ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
54 min

Il ritorno delle bandiere ucraine nel Donbass

Kiev si riprende Lyman, snodo strategico nel Donetsk. La Nato avverte Putin: ‘Reazione dura se userà il nucleare’
Estero
1 ora

Brasile al voto: Lula si riprende la scena ma il Paese è diviso

Nonostante la campagna più polarizzata nella storia del colosso verde-oro, l‘ex sindacalista è convinto che sarà ’facile ristabilire pace e democrazia’
Confine
1 ora

La Lombardia vista come ‘capitale italiana della ’ndrangheta’

È quanto emerge dalla relazione dalla Direzione investigativa antimafia inoltrata in questi giorni al Parlamento
Confine
4 ore

Valmorea, centinaia di persone al tributo per don Renzo Scapolo

Sabato pomeriggio si è celebrata l’intitolazione del ‘Parco dell’accoglienza’ dedicato all’ex parroco di Caversaccio tra ritratti e testimonianze
Estero
4 ore

Re Carlo non parteciperà alla conferenza sul clima

Nonostante negli anni passati vi abbia partecipato, quest’anno il sire non presenzierà all’incontro seguendo il consiglio della premier Truss
Italia
5 ore

Curato grazie a Maradona, nei guai per spaccio

Per l’ex bimbo di Acerra salvato (e curato in Svizzera) dal Pibe de Oro sono scattati gli arresti domiciliari e la revoca del reddito di cittadinanza
Iran
6 ore

Caso Mahsa Amini: da inizio proteste morte almeno 92 persone

L’Ong Iran Human Rights ha accusato le forze di sicurezza di aver ‘represso in modo sanguinario’ le rivolte
Italia
9 ore

L’Odissea degli ultimi: nel 2022 sono 1’400 i morti in mare

In quasi dieci anni, sono invece 25mila le persone che hanno perso la vita nel tentativo di attraversare il Mediterraneo
Iran/Usa
9 ore

Onu, liberato Baquer Namazi insieme al figlio

L’uomo, ex responsabile dell’Unicef, era stato incarcerato nel febbraio del 2016. Entrambi erano stati condannati a dieci anni di prigione per spionaggio
Bosnia ed Erzegovina
11 ore

Di elezioni generali e profonde crisi politiche

Oggi le votazioni ‘federali’ nel Paese balcanico, fra lo spettro dei nazionalismi e dei populismi
Portogallo
1 gior

Pedofilia: il vescovo di Fatima indagato per copertura abusi

Il religioso è rimasto sorpreso dall’informazione, fornitagli da una persona legata ai media: “Collaborerò per chiarire queste situazioni drammatiche”
27.04.2022 - 21:13

‘Se interferite, la risposta sarà fulminea’

Putin minaccia di usare armi segrete contro l’Occidente. Nel Donetsk usate armi al fosforo

di Cristoforo Spinella, Ansa
se-interferite-la-risposta-sara-fulminea
Keystone
Si sgomberano le macerie del teatro di Mariupol

"Se la Russia sarà minacciata, risponderà con mezzi che i suoi avversari non hanno ancora". Nella sua San Pietroburgo, Vladimir Putin lancia la sua minaccia l’Occidente, tornando a sollevare lo spettro di un conflitto allargato ai sostenitori di Kiev. "Se qualcuno dall’esterno intende interferire negli eventi ucraini, porre una minaccia alla Russia, la nostra risposta sarà fulminea. Abbiamo strumenti che nessuno ha e li utilizzeremo, se necessario. Voglio che tutti lo sappiano", ha avvertito il leader del Cremlino in un discorso ai parlamentari, evocando "minacce geopolitiche" alla Russia.

Il rischio di una guerra che oltrepassi i confini dell’Ucraina, del resto, era stato evocato poco prima dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky. "L’obiettivo finale della leadership russa - ha accusato il leader di Kiev - non è solo quello di impadronirsi del territorio dell’Ucraina, ma di smembrare l’intera Europa centrale e orientale e assestare un colpo globale alla democrazia". E un primo tentativo di allargare il fronte, secondo Zelensky, c’è già stato con gli attacchi in Transnistria, la regione separatista filorussa della Moldavia al confine con l’Ucraina, organizzati dai servizi russi per "destabilizzare" l’area e trascinare il Paese nel conflitto.

Gli avvertimenti del presidente russo sono giunti mentre il suo esercito continuava a bombardare furiosamente l’Ucraina, che secondo il suo ministro della Difesa, Oleksij Reznikov, è attesa da "settimane estremamente difficili". L’offensiva più intensa resta quella sul Donbass, dove, accusa Kiev, i raid sono stati compiuti per due volte con munizioni al fosforo sulla città di Avdiivka, nella regione di Donetsk. "Prima hanno attaccato la notte scorsa nelle vicinanze dell’impianto di carbone di Avdiivka e questa mattina nel centro della città. A seguito dei due bombardamenti - ha riferito il capo dell’amministrazione militare regionale, Pavlo Kyrylenko - sono scoppiati diversi incendi".

Nell’oblast di Lugansk, le autorità hanno denunciato che un raid russo ha colpito un nosocomio a Severodonetsk, dove c’erano diversi pazienti, e una donna è morta. "Nella regione sono rimasti solo due ospedali funzionanti, a Severodonetsk e Lysychansk", e "oggi" i russi hanno "deliberatamente aperto il fuoco sull’ospedale di Severodonetsk. Sapevano che non era vuoto, c’erano pazienti e medici", ha denunciato il governatore Serhiy Haidai, aggiungendo che "diversi piani dell’edificio sono stati danneggiati". A Orikhiv, nell’oblast di Zaporizhzhia, due volontari americani delle forze ucraine e veterani dell’esercito Usa - identificati come Manus McCaffrey e Paul Gray - sono stati feriti dal fuoco dell’artiglieria. I russi proseguono l’avanzata anche nel sud, in particolare nella regione di Kherson, di cui ormai rivendicano il pieno controllo, minacciando di spingersi anche più a nord, dove nel mirino ci sarebbe la città natale di Zelensky, Kryvyi Rih.

A Mariupol non si sblocca l‘assedio di Azovstal. Nelle acciaierie ci sono oltre 600 feriti, fra civili e combattenti, senza farmaci né possibilità di essere curati, ha denunciato il comandante della 36/ma brigata dei marines ucraini, il maggiore Serhiy Volyna. "Ci sono anche centinaia di bambini che vivono in condizioni non igieniche e stanno esaurendo cibo e acqua", ha aggiunto, suggerendo un nuovo piano di evacuazione delle truppe e dei civili in ’stile Dunkerque’, l’azione del 1940 per liberare le forze anglo-francesi intrappolate da quelle tedesche. Mosca, dal canto suo, è tornata a denunciare attacchi delle forze di Kiev verso il suo territorio. A essere stato colpito, ha affermato il governatore della regione frontaliera di Belgorod, Vyacheslav Gladkov, è stato un deposito di munizioni vicino al villaggio di Staraya Nelidovka, che ha preso fuoco. Esplosioni notturne sono state denunciate anche nel territorio di frontiera di Kursk e più a est, nell’oblast di Voronezh, che ospita un hub militare strategico per il trasporto di truppe sul fronte di Kharkiv e nel Donbass.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved