato in Germania

La polizia conferma una denuncia da parte di un nipote di sopravvissuti ai crimini nazisti. Ma c’è il nodo dell’immunità diplomatica
Italia
9 ore

Maxisequestro di marijuana in provincia di Bari

Nella centrale per il confezionamento clandestino, trovati 900 kg di stupefacente. In manette due persone
Stati Uniti
9 ore

Scontro tra due Cessna nei cieli della California

Secondo la Federal Aviation Administration, a bordo c’erano in totale tre persone. Ancora da stabilire il numero di vittime
Stati Uniti
11 ore

Trump aveva sottratto carte su sicurezza nazionale

È quanto indicano i documenti procedurali legati alla perquisizione della villa in Florida dell’ex presidente degli Stati Uniti
stati uniti
19 ore

‘Trump ha sottratto carte relative alla sicurezza nazionale’

È quel che rivela la Cnn citando i documenti del giudice Reinhart: l’ex presidente avrebbe cercato di ostruire un’indagine federale
austria
20 ore

Tempesta di vento: 5 morti, tra cui 2 bambini

Due vittime anche in Italia per il maltempo. Inondazioni in Cina, incendi con almeno 38 morti in Algeria.
la guerra in ucraina
21 ore

Erdogan da Zelensky: ‘La Turchia sta con Kiev’

L‘incontro con il capo di Stato turco e il Segretario dell’Onu Guterres. Allarme rosso su Zaporizhzhia: ’Non diventi una nuova Chernobyl’
pacifico
21 ore

Usa e Taiwan lanciano negoziati commerciali, ira della Cina

Sale ancora la tensione con Pechino dopo la visita di Pelosi a Taipei
Estero
23 ore

Per eludere fisco e obblighi vaccinali si inventano una nazione

Lo Stato Teocratico Antartico di S. Giorgio, con tanto di capo di Stato, governo, ministri concede ‘documenti’ e vantaggi fiscali. Ma non esiste
Confine
1 gior

Chiasso-Brogeda, fermato un traffico di rifiuti speciali

Si tratta di un ingente quantitativo di apparecchiature elettriche ed elettroniche non conformi alla normativa europea e nazionale di transito
Confine
1 gior

Multe ricevute a Como, i ticinesi puntuali nei pagamenti

Il 90% delle sanzioni vengono subito saldate. Nei mesi scorsi avevano fatto discutere le critiche del sindaco agli automobilisti elvetici
Cuba
1 gior

Sedici i morti nell’incendio all’area di stoccaggio di petrolio

A causare il rogo del 5 agosto nella provincia occidentale di Matanzas era stato un fulmine. Fra le vittime molti Vigili del fuoco
© Regiopress, All rights reserved