il-sollievo-dell-europa-la-francia-e-ancora-con-noi
Keystone
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
18 min

Borrell arrivato in Iran per rilanciare l’accordo sul nucleare

L’alto rappresentante per politica estera dell’Ue cercherà di convincere il Paese a firmare l’intesa
Estero
1 ora

Sparatoria a Oslo: due morti e 14 feriti. Arrestato un uomo

L’attacco è avvenuto in tre luoghi vicini: il club gay London Pub, il jazz club Herr Nilsen e un punto vendita di cibo da asporto.
Estero
14 ore

Via libera del Congresso Usa alla stretta sulle armi

Anche la Camera dei rappresentanti ha approvato il provvedimento, ora sulla scrivania del presidente Joe Biden
Confine
16 ore

L’Italia taglia ancora fino ad agosto le accise sui carburanti

Prorogata fino al 2 agosto la riduzione complessiva di 30,5 centesimi di euro al litro per benzina, diesel, gpl e metano
Estero
18 ore

La Corte Suprema Usa cancella il diritto federale all’aborto

Abolita dopo 50 anni la storica sentenza Roe v. Wade del 1973 che legalizzava l’aborto. Ora ogni Stato potrà legiferare liberamente in materia
Estero
18 ore

Germania, abolito il divieto di informare sull’aborto

Il parlamento tedesco ha votato la cancellazione del paragrafo 219a del codice penale, risalente ai primi mesi della dittatura nazista
Confine
19 ore

Schianto a Maccagno, 15enne del Bellinzonese rischia la vita

Un’auto con a bordo una donna e due minorenni è uscita di strada ieri sera. Non sono ancora note le cause dell’incidente
Confine
19 ore

Aumentano i sequestri di valuta alla frontiera

A Brogeda e alla stazione di Chiasso sono stati intercettati oltre 23 milioni di euro. Le violazioni accertate dalla Guardia di finanza sono 663
Estero
22 ore

Onu: la giornalista Shireen Abu Akleh uccisa da forze israeliane

Questa la conclusione dell’inchiesta delle Nazioni Unite. L’uccisione l’11 maggio scorso durante gli scontri a Jenin (Cisgiordania). Israele nega
Le reazioni
24.04.2022 - 21:52

Il sollievo dell’Europa, ‘la Francia e ancora con noi’

Vince Macron, tripudio di messaggi social dai vertici delle istituzioni dell’Unione europea

di Michele Esposito, Ansa

Bruxelles - Il tripudio di cinguettii con cui i vertici europei hanno salutato la rielezione di Emmanuel Macron solo pochi minuti dopo la diffusione dei primi exit poll restituisce il sollievo dell’Europa. Il voto francese rilancia il progetto di chi, a Bruxelles e non solo, vuole un’Ue più forte e autonoma, allontana il baratro del nazionalismo e conferma che, a cominciare dalla guerra in Ucraina, l’Unione potrà ancora fare affidamento su uno dei suoi leader più influenti. "Possiamo contare sulla Francia per altri 5 anni", è il tweet con cui il presidente del Consiglio Ue Charles Michel ha riassunto il plauso delle istituzioni europee.

A Bruxelles in pochi si attendevano il clamoroso ribaltone di Marine Le Pen. Ma il ricordo della Brexit e dell’elezione di Donald Trump, nei giorni scorsi, invitava alla prudenza. Anche perché il prezzo da pagare con una sconfitta di Macron, per l’Ue, sarebbe stato altissimo. Basta un dato a ricordarlo: l’inquilino dell’Eliseo avrebbe dovuto lasciare proprio mentre era presidente di turno del semestre europeo. Non a caso, Macron aveva escluso il mese di aprile dal calendario delle iniziative messe in campo per la presidenza dell’Ue.

Ora il 9 maggio, all’incontro finale della Conferenza sul futuro dell’Europa, sarà lui a presentarsi a Strasburgo forte di una vittoria che rilancia anche la sua strategia europea. Una strategia che punta a un Vecchio Continente più autonomo, anche da un punto di vista militare, e più integrato in alcuni settori chiave come quello energetico. La vittoria del fondatore di En Marche è ancora più rilevante perché non interrompe i piani dell’Ue in uno dei momenti più delicati della sua storia, segnato dalla guerra in Ucraina e da tutte le sue conseguenze economiche e diplomatiche. "In questo periodo tormentato abbiamo bisogno di un’ Europa solida e di una Francia impegnata nella maniera più assoluta per una Ue più sovrana e più strategica", ha sottolineato non a caso Michel.

"Una forte leadership è essenziale in questi tempi incerti", gli ha fatto eco la presidente della Bce Christine Lagarde. Mentre dall’India, dove è in missione, la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, ha assicurato che con Macron "porteremo avanti la Francia e l’Europa". "Un’Ue forte ha bisogno di una Francia forte", ha esultato dal canto suo la presidente del Parlamento Ue Roberta Metsola, mentre per il commissario Ue all’Economia la vittoria del presidente uscente è "un colpo al sovranismo". Un plauso che ha unito anche Italia, Germania e Olanda.

Eppure, in un Europarlamento dove i fan di Macron erano in netta maggioranza, il capogruppo del Ppe Manfred Weber da un lato ha applaudito la vittoria di Macron ma dall’altro ha rimarcato come con la sua presidenza "populismi ed estremismi sono diventati più forti che mai". "La sua idea politica ha fallito, questo è l’ultimo avvertimento", ha ammonito Weber. Per il momento, tuttavia, a Bruxelles splende il sole. In un solo colpo l’Ue ha incassato la conferma di Macron e, in Slovenia, la probabile sconfitta del premier Janez Jansa, euroscettico e più di una volta ai ferri corti con i vertici Ue. A Lubiana, ora, dovrebbe toccare al liberale e progressista Robert Golob. Una vittoria, la sua, che toglie una sponda all’ungherese Viktor Orban e al gruppo Visegrad già sfilacciato dalla guerra in Ucraina.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bruxelles francia macron
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved