abusi-sessuali-accordo-tra-il-principe-andrea-e-l-accusatrice
Il principe Andrea (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
9 min

Una Svizzera muore durante una festa techno illegale

Le cause della morte sono oggetto di un’inchiesta. All’evento, organizzato via Telegram, non ci sarebbero state né misure di sicurezza né sanitarie
Estero
47 min

Roma dà l‘addio a Piero Angela. Alberto: ’Come Leonardo in casa’

Si è svolta oggi la cerimonia funebre laica per l’amatissimo divulgatore scientifico italiano
Estero
1 ora

50 anni fa, dal mare, i Bronzi di Riace

Il 16 agosto del 1972 venivano ritrovate le due celebri statue. Il figlio del Sovrintendente ai beni culturali dell’epoca ne ricorda l’emozione
Confine
2 ore

Scia di violenza a Como, l’accusato non parla

Non risponde alle domande del giudice il 33enne finito in carcere con l’accusa di omicidio, tentato omicidio e lesioni
Cina
7 ore

Troppo caldo in Cina: elettricità razionata

La priorità verrà data alle economie domestiche. Ordinato alle aziende di sospendere la produzione fino a sabato
Kenya
9 ore

Mistero sulla morte di un ufficiale elettorale

L’uomo era scomparso durante la verifica dei registri elettorali. Ritrovato privo di vita alle pendici del Kilimangiaro, a 300 km di distanza
Stati Uniti
9 ore

Abbassamento di quota per American Airlines

Previsti quasi un terzo di voli in meno a novembre, mentre per settembre e ottobre i tagli saranno nell’ordine ‘solo’ del 2%
ucraina
20 ore

Colpita la centrale nel Donbass dei mercenari russi Wagner

Il gruppo paramilitare opera anche in Siria, in Libia e in Africa: è accusato di crimini di guerra e di violazioni dei diritti umani.
15.02.2022 - 19:11
Aggiornamento: 19:46
Ansa, a cura de laRegione

Abusi sessuali: accordo tra il principe Andrea e l’accusatrice

Il figlio di Elisabetta II si è impegnato a pagare una somma che per ora rimane riservata

Il principe Andrea ha raggiunto un accordo nella causa civile per le accuse di abuso sessuale da parte di Virginia Giuffre e si è impegnato a pagare una somma rimasta riservata. Il reale intende anche fare una “donazione sostanziale” a una organizzazione di beneficenza “in supporto dei diritti delle vittime” degli abusi. Lo scrive il New York Times.

La somma che il principe Andrea sborserà nell’ambito del patteggiamento non è stata resa nota. Nella lettera che annuncia l’accordo si parla infatti solo di una “donazione sostanziale” all’associazione di Virginia Giuffre a sostegno delle vittime di violenze sessuali. La missiva ammette anche che Giuffre ha “sofferto come vittima di abuso e anche di ingiusti attacchi pubblici.

È noto che Jeffrey Epstein ha portato avanti per anni il traffico di giovani ragazze. Il principe Andrea rimpiange la sua associazione con Epstein e loda il coraggio di Giuffre e delle altre che si sono fatte avanti. Il principe si impegna a dimostrare il suo rimpianto per la sua associazione a Epstein sostenendo la battaglia contro i trafficanti sessuali e sostenendone le vittime”. L’accordo precede di alcune settimane l’attesa deposizione del principe Andrea, che avrebbe dovuto essere sentito sotto giuramento dai legali di Giuffre.


L’accusatrice Veronica Giuffre (Keystone)

No comment da Buckingham Palace

Scontato silenzio da Buckingham Palace. Il palazzo, che ha sempre rifiutato di commentare le faccende legali del duca di York, ha mantenuto un stretto riserbo ufficiale anche in queste ore; mentre gli avvocati di Andrea come quelli della Giuffre si attengono a loro volta all’impegno di non entrare nei dettagli di un accordo che secondo uno dei legali della donna “parla da sé”.

L’intesa impedirà comunque un processo pubblico estremamente imbarazzante per la corte britannica, come per il terzogenito della quasi 96enne regina Elisabetta, già sospeso in questi mesi da ogni incarico ufficiale di rappresentanza della dinastia dei Windsor e privato di recente di titoli, patronati e onori militari.

Per questo Penny Junor, nota commentatrice delle vicende reali, sottolinea come la transazione – che comporta un mea culpa di Andrea per le sue frequentazioni passate con Epstein, ma non un riconoscimento di responsabilità su accuse specifiche mosse da Giuffre – rappresenti sicuramente motivo di “enorme sollievo” a palazzo: nella speranza che i riflettori sul caso ora si spengano nel pieno di un anno segnato nel Regno Unito dalle celebrazioni del Giubileo di Platino dei 70 anni sul trono di Sua Maestà.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
abusi elisabetta giuffre epstein principe principe andrea
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved