ULTIME NOTIZIE Estero
il terremoto
1 ora

In Siria e Turchia oltre 7mila morti, si cerca sotto le macerie

A caccia di sopravvissuti, mentre montano le prime polemiche sui ritardi nei soccorsi
la guerra in ucraina
1 ora

Mosca ammassa nuove truppe. Berlino: ‘100 Leopard a Kiev’

Altre decine di migliaia di soldati russi inviati nel Donbass. Zelensky alle prese con il rebus nomine
stati uniti
3 ore

Biden bocciato dal 62% degli americani

Brutte notizie nei sondaggi a poche ore dal discorso sullo stato dell’Unione
italia
4 ore

Arrestato il medico di Messina Denaro

Alfonso Tumbarello aveva curato il boss mafioso durante la latitanza: ‘Conosceva la sua vera identità’
Confine
8 ore

A processo i due ex assessori canturini residenti in Ticino

Erano stati arrestati a fine novembre. Tra le accuse quella di bancarotta fraudolenta
Estero
11 ore

Sempre più vittime del terremoto in Turchia e Siria: oltre 5’000

È stato intanto estratto vivo dalle macerie il calciatore ghanese Christian Atsu. Oltre 8’000 persone sono state salvate finora
Estero
15 ore

Sale a 4’890 il bilancio dei morti del sisma fra Turchia e Siria

Da parte di Ankara le vittime del terremoto di magnitudo 7,9 di ieri sono al momento 3’381, da parte siriana sono 1’509
la guerra in ucraina
1 gior

Zelensky: ‘Nuova offensiva russa entro 10 giorni’

Il leader atteso giovedì a Bruxelles al vertice e al Parlamento
guerra di date
1 gior

Gli ucraini cambiano la data del Natale, mai più insieme a Mosca

Decisione dei greco-cattolici, la Natività d’ora in poi il 25 dicembre e non più il 7 gennaio
italia
1 gior

Il tiramisù non è vegano, muore ragazza allergica al latte

Quattro indagati a Milano. Prodotto ritirato dal ministero della Salute
23.12.2021 - 20:06
Aggiornamento: 20:21

Olandesi in lockdown in fuga in Germania per Natale

Record di casi in Francia e Gran Bretagna. Le autorità britanniche: rischio di ricovero inferiore del 70% rispetto a Delta.

olandesi-in-lockdown-in-fuga-in-germania-per-natale
Keystone
120mila casi in un giorno in Gran Bretagna

Bruxelles – “Non andate in Germania a fare shopping o a pranzo”. È dovuto intervenire il premier Mark Rutte per provare a scoraggiare gli olandesi dalla fuga dal lockdown nella vicina Germania. Già, perché nel Paese dei tulipani da qualche giorno sono in vigore durissime misure anti-Covid, con la chiusura di tutte le attività non essenziali. E allora perché non andare al ristorante o comprare gli ultimi regali di Natale nel confinante Land della Renania settentrionale-Vestfalia? Del resto, si tratta di una fuga perfettamente legale visto che i confini sono aperti e ad Amsterdam e dintorni non vige il coprifuoco.

Ma il potenziale arrivo in massa degli olandesi potrebbe creare qualche grattacapo alle autorità tedesche. Da qui l’invito di Rutte, rilanciato anche sul profilo Twitter del primo ministro e condiviso con il governatore del popoloso Land tedesco, Hendrik Wuest. “Ora che la variante Omicron sta avanzando nei nostri Paesi, è ancora più importante limitare i nostri contatti. Da buoni vicini e amici, vi invitiamo a gestire le nostre frontiere aperte in modo responsabile”, si legge nel documento co-firmato con la Renania Settentrionale-Vestfalia e rilanciato da Rutte.

Rischio di ricovero con Omicron inferiore del 70% rispetto a Delta

Pochi giorni fa era toccato alle autorità della città belga di Anversa protestare per la corsa degli olandesi al cosiddetto ‘border-shopping’. Ma quello dei viaggi oltre confine è diventato un problema per un numero crescente di Paesi europei. Sulla scia delle misure introdotte da Italia, Portogallo e Grecia anche Repubblica Ceca e Danimarca hanno annunciato l’obbligo del test anti-Covid (tampone molecolare per Praga, test Pcr o antigenico per Copenaghen) per tutti i non residenti in entrata, anche se vaccinati.

La morsa di Omicron sull’Europa intanto non si allenta. La Gran Bretagna ha registrato l’ennesimo record di contagi: 120mila casi nelle ultime 24 ore (119.789), con 147 decessi. Ma da Londra nelle stesse ore è arrivata anche una prima buona notizia: il rischio di ricovero con Omicron, secondo l’agenzia sanitaria britannica, è fino al 70% inferiore rispetto a Delta.

Francia verso il Super Green pass

Il dilagare della nuova variante, però, continua ad obbligare i governi dell’Ue a misure via via più rigorose. In Catalogna, dove i contagi sono costantemente in aumento da giorni, da venerdì e per due settimane sarà in vigore il coprifuoco dall’una alle ore 6. Mentre la Francia è costretta ad affrontare il record assoluto di contagi, più di 90mila in 24 ore, e corre verso l’introduzione del Super Green Pass dal 15 gennaio. Ma al momento la proposta di legge che sarà esaminata dall’Assemblea Nazionale sembra escludere i lavoratori dipendenti dall’obbligo.

“Una grande, veloce ondata di Covid in Germania ancora non c’è. Ma questo cambierà all’inizio del nuovo anno e nelle prime settimane di gennaio”, è stato invece l’avvertimento del ministro della Salute di Berlino Karl Lauterbach. E in Germania il Covid ha decimato anche i piloti disponibili della Lufthansa: la compagnia di bandiera ha cancellato una dozzina di voli per le feste di Natale visto l’elevato numero di dipendenti in malattia.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved